Il tempo “scelto”

Riflessioni pedagogiche sulla vecchiaia

Autori e curatori
Livello
Studi, ricerche. Testi per insegnanti, operatori sociali e sanitari
Dati
pp. 118,      1a edizione  2020   (Codice editore 431.2.14)
Peer reviewed content
Peer Reviewed Content

Il tempo “scelto” Riflessioni pedagogiche sulla vecchiaia
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 15,00
Disponibilità: Discreta




Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788835107415
Informazioni sugli e-book

Clicca qui per provare l'e-book
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 10,50
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788835104155
Disponibile anche in:
Informazioni sugli e-book


Clicca qui per provare l'e-book

In breve

Il volume approfondisce alcune categorie peculiari della vecchiaia attraverso coordinate pedagogiche utili a rileggerla e ripensarla in una nuova dimensione temporale, altra dalla precedente, altrimenti significativa, in cui costruire nuova vita, nutrendola di dialogo, di scambi e reciprocità. Un testo utile per gli educatori, gli esperti del settore e i futuri professionisti dell’educazione.

Presentazione del volume

Il tempo della vecchiaia è tempo scelto o tempo subìto?
Il volume, in una prospettiva squisitamente pedagogica, prova a rispondere a una domanda che ha tutte le caratteristiche di una emergenza sociale oltre che educativa.
A partire da un inquadramento teorico del discorso, l'autrice approfondisce alcune categorie peculiari della vecchiaia attraverso coordinate pedagogiche utili a rileggerla e ripensarla in una nuova dimensione temporale, altra dalla precedente, altrimenti significativa, in cui costruire nuova vita, nutrendola di dialogo, di scambi e reciprocità.
Il volume si rivolge agli educatori, agli esperti del settore e ai futuri professionisti dell'educazione.

Manuela Ladogana è dottore di ricerca in Pedagogia generale e docente a contratto del "Laboratorio sulle abilità di studio" nel Corso di Laurea Triennale "Scienze dell'educazione e della formazione", nonché responsabile tecnico-scientifico del Laboratorio di Bilancio di competenze presso il Dipartimento di Studi Umanistici dell'Università di Foggia. I suoi temi di ricerca ruotano intorno ai tempi della formazione, con particolare riferimento all'età della vecchiaia, e all'orientamento in prospettiva lifelong, lifewide lifeddeep. Tra le sue pubblicazioni: Progettare la vecchiaia. Una sfida per la pedagogia (Bari 2016); Formare ecologicamente. Riflessioni teoriche e itinerari di esperienza (a cura di, con D. Dato, Bergamo, 2018); Educare alla vivibilità nella famiglia e nella scuola (a cura di, con L. Cerrocchi, A. D'Antone, Bergamo 2019).

Indice

Lo sfondo introduttivo del discorso
(Prospettive statistiche di longevità; Estendere lo sguardo; Le implicazioni pedagogiche del discorso; Re-investire in tempo scelto)
L'Irriducibile umanità della vecchiaia
(Una premessa; Chi è il vecchio? Una domanda senza una risposta; (Ri)dare senso umano alla vecchiaia; La dimenticanza dei vecchi. O sul lato disumano del discorso; Scegliere il senso umano; La ricchezza dei vecchi. O sul lato umano del discorso)
L'età della memoria
(Una premessa; Sul narrarsi; Sul narrarsi nella vecchiaia; Il patto tra chi narra e chi ascolta; (Emblematiche) tracce di memoria; Memoria come integrità; Memoria come dono; Ritrovare il tempo: il "bel tempo" della nonnità)
Il tempo scelto del pensionamento
(Una premessa; Verso una nuova produttività; Il Bilancio di competenze: uno spazio di reengagement)
Bibliografia.