Menzogne in tempo di pace. Tentativo di una critica psicoanalitica ed etnologica dei "diritti dell’uomo"

Titolo Rivista: PSICOTERAPIA E SCIENZE UMANE
Autori/Curatori: Pier Francesco Galli, Alberto Merini, Paul Parin
Anno di pubblicazione: 2022 Fascicolo: 2 Lingua: Italiano
Numero pagine: 20 P. 273-292 Dimensione file: 161 KB
DOI: 10.3280/PU2022-002005
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più clicca qui

Qui sotto puoi vedere in anteprima la prima pagina di questo articolo.

Se questo articolo ti interessa, lo puoi acquistare (e scaricare in formato pdf) seguendo le facili indicazioni per acquistare il download credit.
Acquista Download Credits per scaricare questo Articolo in formato PDF

anteprima articolo

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association, Inc (PILA)associazione indipendente e non profit per facilitare (attraverso i servizi tecnologici implementati da CrossRef.org) l’accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche

Dopo una serie di considerazioni generali sul tema dei diritti dell’uomo, viene fatta una analisi dei problemi messi in luce da due discipline, la psicoanalisi e l’etnologia. Mentre il punto di vista psicoanalitico aiuta a comprendere quali sono i fenomeni psicologici che inducono il rispetto o la violazione dei diritti umani, il punto di vista etnologico, mettendo a confronto diverse culture, permette di rispondere a quesiti riguardanti la diversità dei diritti umani nelle varie strutture sociali, la loro validità comune a più popoli, e l’eventuale imposizione o condizionamen-to, tramite anche l’uso della forza, di diritti differenti a quelli di una determinata situazione culturale. Discutendo con Muhidin Saric (autore del libro del 1993 Keraterm. Erinnerungen aus einem serbischen Lager ["Keraterm. Ricordi da un lager serbo"]. Prefazione di Paul Parin. Klagenfurt: Drava Verlag, 1994), l’Autore cerca di dare una spiegazione a fatti ancora non del tutto chiari.

  1. Brecht B. (1928). Die Dreigroschenoper. Berlin: Felix Bloch Erben (trad. it.: L’opera da tre soldi. Torino: Einaudi, 1956).
  2. Erdheim M. (1984). Die gesellschaftliche Produktion von Unbewusstheit. Frankfurt a.M.: Suhrkamp.
  3. Fisch J. (1996). Darf man Menschenrechte mit Gewalt durchsetzen? Kursbuch, 126: 21-30.
  4. Freud S. (1912-13). Totem e tabù. Opere, 7: 3-164. Torino: Boringhieri, 1975.
  5. Freud S. (1927). L’avvenire di un’illusione. Opere, 10: 435-485. Torino: Boringhieri, 1978.
  6. Freud S. (1929 [1930]). Il disagio della civiltà. Opere, 10: 555-630. Torino: Boringhieri, 1978.
  7. Freud S. (1932). Perché la guerra? (Carteggio con Einstein). Opere, 11: 289-303. Torino: Boringhieri, 1979.
  8. Freud S. (1934-38 [1937-38]). L’uomo Mosè e la religione monoteistica: tre saggi. Opere, 11: 331-453. Torino: Boringhieri, 1979.
  9. Gross J.-P. (1997). Der egalitäre Liberalismus der jakobiner. Le Monde diplomatique, 12 September 1997: -- https://monde-diplomatique.de/artikel/!3204991.
  10. Harner M.J. (1973). The Jivaro: People of the Sacred Waterfalls. Garden City, NY: Anchor Press Doubleday.
  11. Human Rights Watch (1997). Arrest Now! London: Amnesty International.
  12. Lukes S. (1994). Fünf Fabeln über die Menschenrechte. Prokla. Zeitschrift für Kritische Sozialwissenschaft, 24, 96, 3: 450-468.
  13. Maier C. (1996). Das Leuchten der Papaya. Ein Bericht von den Trobriandern in Melanesien. Hamburg: EVA.
  14. Parin P. (1977). Das Ich und die Anpassungs-Mechanismen. Psyche, 31, 6: 481-515 (trad. it.: L’Io e i meccanismi di adattamento. Psicoterapia e Scienze Umane, 1979, 13, 1: 1-28. Ristampa: 2006, 40, 3: 379-408).
  15. Šarić M. (1993). Keraterm, sjećanje na srpski logor. Samobor (Zagreb) (trad. tedesca: Keraterm. Erinnerungen aus einem serbischen Lager. Klagenfurt: Drava Verlag, 1994).
  16. United Nations (UN) (1985). The International Bill of Human Rights. New York: UN.

Pier Francesco Galli, Alberto Merini, Paul Parin, Menzogne in tempo di pace. Tentativo di una critica psicoanalitica ed etnologica dei "diritti dell’uomo" in "PSICOTERAPIA E SCIENZE UMANE" 2/2022, pp 273-292, DOI: 10.3280/PU2022-002005