La scheda descrittiva informatizzata per l’adottabilità: un nuovo strumento operativo. Resoconto di un’esperienza di formazione regionale per psicologi

Titolo Rivista MINORIGIUSTIZIA
Autori/Curatori Marina Farri, Alfonso D’Errico, Roberta Chiodo Martinetto, Giuliana Conforti, Anna Ferrari, Caterina Montali, Maria Orlando, Tiziana Vairetti, Alessandra Simonetto
Anno di pubblicazione 2017 Fascicolo 2017/2 Lingua Italiano
Numero pagine 8 P. 127-134 Dimensione file 76 KB
DOI 10.3280/MG2017-002013
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più clicca qui

Qui sotto puoi vedere in anteprima la prima pagina di questo articolo.

Se questo articolo ti interessa, lo puoi acquistare (e scaricare in formato pdf) seguendo le facili indicazioni per acquistare il download credit. Acquista Download Credits per scaricare questo Articolo in formato PDF

Anteprima articolo

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association, Inc (PILA)associazione indipendente e non profit per facilitare (attraverso i servizi tecnologici implementati da CrossRef.org) l’accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche

Il tema dell’adozione come "genitorialità a transizione rischiosa" (Scabini, Iafrate, 2003) richiede strumenti e modalità efficaci per intercettare i momenti critici della famiglia adottiva, partendo dalla costruzione di fattori protettivi fin dalle prime fasi dell’iter adottivo. In tale ottica, basandosi sui più recenti costrutti teoricoclinici che individuano come fattori predisponenti lo sviluppo affettivo e cognitivo l’attaccamento/accudimento, la continuità con la storia passata e l’elaborazione delle esperienze traumatiche, il Gruppo Psicologi Adozioni, attivo dal 2009 presso l’Assessorato alla Sanità-Regione Piemonte, ha elaborato e diffuso una Scheda Informatizzata per l’Adottabilità (Sda) condivisa con il Tribunale per i minorenni. Tale scheda, approvata con Dgr 22-.6144/2013 e presentata in modo dettagliato in questo articolo, rappresenta uno strumento per l’inquadramento anamnestico e clinico del bambino in fase di abbinamento, utile per l’elaborazione della storia sulle proprie origini e, dal punto di vista organizzativo, per l’implementazione di buone prassi interprofessionali.;

Keywords:Adozione, genitorialità, trauma, origini, inquadramento diagnostico, strumenti operativi.

Marina Farri, Alfonso D’Errico, Roberta Chiodo Martinetto, Giuliana Conforti, Anna Ferrari, Caterina Montali, Maria Orlando, Tiziana Vairetti, Alessandra Simonetto, La scheda descrittiva informatizzata per l’adottabilità: un nuovo strumento operativo. Resoconto di un’esperienza di formazione regionale per psicologi in "MINORIGIUSTIZIA" 2/2017, pp 127-134, DOI: 10.3280/MG2017-002013