Sociologia, storia, positivismo

Messico, Brasile, Argentina e l'Italia

Autori e curatori
Contributi
F. Barbano, C. Barbè, M. R. Berra, E. Koch Weser Ammassari, M. Olivieri
Livello
Dati
pp. 416,      1a edizione  1991   (Codice editore 1380.10)

Sociologia, storia, positivismo. Messico, Brasile, Argentina e l'Italia
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 59,00
Disponibilità: Discreta


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788820474256

Presentazione del volume

Il volume presenta il risultato di un'indagine di storia della sociologia, allo scopo di verificare mobilità, interazioni e trasporti culturali tra alcuni paesi dell'America Latina e l'Italia. nel campo delle scienze sociali.

Le ricerche qui presentate, svolte sul campo con frequenti soggiorni nei paesi indagati, mostrano che "trasporti" e "ricezioni" culturali tra i paesi considerati sono stati numerosi.

Indice

INTRODUZIONE. SOCIOLOGIA, POSITIVISMO, POSTMODERNITÀ, DI FILIPPO BARBANO
* Premessa
* Periodizzazioni, diffusione di cultura sociale, sviluppi disciplinari della sociologia come scienza
* Diffusione, ascesa e declino del movimento positivistico
* Conseguenze di «trasporti-ricezioni» culturali: premodernizzazione, modernizzazione, postmodernità
* Conclusioni

SOCIOLOGIA E SCIENZA POLITICA IN MESSICO. LE INFLUENZE CULTURALI ITALIANE, DI MARIELLA BERRA
• I difficili scambi culturali fra l'Italia ed il Messico: un percorso di lettura
* Introduzione
* I trasporti culturali: stimoli e resistenze
* I veicoli materiali dello scambio culturale: un accenno alla emigrazione italiana
* I contesti culturali dei due paesi
• Scienze sociali e positivismo in Messico
* L'avvio della cultura positivistica
* Alcuni cenni storici
* Il positivismo: eclettismo e originalità
* L'insegnamento della sociologia: dalla Preparatoria alla Università
* Crisi del positivismo e nuovi sviluppi della sociologia
• Le relazioni interculturali fra l'Italia ed il Messico

LA COMUNICAZIONE INTERCULTURALE NELLE SCIENZE SOCIALI: ITALIA E BRASILE 1850-1930, DI ELKE KOCH WESER AMMASSARI
• Premessa
• La comunicazione scientifica come processo interattivo
• La complementarità degli interessi, in Italia ed in Brasile, nelle radici scientifico-culturali della fine del XIX secolo
* Interrogativi che ispirano le odierne indagini nei due paesi
* Aspetti metodologici e storiografici
• I momenti significativi che hanno orientato la formazione del «pensiero sociale» in Brasile
* L'epoca coloniale
* L'epoca della monarchia
* L'epoca repubblicana
• La formazione del «pensiero sociologico» brasiliano ed i principali contributi stranieri
* L'iniziale apertura alle scienze sociali: 1850-1870
* La ricezione delle concezioni sociologiche europee: 1870-1889
* L'avviamento della ricerca e dell'insegnamento in campo sociologico: 1889-1930
• L'influenza delle scienze sociali italiane: una documentazione quantitativa e qualitativa
* Le opere degli scienziati sociali italiani nelle biblioteche brasiliane
* Riferimenti a studiosi italiani nei primi testi didattici: dalla sociologia generale alla statistica sociale
• Le vicissitudini del «trasporto» delle idee e la sorte di quelle italiane nell'ambito delle scienze sociali brasiliane
* Cenni sui mezzi di diffusione e sui percorsi delle idee nell'epoca considerata
* Le tematiche predominanti e gli esiti della comunicazione interculturale italo-brasiliana
* Alcune riflessioni finali
* Appendice
SOCIOLOGIA, STORIA SOCIALE E SCIENZA POLITICA IN ARGENTINA SINO ALLA CRISI DEL POSITIVISMO. DI CARLOS BARBÉ E MABEL OLIVIERI
• Introduzione
• Le tappe degli studi sociali in Argentina
• I classici del pensiero sociale
* La «generazione del 1837» e la conflittuale costruzione dello stato argentino
* Il sociale come oggetto di studio: cause esogene ed endogene
* Ingegneria politico-sociale, ma anche demografica e psico-sociale
* Quale positivismo?
* La storiografia e la costruzione dell'identità collettiva
• La prima scienza sociale
* Senza Clotilde e quasi senza Comte
* Nuove prospettive analitiche e nuove identità: guardando verso il passato
* Il ricupero della Spagna (e della storia coloniale) nella costruzione della nazione
* L'etica ispano-cattolica e lo spirito dell'anti-capitalismo
* Sulle leggi naturali della storia
* I fantasmi del futuro
* Gli studi sul suicidio
* Il protagonismo delle folle e l'invasione immigratoria
* La precoce formalizzazione della psicologia sociale
* Un «economismo» biologico
* Gli occhiali, i filtri, i modelli
* I modelli analitici: teoria dei comportamenti e schema di società
* Il metodo
* Le tre costruzioni
* La riflessione sul presente e sul futuro
• Questione sociale, ricerca empirica e nuovi elementi analitici
* Le classi operaie argentine agli inizi del secolo
* Esiste il proletariato? Può esistere un partito socialista?: la polemica tra Juan B. Justo e Enrico Ferri
* Colonizzazione ed emigrazione sotto processo
* Una nazionalità verticale od orizzontale? C'è posto per gli italiani?
* I disagi dell'urbanizzazione, la speculazione e l'assenza di solidarietà collettiva
* Mutamento dei valori e «problema morale»
* Conflitto e normativa del lavoro
* Nottambulismo, criminalità ed attentati anarchici: tra Lombroso e Tarde.
* Criminologia e sociologia della devianza
* Scuola, razze e sentimento collettivo
* L'analisi strutturale dei fenomeni sociali
• L'istituzionalizzazione della sociologia
* Una sociologia nazionale
* La filosofia del diritto nella genesi degli studi sociali
* Esiste la sociologia?
* I veicoli dei trasporti culturali
* La consistenza del sociale (la polemica su Durkheim
* La controversia Durkheim-Maupas
* La scuola di Córdoba
* Convergenze e divergenze nella sociologia accademica
* I modelli
* Sociologi-storici o storici-sociologi?
* La provenienza
* La comune miopia nei confronti della crisi
* La scienza politica
* Il crollo di un modello
* Lo sviluppo degli studi sociali accademici e non: osservazioni complementari
• Le reazioni anti-positiviste
* Ingenieros e Croce
* Solo anti-positivismo?
* La critica cattolica
* L'eclisse
* Eppur si muove
• Al di là delle tappe
• Appendice: autori italiani in Argentina
• Indice dei nomi