Prime riflessioni sulla "storica" sentenza 1 del 2014 in materia elettorale
Contributi
Enzo Balboni, Felice Besostri, Marco Bignami, Francesca Biondi, Giovanni Guzzetta, Giovanni Savoia, Nicolò Zanon
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 192,      1a edizione  2014   (Codice editore 320.66)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 24.00
Disponibilità: Buona




Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788891707000
Informazioni sugli e-book

Clicca qui per provare l'e-book
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 17.00
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788891715555
Disponibile anche in:
Informazioni sugli e-book


Clicca qui per provare l'e-book

In breve
Alcune riflessioni, frutto di due incontri di studio organizzati presso l’Università degli Studi di Milano, sulle problematiche oggetto della decisione della Corte costituzionale di dichiarare illegittima la legge 270 del 2005, che disciplina le elezioni del Parlamento, e sui vincoli che da questa storica sentenza discendono.
Presentazione del volume

La legge 270 del 2005, nota anche come Porcellum, che disciplina le elezioni del Parlamento, è stata, sin dall'inizio, molto criticata. Tuttavia, tutti i tentativi di modifica per via politica, sia con referendum, sia in sede legislativa, non hanno avuto esito. I problemi di costituzionalità della legge sono stati, alla fine, evidenziati dalla Corte costituzionale che con la sentenza n. 1 del 2014 ha dichiarato illegittime le norme sul premio di maggioranza e sulle liste bloccate.
Questo volume raccoglie le riflessioni frutto di due incontri di studio organizzati presso l'Università degli Studi di Milano nei quali si è ragionato sulle problematiche oggetto della decisione della Corte costituzionale e sui vincoli che da questa storica sentenza discendono.

Marilisa D'Amico è avvocato e professore ordinario di Diritto costituzionale presso il Dipartimento di Diritto pubblico italiano e sovranazionale dell'Università degli Studi di Milano dove insegna Diritto costituzionale e Giustizia costituzionale nel Corso di laurea in Giurisprudenza. È Vicepresidente del Consiglio di presidenza della giustizia amministrativa ed è autrice di molte pubblicazioni sulle tematiche della giustizia costituzionale, dei diritti fondamentali e della forma di governo. Fra le pubblicazioni edite da FrancoAngeli si ricordano, fra le più recenti: I diritti contesi, 2008; Il divieto di donazione dei gameti, 2012; Università e persone con disabilità, 2013.
Stefano Catalano è ricercatore di Diritto costituzionale presso il Dipartimento di Diritto pubblico italiano e sovranazionale dell'Università degli Studi di Milano e insegna Diritto costituzionale nel Corso di laurea in Scienze umanistiche per la comunicazione. È autore di numerose pubblicazioni e della monografia La presunzione di consonanza. Esecutivo e Consiglio nelle Regioni a statuto ordinario, Giuffré 2010, premiata nel 2011 dall'Associazione italiana dei costituzionalisti, in tema di forma di governo.

Indice
Marilisa D'Amico, Stefano Catalano, Introduzione
Parte I. Interventi
Enzo Balboni, Annotazioni sulla sentenza acceleratoria: premesse, effetti e fine
Felice C. Besostri,
Un'Odissea elettoral-giudiziaria
Marco Bignami,
La Corte costituzionale interviene in via "semi-incidentale" sulla legge elettorale: un approccio prudente per un caso eccezionale
Francesca Biondi,
Il premio di maggioranza dopo la sentenza della corte costituzionale n. 1 del 2014
Stefano Catalano,
I problemi posti dalla sentenza n. 1 del 2014 sulla legittimità costituzionale dei sistemi elettorali dei Consigli di Comuni e Regioni
Marilisa D'Amico,
Corte costituzionale e materia elettorale: una decisione storica
Giovanni Guzzetta,
Molti, forse troppi, spunti di riflessione. La sentenza della Corte costituzionale n. 1 del 2014 sulla legge elettorale
Giovanni Savoia,
Considerazioni sullo statuto costituzionale dei partiti politici: in margine a Corte cost. n. 1/2014
Nicolò Zanon,
Fare la legge elettorale "sous l'oeil des russes"
Parte II. Materiali
Ordinanza di remissione della Corte di Cassazione
Corte costituzionale sentenza n. 1 del 2014
Sentenza Corte europea diritti dell'uomo causa Saccomanno e altri c. Italia
Scheda riassuntiva del Disegno di Legge contenente "Disposizioni in materia di elezione della Camera dei deputati" c.d. Italicum
Sistema di elezione della Camera dei Deputati vigente a seguito della Sentenza 1 del 2014: Testo unico delle leggi recanti norme per la elezione della Camera dei deputati. Decreto del Presidente della Repubblica n. 361 del 1957
Sistema di elezione del Senato della Repubblica vigente a seguito della Sentenza 1 del 2014: Testo unico delle leggi recanti norme per l'elezione del Senato della Repubblica D.Lgs. 20 dicembre 1993, n. 533.