Libri di Economia degli intermediari finanziari

La ricerca ha estratto dal catalogo 229 titoli

Con questo saggio Gary B. Gorton offre al lettore una prospettiva di analisi innovativa della crisi finanziaria che ha avuto inizio nel 2007 negli Stati Uniti, sviluppi drammatici negli anni successivi, e ancor oggi è lungi dall'aver esaurito i suoi effetti!. Scritto e argomentato con rara chiarezza anche per il lettore non esperto, dimostra che le crisi finanziarie non sono eventi rari, causate da tempeste di fattori casuali. Invece, le crisi finanziarie sono inerenti al nostro sistema finanziario.

cod. 1420.1.163

Credito e fideiussioni.

Situazione e prospettive

L’assicurazione del credito costituisce un prodotto poco conosciuto e scarsamente utilizzato dagli operatori di mercato, ma potrebbe essere uno strumento, se non alternativo, sicuramente di supporto alla crescita delle imprese italiane. Il volume descrive lo strumento assicurativo del credito e delle cauzioni a livello giuridico, di mercato, e funzionale, e offre un confronto diretto di testimoni attivi sul campo.

cod. 1820.279

Banche locali e territorio in Italia dall'Unità ad oggi.

Atti del Convegno tenuto a Cassino il 16 novembre 2012

Il risultato delle relazioni – ampliate e riviste – presentate al convegno Banche locali e territorio in Italia dall’Unità ad oggi, tenuto a Cassino nel 2012 e organizzato dal Centro interuniversitario di ricerca per la storia finanziaria italiana (CIRSFI). I relatori percorrono la tematica oggetto di discussione secondo una logica geografica e diacronica che conferisce all’insieme dei contributi coerenza e compattezza.

cod. 363.102

Il mercato mobiliare

Strategie e tecniche di negoziazione dei prodotti finanziari

Il volume tratta gli aspetti strutturali e funzionali del mercato mobiliare italiano, considerando dapprima la tipologia degli strumenti finanziari, il relativo trattamento fiscale, compresa la più recente regolamentazione sulla Corporate governance, sino all’iter di quotazione delle imprese alla Borsa Valori e relativo mercato primario. Inoltre il testo analizza i mercati secondari nelle loro condizioni di efficienza sino alle microstrutture per favorire il mercato optimum per ciascun strumento finanziario e le congiunte strategie operative.

cod. 364.181

Gli atti raccolti in questo volume si focalizzano su temi che spaziano dal ruolo delle banche popolari oggi alle attese dei mercati e dei clienti, dalla solidità dei sistemi territoriali italiani al tema della regolamentazione e rischio delle banche. Il testo sottolinea il “liberalismo sociale” delle banche popolari nelle valenze di sussidiarietà e solidarietà per lo sviluppo dei sistemi territoriali.

cod. 365.960

Il risk management negli istituti di Credito.

Come affrontare le sfide in scenari di incertezza. Atti di Convegno Brescia, 2 dicembre 2011

Una panoramica dei processi di controllo del rischio adottati dalle banche, al fine di identificare talune linee guida utili per un’efficace applicazione di analoghi modelli di risk management anche in altri contesti operativi.

cod. 366.83

La responsabilità civile automobilistica.

Strategie, innovazione e normativa nei modelli di offerta

Il volume affronta in profondità gli aspetti gestionali e normativi del settore assicurativo, non dimenticando la rilevanza sociale della polizza R.C. Auto, i fattori evolutivi e quelli più innovativi delle strategie aziendali nonché taluni confronti internazionali.

cod. 1820.259

Dopo una disamina di come la crisi finanziaria abbia modificato le caratteristiche tecniche della cartolarizzazione, della relativa regolamentazione e dell’andamento del mercato in Italia e in Europa, la ricerca analizza l’impatto della cartolarizzazione sulla performance e sul profilo di rischio dell’intermediario, mettendo in evidenza eventuali differenze riscontrate tra periodo pre e post-crisi.

cod. 365.1029

Antonio Meles

Private equity e sviluppo dell'impresa.

Analisi teorica e indagini empiriche

Il volume si interroga sulla capacità del private equity di contribuire allo sviluppo delle imprese e al rilancio dell’economia italiana. Seguendo un approccio prevalentemente micro (firm-based), lo studio indaga i vantaggi derivanti dalla circostanza in cui gli investitori istituzionali nel capitale di rischio assumano un ruolo di maggiore rilievo sia nel mettere a disposizione del tessuto industriale risorse finanziarie e manageriali sia nell’attirare capitali esteri per lo sviluppo del sistema Italia.

cod. 365.1028