La società dei selfie. Narcisismo e sentimento di sé nell'epoca dello smartphone
Autori e curatori
Livello
Saggi, scenari, interventi
Dati
pp. 148,      1a edizione  2017   (Codice editore 1420.1.187)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 19,00
Disponibilità: Limitata




Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788891751829
Informazioni sugli e-book

Clicca qui per provare l'e-book
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 13,00
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788891754295
Disponibile anche in:
Informazioni sugli e-book


Clicca qui per provare l'e-book

In breve
Nell’era degli smartphone, siamo condizionati da un bisogno di visibilità sociale che ci spinge a connetterci alla Rete con una frequenza giornaliera, postando e condividendo sui social contenuti personali, selfie e immagini che parlano di noi, della nostra vita privata e di quella sentimentale, a volte persino di quella sessuale. Perché lo facciamo? Il libro indaga le complesse motivazioni psicologiche di questi nuovi bisogni di visibilità sociale e svela i molteplici significati che si celano dietro comportamenti diventati così popolari.
Presentazione del volume

Si stima che, nel 2016, oltre 28,5 milioni di italiani abbiano fruito - prevalentemente attraverso gli smartphone - dei social media.
Nell'era degli smartphone, siamo condizionati da un bisogno di visibilità sociale che ci spinge a connetterci alla Rete con una frequenza giornaliera, postando e condividendo sui social contenuti personali, selfie e immagini che parlano di noi, della nostra vita privata e di quella sentimentale, a volte persino di quella sessuale.
Perché lo facciamo?
Perché lo facciamo proprio in questa fase storica?
Perché abbiamo tutti, oggi più di ieri, così tanto bisogno di visibilità sociale e di mostrare agli altri la nostra ordinaria vita per renderla extra-ordinaria come se fossimo sempre protagonisti di un film di successo?
Da dove nasce questo bisogno di affermare e rafforzare la propria identità presso un pubblico di spettatori virtuali che si espande potenzialmente all'infinito?
Se crediamo di non essere riusciti a diventare ciò che aspiravamo ad essere, ci sentiamo in qualche modo sempre insoddisfatti di quello che siamo. Si può affermare che in questo caso soffriamo di un narcisismo menomato, cioè un sentimento di sé che contiene una ferita che chiede di essere riparata. Noi la ripariamo ogni qualvolta incrementiamo il nostro valore postando contenuti e immagini sulle pagine dei social e restiamo in attesa di un like di approvazione, che rimandiamo poi per riconoscenza agli altri, soddisfacendo il medesimo bisogno di conferma di valore.
Il libro indaga le complesse motivazioni psicologiche di questi nuovi bisogni di visibilità sociale per incrementare il proprio valore e svela i molteplici significati che si celano dietro questi comportamenti diventati oramai molto popolari.

Luciano Di Gregorio, psicologo e gruppoanalista, svolge attività di psicoterapia a Siena e di formazione a Firenze. É socio ordinario della Società Gruppoanalitica italiana (SGAI) e membro ordinario della Società Italiana Formatori (AIF-Toscana). Su questo tema, per i nostri tipi, ha pubblicato Psicopatologia del cellulare. Dipendenza e possesso del telefonino (2003). Tra le sue recenti pubblicazioni ricordiamo: Le connessioni pericolose. Sesso e amori virtuali, Unicopli (2010); L'ho uccisa io. Psicologia della violenza maschile e analisi del femminicidio, Ed. Primamedia (2014); La voglia oscura. Pedofilia e abuso sessuale, Giunti (2016).

Indice
Introduzione
Il concetto di Narcisismo
(Narcisismo e psicoanalisi; Il narcisismo infantile; Narcisismo, psicologia del Sé e teorie dell'attaccamento; La prospettiva fenomenologica; La ferita narcisistica di Rosa)
La società dei selfie
(Il narcisismo contemporaneo; Narcisismo, esibizionismo e voyeurismo; La vita digitale, i selfie e l'ideale dell'Io)
Le nuove tecnologie e il sentimento di sé
(Sempre connessi così distanti; Postare per esistere, condividere per appartenere; Separazioni mai compiute; L'universo immaginario di Sara)
Smartphone e relazioni sentimentali
(La negazione della mancanza; Il possesso illusorio dell'altro; La vita sentimentale segreta degli altri)
Sexting e Narcisismo distruttivo
(Annullare gli altri per affermare se stessi; Violenza distruttiva e realizzazione di sé)
Bibliografia.




newsletter facebook rss

Linkedin Facebook Twitter RSS Informatemi