LIBRI DI NICO BORTOLETTO

Nicola Porro, Stefano Martelli

Il Mondiale delle meraviglie

Calcio, media e società da "Italia '90" a oggi

Prendendo spunto dall’ultimo mega-evento calcistico svoltosi nel nostro Paese, Italia ’90, il volume vuole mettere in rilievo le profonde trasformazioni economiche e culturali avvenute negli ultimi tre decenni nel “gioco più bello del mondo”, ma anche nell’intera società, nazionale e globale. A conferma che il calcio è un vero e proprio “fatto sociale totale”, in grado di rivelare, come una cartina di tornasole, la complessa trama della società emergente.

cod. 1569.10

Maurizio Esposito, Susanna Vezzadini

La mediazione interculturale come intervento sociale

Il volume guarda alle esperienze di mediazione interculturale realizzate, o in attuazione, nel nostro Paese, spaziando dalla scuola al sistema di giustizia, dai contesti di prossimità alle istituzioni totali, dai servizi sociali per la persona al sistema socio-sanitario e delle politiche per la salute, rimarcandone i punti di forza e i vantaggi senza tuttavia eludere criticità e aspetti problematici.

cod. 1049.1

Simone D'Alessandro, Rita Salvatore

Ripartire dai borghi, per cambiare le città

Modelli e buone pratiche per ripensare lo sviluppo locale

Seguendo una prospettiva interdisciplinare e di “ricercazione” che va dalla sociologia dello sviluppo locale all’antropologia urbana, dalla psicologia applicata ai contesti urbani al marketing d’area, il volume apre nuove prospettive circa gli scenari futuri dello sviluppo locale, partendo da indirizzi teorici per arrivare alla descrizione e alla comprensione di casi concreti, tra buone pratiche ed esperimenti fallimentari.

cod. 1791.13

Daniela Grignoli, Nico Bortoletto

Dal locale al globale e ritorno

Nuovi paradigmi e nuovi modelli di azione

Il volume si inserisce nel dibattito su un tipico dualismo sociologico, quello tra globale e locale, per approdare ai modelli alternativi di sviluppo che caratterizzano le società contemporanee. Tenendo in buon conto le circolarità tra teoria e prassi, il testo raccoglie alcuni percorsi di riflessione teorica e di indagine sociale, esito di un seminario di studio italo-brasiliano svoltosi presso l’Università del Molise.

cod. 1791.12

Everardo Minardi, Nico Bortoletto

Perché parlare oggi di sicurezza nella regione Adriatico-Ionica?

SICUREZZA E SCIENZE SOCIALI

Fascicolo: 3 / 2015

The paper emphasize the relevance of the Adriatic-Ionian Region in the present European scenario. It is stressed the need of specific policies, able to contrast the tendency to reduce the mobility and migration present trends by the securitization (and/or militarization) of all dynamics in the field. It’s showed that reassure could be achieved using different ways, for instance using economic models linked to the cooperation between the touristic/food industry and the industrial sector. For doing that it’s needed to re-engineering the professional community involved and the perception of the sea as a territory, bearer of its own cultures and specificity.

Costantino Cipolla, Alberto Ardissone

La grande sociologia di fronte alla grande guerra

A più di cento anni dalla “Grande Guerra”, questo volume tenta di comprendere come i sociologi dell’epoca, o coevi rispetto a questo evento epocale durato cinque anni nel cuore del mondo “civile” di allora, affrontarono il tema, lo capirono, ne resero conto nelle loro prassi e nelle loro riflessioni.

cod. 1047.26

Everardo Minardi, Nico Bortoletto

Ricercazione, innovazione sociale, sviluppo locale

Il volume propone la ripresa della riflessione sulla ricercazione, un modo di fare conoscenza che implica azione e l’azione si traduce in cambiamento dei fattori e dell’ambiente in cui si agisce.

cod. 1791.6

Questo articolo propone uno studio di caso su di una comunità locale, quella di Castelli (TE), nota per la secolare produzione tradizionale di ceramiche. Dopo un breve cenno storico e di contestualizzazione socio-economica viene preso in considerazione il dipanarsi, nello sviluppo del luogo, di alcuni elementi strettamente legati al mantenimento dei confini comunitari entro un ambito di sostenibilità relazionale. In particolare l’articolo evidenzia l’apparente aporia tra la necessità di conservare una tradizione - che in questo caso rappresenta anche il fondamento socio-economico della comunità - e la necessità di uno sviluppo economico da conseguirsi in misura tale da prevenire l’annichilimento della comunità stessa attraverso i consueti meccanismi migratori, tipici della montagna abruzzese. Si è verificata l’esistenza di meccanismi adattivi che influenzano l’equilibro generale della comunità attraverso un uso della tradizione in un senso di chiusura operativa del sociale verso il nuovo percepito non come possibilità ma come rischio. Si è concluso che tale strategia di chiusura operativa è sostenibile solo fino ad un certo punto, oltre il quale subentrano rischi di autoreferenzialità tali da poter innescare lo stesso effetto entropico verso il quale tale chiusura era posta in essere.

Costantino Cipolla, Gabriele Di Francesco

La ragion gastronomica

Tanti ritratti accattivanti e originali di modalità di produzione del cibo e di analisi dei suoi significati relazionali e sociali. Nel libro storia, sociologia e filosofia si fondono per dare vita a una conoscenza eclettica e ad ampio spettro con l’intento di offrire una narrazione che parte dalle strade dell’antica Roma, prosegue per le vie del gusto e approda con un click nella virtualità.

cod. 278.2.4

Il volume vuole essere una fondata testimonianza dell’“universo artigiano” come universo complesso, sfaccettato e costituito da tante realtà diverse, da quella degli artigiani digitali a quella degli artisti e degli artigiani di servizio. Allo stesso tempo, rappresenta una realtà che ha avuto, nel corso degli ultimi decenni, un’evoluzione assolutamente imprevedibile.

cod. 1791.5

Una testimonianza della nascita e dello sviluppo della Croce Rossa in Emilia-Romagna. Attraverso la storia dei comitati più importanti e una ricca sezione documentaria, il volume pone in rilievo sia le peculiarità regionali, rispetto ad altre esperienze, sia le fasi del suo sviluppo complessivo, sia le caratteristiche e le traiettorie specifiche di ciascun comitato.

cod. 1053.5

Costantino Cipolla, Paolo Vanni

Storia della Croce Rossa Italiana dalla nascita al 1914.

II. Documenti

La più importante documentazione esistente, quasi tutta inedita, sul primo cinquantennio di storia della Croce Rossa Italiana: verbali, carteggi, Statuti, Regolamenti e Bollettini – editi ma introvabili –, ma anche mappe geografiche, mai redatte prima d’ora, e foto d’epoca, di eccezionale importanza per il valore storiografico, la potenza espressiva e la vivida aderenza alla realtà del dolore e del soccorso.

cod. 1053.2

Costantino Cipolla, Paolo Vanni

Storia della Croce Rossa Italiana dalla nascita al 1914.

Vol. I. Saggi

Concepita da Henry Dunant nella ‘cittadella ospedale’ di Castiglione delle Stiviere, dopo l’epocale battaglia di Solferino e San Martino, la Croce Rossa è la più grande idea umanitaria e laica che sia apparsa sulla terra. Il testo ricostruisce la storia della Croce Rossa Italiana dalla sua nascita nel 1864 (o nel 1859) fino alla vigilia della Prima guerra mondiale.

cod. 1053.1

Veronica Agnoletti, Nico Bortoletto

Dal dono arcaico al dono moderno.

L'Avis in tre regioni italiane

I risultati di tre ricerche, condotte in ambiti geografici e organizzativi assai differenziati (Nord, Centro e Sud Italia), che mettono in evidenza la qualità e la modalità della relazione che si instaura tra il donatore di sangue e l’Associazione Volontari Italiani Sangue (AVIS). Uno sforzo conoscitivo e scientifico che non ha precedenti nel settore in Italia.

cod. 1044.76

Costantino Cipolla, Veronica Agnoletti

La spendibilità della sociologia fra teoria e ricerca

Il presente volume affronta la dimensione della spendibilità della sociologia, intesa come imprescindibile vincolo a dar prova di sé nei diversi settori del sociale. Solo nella sua operatività e nella sua prassi si può infatti ritrovare il senso e la valenza veramente sociale di questa scienza.

cod. 1044.75

Maria Caterina Federici, Everardo Minardi

Quadro e cornice

Per una lettura dinamica dello sviluppo locale

Il testo affronta il tema dell’agire quotidiano nel particolare contesto biografico, culturale, economico e sociale dell’Italia centrale, dove comporta un potenziale critico di mutamento sociale che si evidenzia nella ricerca dell’autoctonia adriatica in cui si ricompongono le identità, nello sviluppo dell’innovazione innestata sulla tradizione e sulla cultura tra governance, economia e welfare, nei percorsi di inclusione di genere, nell’agire creativo e nello sviluppo locale.

cod. 1520.586

Everardo Minardi, Stefano Cifiello

Ricercazione.

Teoria e metodo del lavoro sociologico

cod. 1044.30