Welfare aziendale e benessere della persona. Primo Rapporto sulla politica nazionale Family Audit
Contributi
Paola Borz, Lucia Claus, Francesca Cremonini, Giuseppe di Donato, Elena Macchioni, Pietro Marzani, Matteo Orlandini, Ugo Rossi, Valerio Vanelli
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 390,      1a edizione  2018   (Codice editore 1970.3)
Peer reviewed content
Peer Reviewed Content

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 46,00
Disponibilità: Discreta




Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788891779571
Informazioni sugli e-book

Clicca qui per provare l'e-book
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 32,00
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788891785152
Disponibile anche in:
Informazioni sugli e-book


Clicca qui per provare l'e-book

In breve
Il rapporto presenta i primi risultati dello standard Family Audit, uno strumento manageriale pensato per promuovere cambiamenti culturali e organizzativi in Aziende, Comuni ed Enti non profit, consentendo di adottare delle politiche di gestione del personale orientate al loro benessere.
Presentazione del volume

Lo standard Family Audit è uno strumento manageriale pensato per promuovere cambiamenti culturali e organizzativi in Aziende, Comuni ed Enti non profit, consentendo di adottare delle politiche di gestione del personale orientate al loro benessere. Nel 2010 è stato sottoscritto fra il Governo e la Provincia Autonoma di Trento un Protocollo di Intesa per trasferire a livello nazionale lo standard Family Audit. Nel 2012 ha fatto seguito un accordo tra il Dipartimento per le Politiche della Famiglia e la Provincia stessa, per estendere la sperimentazione su scala nazionale. La prima sperimentazione ha permesso a 50 organizzazioni di elaborare piani pluriennali di intervento e di acquisire, alla fine del processo di audit, il marchio.
Nella prima parte del Rapporto viene presentata una riflessione sull'ecosistema famiglia-lavoro e sulle sue future potenzialità. Segue una presentazione degli strumenti dello standard che la PAT sta da tempo utilizzando. La prima parte propone anche una prima e interessante analisi delle relazioni tra Family Audit e produttività delle aziende, concludendosi con l'apertura di prospettive future dello strumento.
Nella seconda parte si presentano i risultati di una ricerca volta a comprendere come le misure di welfare aziendale attuate grazie ai piani di Family Audit, siano state valutate dai dipendenti rispetto a tre specifiche aree di benessere: personale, lavorativo e familiare. Relativamente a quest'ultima area, sono stati ascoltati anche i partner dei lavoratori così da provare a rilevare l'influenza delle misure sulla loro vita familiare.
Ne emerge uno spaccato estremamente interessante di quello che in letteratura viene tematizzato come work & family enrichment, cioè la possibilità che alcune policies aziendali hanno di capacitare i lavoratori rispetto alla qualità di vita personale, all'impegno e alle relazioni nel contesto di lavoro, fino alla conciliazione tra tempi di vita familiare e lavorativa.

Riccardo Prandini è professore ordinario di Sociologia dei processi culturali e comunicativi presso l'Alma Mater Studiorum - Università di Bologna, Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali.

Luciano Malfer è dirigente dell'Agenzia provinciale per la famiglia, la natalità e le politiche giovanili della Provincia Autonoma di Trento.

Indice
Ugo Rossi, Presentazione
Giuseppe di Donato, Presentazione
Paola Borz, Presentazione
Parte I. Una nuova architettura dei servizi per il benessere: il caso degli interventi vita-lavoro
Luciano Malfer, L'ecosistema vita-lavoro
Lucia Claus, L'Audit familiare: benessere organizzativo e produttività aziendale
Pietro Marzani, Gli strumenti del Family Audit
Luciano Malfer, Prospettive future
Parte II. Lo standard Family Audit: la ricerca sulla prima sperimentazione nazionale
Riccardo Prandini, Work-Family Balance e dispositivi di conciliazione: un pluriverso in una bottiglia
Matteo Orlandini,
I piani di attività delle aziende che partecipano alla sperimentazione del Family Audit
Francesca Cremonini,
I dipendenti, le loro famiglie e le azioni di conciliazione famiglia-lavoro
Francesca Cremonini, Il benessere personale e le misure di Family Audit
Matteo Orlandini, Il benessere lavorativo e le misure di Family Audit
Elena Macchioni, Valerio Vanelli, Il benessere familiare e le misure di Family Audit
Elena Macchioni, Valerio Vanelli, Il benessere familiare e le misure di Family Audit: il punto di vista dei partner dei dipendenti
Riccardo Prandini,
Conclusioni: prospettive e potenzialità dello standard Family Audit
Francesca Cremonini,
Appendice metodologica
Riferimenti bibliografici
Notizie sugli autori.