Enrico Ferri e gli studi sulla criminalità

Autori e curatori
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 192,   2a ristampa 2010,    1a edizione  2004   (Codice editore 290.15)

Enrico Ferri e gli studi sulla criminalità
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 20,00
Disponibilità: Buona


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788846460608

Presentazione del volume

Per le sue qualità di caposcuola e di maestro, Enrico Ferri (1856-1929) ricopre senz’altro una posizione considerevole all’interno delle scienze criminologiche.

Docente brillante, portavoce efficace di convinzioni scientifiche e artista della parola, seppe tradurre nei propri studi scientifici, nelle orazioni, nella pratica forense, nell’attività politica, nei continui viaggi e contatti intercontinentali nonché nei suoi rapporti con le più eminenti figure della cultura italiana dell’epoca, le diverse concezioni sulla genesi del delitto, cercando di armonizzare le componenti biologiche con i coefficienti fisici ed ambientali. In un momento in cui diatribe, polemiche e dissidi profondi che parevano insanabili si sviluppavano e si alimentavano nella contrapposizione tra responsabilità morale e responsabilità legale, tra tutela giuridica e difesa sociale, Ferri si pose quale figura centrale all’interno del dibattito, consapevole di quale fosse il seguito di studenti e studiosi che affollavano l’aula universitaria in cui lui, “il maestro”, insegnava. Lo sforzo di amalgamare diverse discipline lo condusse a plasmare e teorizzare la confluenza di psiche, temperamento e costituzione nel tramite dei fattori fisici, ambientali e sociali, per una convergente sociologia criminale.

Il volume ripercorre le tappe attraverso le quali il pensiero scientifico e l’esperienza forense di Ferri, con la grande varietà dei casi concreti offerti all’osservazione e alla meditazione, contribuirono allo sviluppo della criminologia.

Roberta Bisi è professore straordinario all’Università di Bologna presso la Facoltà di Scienze politiche “Roberto Ruffilli” di Forlì, dove insegna Criminologia e Sociologia della devianza. Autrice di numerosi saggi e volumi, ha pubblicato per i nostri tipi: Con gli occhi della vittima (con P. Faccioli, a cura di, 1996); Percorsi per un’età difficile (a cura di, 1998); Criminologia applicata per l’investigazione e la sicurezza. Metodologie di indagine e strategie d’intervento (con A. Balloni, a cura di, 2001); Gabriel Tarde e la questione criminale (2004).

Indice


Enrico Ferri: note biografiche
Sociologia criminale: apertura di un dibattito
Temperamento, criminalità e tipologie
Dalla cartella biografica alle statistiche criminali
Un richiamo alla vittima
Le determinanti della criminalità e la legge della saturazione criminosa
Socialismo, scienza positiva, evoluzionismo
La difesa dei contadini mantovani e la campagna ostruzionsitica
L’omicidio-suicidio: un tentativo di interpretazione
I sostitutivi penali
Il diritto di punire
La responsabilità nel comportamento collettivo
Gli ingranaggi della giustizia penale
La formazione degli operatori della giustizia penale
Processo penale: luogo privilegiato per l’esame dei rapporti umani
Delitti per passione, per causa d’onore e per motivi politici
L’attualità degli studi di Enrico Ferri tra apprezzamenti e critiche
Bibliografia di riferimento.