La città come testo critico
Autori e curatori
Contributi
Pier Vittorio Aureli, Marco Biraghi, Cesare Macchi Cassia, Antonio Monestiroli, Franco Purini, Martino Tattara, Daniele Vitale, Guido Zuliani
Livello
Studi, ricerche. Saggi, scenari, interventi. Textbook, strumenti didattici
Dati
pp. 144,   figg. 48,     1a edizione  2008   (Codice editore 80.36)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 21.50
Disponibilità: Discreta


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788846492128

In breve
Una riflessione sul modo in cui oggi possa essere inteso l’“impegno” della ricerca architettonica verso la società. Tra i temi trattati: la rilettura critica del progetto urbano del Movimento Moderno, la città “implicita” nel progetto d’architettura, il concetto di “autonomia” nel progetto della città, la città come “regno di mondi figurativi diversi”…
Presentazione del volume

Questa raccolta di scritti presenta una riflessione sul modo in cui oggi possa essere inteso l'"impegno" della ricerca architettonica verso la società, impegno motivato dalla consapevolezza delle responsabilità etiche e collettive dell'architettura nei confronti dei processi che stanno radicalmente cambiando l'immagine della città contemporanea.
I contributi di Pier Vittorio Aureli e Martino Tattara, Marco Biraghi, Cesare Macchi Cassia, Antonio Monestiroli, Franco Purini, Daniele Vitale, Guido Zuliani oltre quello del curatore, sono apporto di differenti scuole e tradizioni di ricerca e toccano una serie di temi: la rilettura critica del progetto urbano del Movimento Moderno, la città "implicita" nel progetto d'architettura, il concetto di "autonomia" nel progetto della città, la città come "regno di mondi figurativi diversi" e terreno di una consapevolezza storica dell'architettura, il ruolo del progetto nella recente costruzione di nuovi scenari urbani in alcuni contesti europei.
Il legame che all'origine unisce tutti questi contributi è il tentativo di rispondere ad alcune sollecitazioni formulate per iscritto dal curatore in occasione di un seminario tenutosi presso la Facoltà di Architettura Civile del Politecnico di Milano nel gennaio 2006.

Nicolò Privileggio, architetto e dottore di ricerca, insegna Composizione Architettonica presso la Facoltà di Architettura Civile del Politecnico di Milano. Dal 1994 svolge attività professionale a Milano con Marialessandra Secchi. Ha ottenuto premi e riconoscimenti in diversi concorsi di progettazione e partecipato a mostre e pubblicazioni in Italia e all'estero. È co-autore di X Milano (Hoepli, 2004) una riflessione progettuale sull'area metropolitana milanese.

Indice


Nicolò Privileggio, Premessa
Antonio Monestiroli, Un'introduzione
Guido Zuliani, La città implicita
Franco Purini, La necessità del nuovo. Le città innovative nel quadro della competizione globale. Il caso italiano
Pier Vittorio Aureli, Martino Tattara, Contro l'utopia. Autonomia del politico e progetto della città
Cesare Macchi Cassia, Professione, ricerca, formazione: uno stile unitario
Tavole
Daniele Vitale, Un disegno per le scuole di architettura. Storia e città
Marco Biraghi, Architettura, scuola, realtà
Nicolò Privileggio, La città come testo critico
Gli autori.