RISULTATI RICERCA

La ricerca ha estratto dal catalogo 30 titoli

Dopo aver analizzato il funzionamento linguistico nell’adulto bilingue e nello sviluppo del linguaggio nel bambino bilingue, il libro affronta le difficoltà diagnostiche nella valutazione dei diversi disturbi del linguaggio e della comunicazione in età infantile, adulta e senile con consigli pratici su come orientarsi in una pratica clinica inesistente fino a 20 anni fa.

cod. 502.9

Eleonora Carravieri

L'umorismo in logopedia.

Un percorso per comprendere e parlare meglio

Una palestra per i soggetti con pregresso disturbo del linguaggio e problemi di lettura per esercitarsi a riconoscere le figure retoriche, i modi dire, le analogie, i colmi, le differenze, i giochi di parole, le alterazioni, le eccezioni e le violazione delle regole grammaticali… Un percorso cognitivo linguistico per imparare a leggere la realtà attraverso le varie sfumature della lingua.

cod. 502.7

Barbara Ardito

Giochi di segni e parole

Un manuale per leggere e scrivere con bambini sordi e udenti dai 3 ai 7 anni

cod. 1305.11

L’esperienza quarantennale e l’opera di Giuseppe Gitti nel difficile compito dell’educazione di un sordo, tra nuove possibilità offerte dal progresso tecnologico e illusioni. Un’opera che si pone come obiettivo “una vera e profonda comunicazione” da parte del sordo.

cod. 2000.1217

Maria Cristina Caselli, Paola Casadio

Il primo vocabolario del bambino

Guida all'uso del questionario MacArthur per la valutazione della comunicazione e del linguaggio nei primi anni di vita

cod. 1305.5

Giacomo Stella

La dislessia

Aspetti clinici, psicologici e riabilitativi

cod. 1240.133

Simonetta Maragna

Una scuola oltre le parole

Educare il bambino sordo alla lingua parlata e scritta. Con esempi di unità didattiche

cod. 292.4.3

Caterina Bagnara, Serena Corazza

I segni parlano.

Prospettive di ricerca sulla Lingua dei Segni Italiana

Il volume, una raccolta di ricerche di linguistica e psicolinguistica condotte negli ultimi anni in Italia, ci racconta come da idioma «che non ha esercito e non ha burocrazia» (Lo Piparo), la Lingua dei Segni Italiana, attraverso il contributo cruciale della ricerca, si sia trasformata in lingua di minoranza, e quindi in simbolo di identità e auto-determinazione.

cod. 2000.1239