Crisi reputazionali ai tempi dell'infosfera

Daniele Chieffi

Crisi reputazionali ai tempi dell'infosfera

Il modello di risposta: teoria, tecniche, strategie, strumenti e il ruolo dell’IA

A partire da casi reali e dai più recenti studi internazionali sulla crisis communication, questo testo disvela le dinamiche profonde di una crisi: come e quando scoppia; il ruolo di stakeholders, audiences, utenti, media, opinion leaders; come e perché si formano i giudizi negativi e crescono sino a danneggiare la reputazione. Indirizzato a chi opera nel campo della comunicazione, a responsabili di aziende, enti, istituzioni, studiosi, a chi abbia un ruolo pubblico, il libro offre un modello utile a chiunque debba o voglia gestire e difendere la reputazione propria o di un’organizzazione.

Printed Edition

26.00

Pages: 224

ISBN: 9788835159469

Edition: 1a edizione 2024

Publisher code: 1420.1.231

Availability: Limitata

Pages: 224

ISBN: 9788835158462

Edizione:1a edizione 2024

Publisher code: 1420.1.231

Can print: No

Can Copy: No

Can annotate:

Format: PDF con DRM for Digital Editions

Info about e-books

Pages: 224

ISBN: 9788835158479

Edizione:1a edizione 2024

Publisher code: 1420.1.231

Can print: No

Can Copy: No

Can annotate:

Format: ePub con DRM for Digital Editions

Info about e-books

Perché un post sui social, una dichiarazione fraintesa, un'accusa non provata possono innescare crisi gravissime per un'azienda, un ente, un'organizzazione, un professionista, un personaggio pubblico o anche per una semplice persona, al pari di gravi incidenti, scandali finanziari o provvedimenti giudiziari?
Perché nell'infosfera, l'ecosistema informativo in cui agiamo, non conta solo la realtà dei fatti, ma la percezione collettiva che si crea e si diffonde con e nel digitale. In questo contesto l'impatto che una crisi può avere è sempre reputazionale. Uno scenario così radicalmente nuovo richiede un approccio altrettanto nuovo: nuove conoscenze teoriche, nuovi strumenti, nuove tecniche. Questo libro li fornisce tutti, sistematizzati in un modello di risposta alle crisi reputazionali, in grado, per la prima volta, di affrontare la natura probabilistica di esse, con un approccio olistico, che integri analisi, strategia e operatività.
A partire da casi reali e dai più recenti studi internazionali sulla crisis communication, questo testo disvela le dinamiche profonde di una crisi: come e quando scoppia, il ruolo di stakeholder, audience, utenti, media, opinion leader, come e perché si formino i giudizi negativi e crescano sino a danneggiare la reputazione. Definisce strutture, ruoli e organizzazione, strategie e tattiche per una risposta efficace, che non si basi solo sulla produzione di informazioni, ma sul governo attivo della percezione. Elenca gli strumenti necessari, comprese le soluzioni basate sull'Intelligenza Artificiale e le strategie post-crisi per recuperare eventuali danni reputazionali.
Indirizzato a chi opera nel campo della comunicazione, a responsabili di aziende, enti, istituzioni, studiosi, a chi abbia un ruolo pubblico, il libro offre un modello utile a chiunque debba o voglia gestire e difendere la reputazione propria o di un'organizzazione, fornendo strumenti e strategie per influenzare positivamente la percezione pubblica e navigare con successo nell'era digitale.

Daniele Chieffi
, giornalista, comunicatore e docente universitario, è il co-fondatore della boutique di comunicazione strategica Bi Wise e dell'atelier di comunicazione polarizzata e di crisi The Magician. È stato il direttore della Comunicazione del Ministero dell'Innovazione, ha guidato il team di comunicazione digitale di Eni e quello di UniCredit e in questi ruoli ha gestito direttamente diverse issues critiche. Professore a contratto presso l'Università Cattolica del Sacro Cuore, gli Istituti Universitari Salesiani di Venezia e Torino e la Scuola Nazionale della Pubblica Amministrazione, è autore di molti testi sui temi della reputazione, comunicazione e crisis management.

Ringraziamenti
Giovanni Boccia Altieri, Prefazione
Prologo. Quel giorno in cui Eni affrontò Report e il crisis management cambiò
Introduzione
Antefatto
(Crisi, nuova dimensione e nuovi livelli di pericolosità; Per una nuova definizione di crisi; Infosfera, l'ecosistema sociale; La percezione, realtà fattuale e realtà percepita; Polarizzazione, la dinamica sociale; Conversazione, la dimensione meccanica; Percezione e reputazione, la dimensione valoriale; Esperienza, la dimensione cognitiva; Stakeholder e audience, similitudini e differenze)
Di che cosa parliamo quando parliamo di crisi
(Definizione e caratteristiche; Responsabilità: la colpa attribuita come elemento centrale della crisi; Modello probabilistico di identificazione di un evento critico; Volume delle conversazioni e polarizzazione; Uno non vale uno, l'importanza di chi dice che cosa; Algoritmi e crisi; L'intelligenza artificiale. Il virtual crisis manager assistant; La dinamica di una crisi; I danni di una crisi; Come si affronta una crisi. Le teorie; Il dodecalogo del reputation crisis management; Il Modello di Risposta alle Crisi Reputazionali)
Intelligence. La crisi si affronta quando non c'è. La crisis prevention
(Comunicare la crisi e comunicare l'emergenza; Vivere la crisi, gli impatti psicologici; Pre-crisi. "Si vis pacem, para bellum"; Gestire il rischio per prevedere la crisi. Dal risk management alla reputational crisis prevention; Mosse e contromosse. Il concetto di scenario; Il reputational risk assessment; Organizzazione, una nuova architettura per affrontare le crisi; La dinamica della notizia verificata; Persone: al fronte vanno pur sempre i soldati; Strumenti: la cassetta degli attrezzi per il reputational crisis management; La check-list: che cosa fare, quando farlo, come farlo; Creazione della rete d'opinione. Il ruolo di influencer e ambassador e la gestione "a pagamento" di una crisi; Rubare il tuono o del valore della trasparenza)
Strategie e tattiche per governare il caos
(Deflagrazione della crisi; Il processo di allarme: tempestività, identificazione, reazione; Soddisfare gli stakeholder, l'expectation management; Capire che cosa succede, il vulnus reputazionale; La gestione dello scontro: analisi dei thread e dei weaver; La strategia di risposta. La percezione voluta; Le possibili tattiche di risposta; La gestione del conflitto. La retorica e la dialettica applicate alla crisi; Il rapporto tattico fra responsabilità e modalità di risposta; La strategia di risposta. Lo statement; La tattica di risposta - Dalla check-list al progress; Il valore simbolico della strategia di risposta. La scelta del "primo atto" e le tre regole delle scuse perfette; La produzione dei contenuti, il ruolo dell'IA; Guida pratica per reputational crisis manager)
Post-crisi: strategie e strumenti di recupero e ripristino
(La crisi è finita (?); Definire l'inizio della fase di recovery; La fase di recovery; Analisi e valutazione dei danni reputazionali; Analisi dei costi visibili; Pianificare la fase di reputation recovery; Recuperare o ricostruire?; Il piano di comunicazione strategica di recovery reputazionale; La contronarrazione e il presidio)
Il Modello di Risposta alle Crisi Reputazionali: conclusioni e implicazioni pratiche e teoriche
Bibliografia e sitografia.

Contributors: Giovanni Boccia Artieri

Serie: La societa' / Saggi e studi

Subjects: Communication and Media Studies: Theories and Practices - Business Communication and Advertising

Level: Books for Professionals

You could also be interested in