«Organizzazioni assistenziali sovietiche». Origins and Development of Corporate Welfare at Fiat (1920-1949)

Journal title IMPRESE E STORIA
Author/s Paolo Raspadori
Publishing Year 2022 Issue 2021/44 Language Italian
Pages 30 P. 81-110 File size 257 KB
DOI 10.3280/ISTO2021-044004
DOI is like a bar code for intellectual property: to have more infomation click here

Below, you can see the article first page .

If you want to buy this article in PDF format, you can do it, following the instructions to buy download credits

Anteprima articolo

FrancoAngeli is member of Publishers International Linking Association, Inc (PILA), a not-for-profit association which run the CrossRef service enabling links to and from online scholarly content.

The present paper reconstructs the appearance and development of a complex of social works for FIAT employees between the Twenties and the Forties of the Twentieth century. Its aim is to verify whether the largest Italian company wanted to integrate the Fordist approach to production of means of transportation with the loyalty of factory and office workers, as well as sharing with managers values such as dedication to work and discipline. In other words, our aim is to understand whether welfare (intended as benefits provided by the company such as the health insurance fund, food stores, sports activities, and so on) was a constitutive com-ponent of the way in which Fiat listed Fordism in Italy. To achieve this goal the author resorted to the consultation of the company’s documentary corpus kept at Fiat Historical Archive. Some papers of Political Police Division kept at National Archives were examined too, as well as printed publications, periodical and not, of the period of interest.

Keywords: welfare, workers, company, Fiat, Fordism, assistance

  1. Adorni D., Magagnoli S. (2016). Sfamare Torino. Le mense aziendali Fiat di fronte alle emergenze alimentari della guerra. E-Review, 4: 1-21.
  2. Amatori F. (1999). Gli uomini del professore. Strategie, organizzazioni, management alla Fiat fra anni Venti e anni Sessanta. In: Annibaldi C. e Berta G., a cura di, Grande impresa e sviluppo italiano. Studi per i cento anni della Fiat. Vol. I. Bologna: il Mulino.
  3. Archivio Storico Fiat (1996). Fiat: le fasi della crescita. Tempi e cifre dello sviluppo aziendale. Torino: Scriptorium.
  4. Benenati E. (1999). Cento anni di paternalismo aziendale. In: Musso S., a cura di, Tra fabbrica e società. Mondi operai nell’Italia del Novecento. Milano: Feltrinelli.
  5. Berta G. (1992). Le Commissioni interne nella storia delle relazioni industriali alla Fiat. In: Progetto Archivio Storico Fiat, 1944-1956. Le relazioni industriali alla Fiat. Saggi critici e note storiche. Milano: Fabbri Editori.
  6. Berta G. (1998). Conflitto industriale e struttura d’impresa alla Fiat 1919-1979. Bologna: il Mulino.
  7. Berta G. (20093). L’Italia delle fabbriche. La parabola dell’industrialismo nel Novecento. Bologna: il Mulino.
  8. Bigazzi D. (1996). Le permanenze del paternalismo: le politiche sociali degli imprenditori in Italia tra Ottocento e Novecento. In: Betri M.L. e Bigazzi D., a cura di, Ricerche di storia in onore di Franco Della Peruta. Vol. II. Economia e società. Milano: FrancoAngeli.
  9. Bigazzi D. (2000). La grande fabbrica. Organizzazione industriale e modello americano alla Fiat dal Lingotto a Mirafiori. Milano: Feltrinelli.
  10. Bonin H. (2013). Introduction. Issues Concerning the Stages of Paternalism. In: Bonin H. and Thomes P., editors, Old Paternalism, New Paternalism, Post-Paternalism (19th-21st Centuries). Bruxelles, Bern, Berlin: Peter Lang.
  11. Bureau International du Travail (1932). Études sur les relations industrielles. Vol. II. Les établissements Zeiss – Les établissements Fiat – Les usines Philips – Les aciéries Sandvik. Genéve.
  12. Castronovo V. (1995). Storia economica d’Italia. Dall’Ottocento ai giorni nostri. Torino: Einaudi.
  13. Castronovo V. (1999). Fiat 1899-1999. Un secolo di storia italiana. Milano: Rizzoli.
  14. Ciuffetti A. (2004). Casa e lavoro. Dal paternalismo aziendale alle “comunità globali”: villaggi e quartieri operai in Italia tra Otto e Novecento. Perugia: Crace.
  15. Conca Messina S.A. (2017). Alle origini del welfare aziendale. Industria, manodopera e opere sociali degli imprenditori nell’Italia dell’Ottocento. In: Battilani P., Conca Messina S.A., Varini V., a cura di, Il welfare aziendale in Italia fra identità e immagine pubblica dell’impresa. Una prospettiva storica. Bologna: il Mulino.
  16. Cortat A. (2013). Paternalism or Paternalisms? The Example of Société anonyme des câbleries et tréfileries de Cossonay, Switzerland, 1898-1980. In: Bonin H. and Thomes P., editors, Old Paternalism, New Paternalism, Post-Paternalism.
  17. De Grazia V. (1981). Consenso e cultura di massa nell’Italia fascista. L’organizzazione del dopolavoro. Roma-Bari: Laterza.
  18. Fasce F. (1993). Una famiglia a stelle e strisce. Grande guerra e cultura d’impresa in America. Bologna: il Mulino.
  19. Fava V. (2001). L’Ufficio statistica e studi economici scopre l’operaio. Da lavoratore a consumatore. In: Casalino C. e Fava V., a cura di, La Fiat nel mondo, il mondo della Fiat 1930-1950. Il mercato mondiale dell’auto e i lavoratori dell’industria automobilistica nelle carte dell’Archivio storico Fiat. Venezia: Marsilio.
  20. Fiat. Terra, mare, cielo (s.d.). Firenze: Zincografica Fiorentina.
  21. Figuet J.M. and Sionneau B. (2013). New Paternalism, Welfare and US Moral Contract Capitalisms in the United States of America. In: Bonin H. and Thomes P., editors, Old Paternalism, New Paternalism, Post-Paternalism.
  22. Fissore G. (1992). I protagonisti: note biografiche e testimonianze. In: Progetto Archivio Storico Fiat, 1944-1956. Le relazioni industriali alla Fiat. Saggi critici e note storiche.
  23. Fumi G. (2012). Formare le maestranze in azienda. Le scuole di fabbrica nella prima metà del Novecento. In: Trezzi L. e Varini V., a cura di, Comunità di lavoro. Le opere sociali delle imprese e degli imprenditori tra Ottocento e Novecento. Milano: Guerini e Associati.
  24. Gentile E. (20052). Fascismo. Storia e interpretazione. Roma-Bari: Laterza.
  25. Istituto Luigi Sturzo (2002). Fanfani e la casa. Gli anni Cinquanta e il modello italiano di welfare state. Il piano Ina-Casa. Soveria Mannelli: Rubbettino.
  26. Jocteau G.C. (1999). La nobiltà piemontese e le trasformazioni economiche e sociali. In: Annibaldi C. e Berta G., a cura di, Grande impresa e sviluppo italiano. Studi per i cento anni della Fiat. Vol. I.
  27. Le istituzioni “Fiat” a favore dei propri addetti. Il Dopolavoro (1929). Torino: Tipografica Camiciotti e figli.
  28. Le Mutue Fiat (1942). Novara: Istituto Geografico De Agostini.
  29. Le Opere sociali della Fiat per la preparazione al lavoro, per l’assistenza ai lavoratori (1940). Torino: Tipografia de “La Stampa”.
  30. Le Scuole Professionali “Fiat” negli stabilimenti del Lingotto (1927). Torino: Tipografica Camiciotti e figli.
  31. L’Italia nelle sue opere assistenziali (1933-1936). 2 voll. Milano: Società Nazionale Editrice Propaganda.
  32. Mandell N. (2002). The Corporation as Family. The Gendering of Corporate Welfare, 1890-1930. Chapel Hill and London: University of North Carolina Press.
  33. Musso S. (1982). Americanismo e politica salariale alla Fiat tra le due guerre. Classe, 22: 127-173.
  34. Musso S. (1998). La società industriale nel ventennio fascista. In: Tranfaglia N., a cura di, Storia di Torino. Vol. VIII. Dalla Grande guerra alla Liberazione. 1915-1945. Torino: Einaudi.
  35. Musso S. (1999a). La Fiat di Valletta. Impresa e lavoratori nella più grande concentrazione industriale d’Italia. In: Tranfaglia N., a cura di, Storia di Torino. Vol. IX. Gli anni della Repubblica. Torino: Einaudi.
  36. Musso S. (1999b). Le relazioni industriali alla Fiat. In: Annibaldi C. e Berta G., a cura di, Grande impresa e sviluppo italiano. Studi per i cento anni della Fiat. Vol. II.
  37. Progetto Archivio Storico Fiat (1991). Fiat 1915-1930. Verbali dei Consigli di amministrazione. 2 voll. Milano: Fabbri Editori.
  38. Progetto Archivio Storico Fiat (1992). 1944-1956. Le relazioni industriali alla Fiat nei verbali delle Commissioni interne. Vol. 1. 1944-1950. Milano: Fabbri Editori.
  39. Raspadori P. (2012). Le opere sociali della Terni: la parabola di una fabbrica totale (1884-1968). In: Trezzi L. e Varini V., a cura di, Comunità di lavoro.
  40. Roverato G. (2002). Valdagno e la «Città sociale» di Gaetano Marzotto Jr: tra utopia conservatrice e moderno welfare aziendale. Annali di storia dell’impresa, 13: 133-151.
  41. Settis B. (2016). Fordismi. Storia politica della produzione di massa. Bologna: il Mulino.
  42. Silei G. (2015). Dal luogo di lavoro allo Stato e ritorno. Le dinamiche del Welfare aziendale e contrattuale. In: Minesso M., a cura di, Welfare, donne e giovani in Italia e in Europa nei secoli XIX-XX. Milano: Franco Angeli.
  43. Trezzi L. (2012). Operai, commissioni interne e opere sociali integrative degli imprenditori e delle imprese in Lombardia tra gli anni Trenta e Cinquanta del Novecento. In: Trezzi L. e Varini V., a cura di, Comunità di lavoro.
  44. Varini V. (2012). Costruire un’impresa: il welfare alla Pirelli fra Otto e Novecento. In: Trezzi L. e Varini V., a cura di, Comunità di lavoro.
  45. Zamagni V. (1976). La dinamica dei salari nel settore industriale. In: Ciocca P. e Toniolo G., a cura di, L’economia italiana nel periodo fascista. Bologna: il Mulino.

Paolo Raspadori, «Organizzazioni assistenziali sovietiche». Origini e sviluppo del welfare aziendale alla Fiat (1920-1949) in "IMPRESE E STORIA" 44/2021, pp 81-110, DOI: 10.3280/ISTO2021-044004