Ci vuole un paese.

Adozione e ricerca delle origini. Testimonianze e strumenti per un viaggio possibile

Autori e curatori
Collana
Argomenti
Livello
Guide di autoformazione e autoaiuto
Dati
pp. 208,      1a edizione  2011   (Codice editore 239.219)

Ci vuole un paese. Adozione e ricerca delle origini. Testimonianze e strumenti per un viaggio possibile
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 25,00
Disponibilità: Buona




Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856835892
Informazioni sugli e-book

Clicca qui per provare l'e-book
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 19,99
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856843279
Disponibile anche in:
Informazioni sugli e-book


Clicca qui per provare l'e-book

In breve

Testimonianze, contributi originali e storie vere di persone adottate che hanno compiuto il “loro” viaggio alla ricerca delle proprie origini. Il volume vuole essere uno strumento utile per genitori, operatori, e per gli stessi adottati, per affrontare meglio questo difficile percorso.

Utili Link

Moda Junior Recensione (di Elisabetta Ranieri)… Vedi...

Presentazione del volume

L’identità è il tema intorno al quale si costruiscono, crescono, vivono o muoiono le relazioni all’interno della famiglia adottiva. Spesso la famiglia esplode perché non lo si affronta mai, o lo si affronta nel modo sbagliato.
Spesso i genitori non comprendono quelle nostalgie che affiorano nei propri figli per il proprio paese di origine, per amici e familiari che si ricordano ancora, o che si vorrebbe finalmente poter conoscere. E gli adottati poi finiscono per partire, soli, per un viaggio alla ricerca delle proprie origini.
In questo libro l’autrice ha raccolto testimonianze, contributi originali e storie vere di persone adottate che hanno compiuto il “loro” viaggio alla ricerca delle proprie origini. Il progetto è di fornire uno strumento utile per genitori, operatori, e per gli stessi adottati, per affrontare meglio il difficile percorso. Le tante storie ci aiutano a comprendere quanto sia importante, nella relazione familiare, mantenere tutti gli elementi possibili per una salutare continuità. Perché i bambini che si adottano non nascono nel momento del nostro incontro con loro, ma hanno un passato, e legami con luoghi e paesi.
Il libro contiene anche utili riflessioni e indicazioni per un possibile viaggio per “accompagnatori” e “accompagnati”, perché “Il miglior viaggio - dice l’autrice - è quello che non si fa da soli, ma insieme alle persone che amiamo e che ci amano di più.”

Anna Genni Miliotti, esperta di adozione e madre adottiva, si occupa di formazione dei genitori adottivi e degli operatori collaborando con centri di adozione, ASL e Regioni. Ha cooperato con l’Istituto degli Innocenti e con il CNDAIA, per il quale ha anche lavorato alla prima edizione della guida nazionale “Per una famiglia adottiva”, distribuita dal Ministero degli Affari Sociali e dalla CAI. Autrice di Quello che non so di me (Fabbri, 2007), per i nostri tipi ha già pubblicato: Abbiamo adottato un bambino (2002); Adozione: le nuove regole (2002); ...E Nikolaj va a scuola (2005); A come adozione (2008).

Indice


Adozione, identità e ricerca delle origini
Un paese ci vuole
Irlanda. Sul confine
Australia. Il bunyp
Stati Uniti. “Birthmothers”
Colombia. Una casa sulle Ande
Sri Lanka. Un singalese a Trento
Italia. “Digli ciao!”
Stati Uniti. L’adozione va a teatro
Romania. Figli di Ceausescu
Russia. Affetti dispersi
Corea. Una lettera attesa
Cina. Turiste non per caso
Italia. Tribunali e archivi
Cile. I “chicos” di Quinta
Cambogia. Belonging
Il viaggio
Note e strumenti per un viaggio