Tous azimuts

Il senso della scrittura

Autori e curatori
Contributi
Duccio Demetrio, Cristina Pasqualini
Livello
Saggi, scenari, interventi
Dati
pp. 176,      1a edizione  2011   (Codice editore 1420.183)

Tous azimuts. Il senso della scrittura
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 24,00
Disponibilità: Discreta




Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856837124
Informazioni sugli e-book

Clicca qui per provare l'e-book
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 17,00
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856843422
Disponibile anche in:
Informazioni sugli e-book


Clicca qui per provare l'e-book

In breve

Il volume intesse un fitto dialogo con oltre duecento autori di scienze sociali, filosofia, letteratura, nella convinzione che i diversi tipi, generi e ambiti di scrittura – specialmente delle scienze sociali e della letteratura – hanno un fondamento comune, e presentano potenzialità inesplorate di scambi e sinergie.

Presentazione del volume

Il libro racconta una storia sulla scrittura attraverso l’esperienza di un autore che scrive a tutto campo o tous azimuts. Alla base di questa storia singolare sta la scommessa che i diversi tipi, generi e ambiti di scrittura – specialmente delle scienze sociali e della letteratura – hanno un fondamento comune, come le dita che s’innervano dalla mano, e presentano potenzialità inesplorate di scambi e sinergie.
Il lettore viene condotto a ripercorrere con l’autore una serie di tematiche che si è tradotta via via in libri e operazioni culturali originali: dalle ricerche sociologiche sul tempo alla proposta degli “interstizi della vita quotidiana” come categoria strategica di analisi della società contemporanea, dalla messa a fuoco di Pinocchio come personaggio archetipico della letteratura universale alla proposta di una critica letteraria “empatica” complementare a quella tradizionale, continuando con una serie di realizzazioni innovative nel campo della poesia, della fiction, del teatro sacro, della spiritualità, di una saggistica poeticamente orientata. Nel Finale si parla del libro-sogno cui aspira ogni autore che si confronti con il senso e il mistero inesauribile della scrittura: a esso è dedicato il dialogo-intervista di Cristina Pasqualini che insieme all’inusuale postfazione di Duccio Demetrio conclude il volume.
Questo libro, che intesse un fitto dialogo con oltre duecento autori di scienze sociali, filosofia, letteratura, è stato scritto non solo per raccontare una storia intellettuale atipica ma per cercare di trasmettere e moltiplicare tracce di creatività. Per parlare del bello della scrittura tous azimuts e dell’importanza che i libri continuino a essere sognati prima ancora di essere scritti.

Gianni Gasparini, professore ordinario nell’Università Cattolica di Milano e scrittore, ha al suo attivo oltre quaranta volumi pubblicati, di cui metà in sociologia (tra i più recenti Interstizi e universi paralleli, Apogeo 2007, e Tempi e ritmi nella società del Duemila, FrancoAngeli 2009) e l’altra metà in poesia, critica, teatro, spiritualità, saggistica, fiction e letteratura in genere (si ricordano Cento aquiloni, Scheiwiller 2005, Un folle volo, Mimesis 2006, e Tempo di Natale, Viator 2010).

Indice


Razo: scrivere tous azimuts
Ouverture
(Tracce autobiografiche: l’antefatto; Un progetto culturale trasversale; Scrivere da free lance, If you a writer)
Corpus
Il tempo, i tempi
(La dimensione sociale del tempo; Un approccio umanistico)
Piccole cose e interstizi della vita quotidiana
(Il pensiero interstiziale; Il valore degli interstizi e delle piccole cose)
Bambini e poeti
(Pinocchio: un burattino-bambino; Il Piccolo principe e altri compagni di Pinokkio)
Gli Aquiloni: una comunità tra cielo e terra
(Una storia, cento storie; Un’opera aperta)
Scrivere di natura
(Come parlare dell’ambiente naturale; Il genius loci e la montagna)
Accostarsi al sacro
(La sfida del sacro; Una spiritualità del quotidiano)
Una storia in poesia
(La poesia: un poliedro; Di che cosa parla il poeta; La forma della poesia)
Empatia e critica letteraria
(Poeti e critici; Esemplificazioni dal vivo; Fremito e debito)
Finale
(Il libro-sogno; Ciò che resta da dire; Scrivi: non è qui perfetta letizia)
Cristina Pasqualini, Vivere di scrittura. Un dialogo-intervista con Gi(ov)anni Gasparini
Ringraziamenti
Duccio Demetrio, Postfazione. La chiosa e il dono imprevisto
Bibliografia
Indice dei nomi