Osservatorio della pesca campana

Rapporto 2000

Autori e curatori
Collana
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 144,   figg. 91,     1a edizione  2002   (Codice editore 758.11)

Osservatorio della pesca campana. Rapporto 2000
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 21,50
Disponibilità: Nulla
Codice ISBN: 9788846440884

Presentazione del volume


Il Rapporto 2000 sulle strutture produttive della pesca in Campania, pur garantendo una certa continuità rispetto alle precedenti edizioni, contiene alcuni elementi di novità. Se da un lato, infatti, esso continua a proporsi come uno strumento di analisi ed informazione sulle dinamiche settoriali a supporto delle attività amministrative locali, dall'altra intende fornire una visione del comparto regionale in termini di sostenibilità. L'obiettivo è quello di dare un'immagine realistica della realtà peschereccia locale considerando la dimensione ecologica, economica e sociale.
Il 2000 coincide con il primo anno di applicazione di importanti strumenti di programmazione e regolamentazione per il comparto ittico, come il VI piano triennale della pesca e dell'acquacoltura e il regolamento comunitario che definisce le azioni strutturali nel settore, elaborati sia in ambito nazionale che internazionale.
L'impostazione e le disposizioni dei nuovi programmi hanno risentito degli importanti cambiamenti intervenuti nel settore della pesca negli ultimi anni. La necessità di conservare le risorse biologiche, per loro natura limitate, l'importanza dell'adozione di un approccio di gestione su base ecosistemica, l'attuazione delle politiche di decentramento amministrativo e il potenziamento degli accordi internazionali, sono solo alcuni dei fattori alla base dei mutamenti in atto nel comparto.
Nel corso del 2000 la performance della flotta da pesca campana ha seguito gli stessi andamenti verificatisi a livello nazionale: catture in lieve riduzione, prezzi medi e, di conseguenza, ricavi lordi in aumento. Nonostante la dimensione limitata della fase produttiva, la struttura dei consumi ittici in Campania si mantiene su livelli sostenuti, sia per la forte componente demografica localizzata lungo la fascia costiera, sia per la maggiore propensione al consumo di prodotti ittici espressa dalla regione nel contesto nazionale.
L'analisi della realtà regionale è stata completata da un'indagine relativa all'industria di trasformazione dei prodotti della pesca nella provincia di Salerno.

Indice


Introduzione. Lo sviluppo sostenibile del settore della pesca
L'andamento del settore nel corso del 2000
(L'attività di programmazione nazionale e comunitaria e gli interventi normativi; Il quadro macroeconomico del settore della pesca; Il valore aggiunto del settore agricolo e peschereccio in Campania; Le condizioni strutturali; L'andamento produttivo; Le performance produttiva; La multinazionalità del settore della pesca; Considerazioni finali)
La struttura produttiva
(Introduzione; Caratteristiche dell'assetto strutturale; Confronti con il 1999; La flotta peschereccia campana per sistemi di pesca; La flotta peschereccia campana per compartimenti)
La produzione
(La performance produttiva nel 2000; Catture, ricavi e prezzi per gruppi di specie; Indicatori di produzione per sistemi di pesca; Costi, valore aggiunto e profitto lordo della flotta campana; Costi, valore aggiunto e profitto lordo per i sistemi di pesca; Indicatori di produzione per compartimenti)
Gli indicatori di sostenibilità della pesca marittima in Campania
(Lo sviluppo sostenibile del settore della pesca campana; La sostenibilità ecologica La sostenibilità economica; La sostenibilità sociale)
Appendice: L'industria di trasformazione di prodotti ittici nella provincia di Salerno.




newsletter facebook rss

Linkedin Facebook Twitter RSS Informatemi