Milano, Lombardia: prospettiva qualità

La qualità urbanistica di Milano. Le prospettive dell'urbanistica lombarda

Autori e curatori
Contributi
C. Macchi Cassia, A. Mioni, A. Balzani, L. Bellini, A. Cagnardi, G. De Carlo, A. M. Ferrari, F. Morganti, G. Morpurgo, G. Properzj, P. Raule, M. Ricotti, Guido Sala, C. Stevan, Pier Giuseppe Torrani, A. Tutino
Livello
Dati
pp. 160,      1a edizione  1987   (Codice editore 745.11)

Milano, Lombardia: prospettiva qualità. La qualità urbanistica di Milano. Le prospettive dell'urbanistica lombarda
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 24,50
Disponibilità: Nulla
Codice ISBN: 9788820422288

Presentazione del volume

Se è difficile valutare la qualità esistenziale, prestazionale di una città o di una regione, ancor più difficile è coglierla esaminandone solo i connotati urbanistici.

Eppure ci si prefigge proprio di migliorare questa qualità elaborando vari strumenti e mettendoli in pratica, con finalità ed effetti che vanno oltre i contenuti tecnici e politici dell'azione che va sotto il nome di urbanistica. Non sempre i risultati raggiungono lo scopo. E' anzi sempre più diffusa l'opinione che esista qualche discrasia tra un "bisogno" di qualità complessiva del sistema insediativo e la qualità prodotta dall'azione urbanistica nella città e nel territorio, che peraltro si modificano continuamente e rapidamente per conto loro: una discrasia sempre più profonda tra ciò che serve e ci si attende e ciò che l'urbanistica produce.

A Milano e in Lombardia, in una stagione segnata da una straordinaria fioritura di nuovi progetti urbani, piani e programmi di intervento e da contrastanti spinte all'innovazione, interrogarsi su cosa sta succedendo da un lato nella città e nella regione e dall'altro nella disciplina urbanistica è oggi imperativo.

Nel maggio 1986 l'Istituto Nazionale di Urbanistica, sezione Lombardia, ha organizzato tre incontri nell'ambito della V Rassegna urbanistica in Lombardia su queste tematiche: una tavola rotonda ed un seminario sul problemi urbanistici di Milano, ed una tavola rotonda su quelli che si pongono a scala regionale.

Gli atti costituiscono il punto fermo sullo stato dell'arte.

Gli autori: La qualità urbanistica di Milano: A. Balzani, A. Cagnardi, G. De Carlo, A. Ferrari, A. Mioni, F. Morganti, G. Properzj, P.L. Raule, P.G. Torrani, A. Tutino;

Le prospettive dell'urbanistica lombardo: L. Bellini, C. Macchi Cassia, G. Morpurgo, M. Ricotti, G. Sala, C. Stevan.

Indice

1. MILANO: QUESTIONI DI QUALITÀ URBANISTICA
PREMESSA
PARTE PRIMA - La qualità urbanistica di Milano (tavola rotonda)
A. Mioni
Introduzione: questioni da dibattere sulla qualità urbanistica di Milano
G. De Carlo
Nostalgia del futuro: per uscire dalla paralisi
F. Morganti
La domanda e l'offerta di prestazioni: crisi di qualità in un rapporto squilibrato
G. Properzj
Una metropoli a rischio
P.G. Torrani
Mediare, rimediare, rilanciare: politica e istituzioni
A. Cagnardi
Lavorare su scie discontinue
PARTE SECONDA - La qualità di Milano nei
progetti, nei piani, nella costruzione materiale della città (seminario)
A. Tutino
Introduzione: Piani, progetti, costruzione della città
A. Ferrari
La qualità della città di oggi: un prodotto dei piani di ieri?
A. Balzani
La promozione comunale degli interventi e la gestione della qualità, nei piani e nei progetti milanesi d'attualità
P.L. Raule
Una condizione importante nella qualità urbanistica: il montaggio gestionale dei piani e dei progetti
2. LE PROSPETTIVE DELL'URBANISTICA LOMBARDA (tavola rotonda)
C. Macchi Cassia
Introduzione
L. Bellini
Vizi e virtù del Piano Territoriale Generale
G. Morpurgo
PTR, Parchi e Piani paesistici
G. Sala
Delusioni e attese dell'edilizia pubblica lombarda
C. Stevan
Esigenze di qualità nella progettazione e nella formazione dei progetti
M. Ricotti
L'urbanistica regionale ad una svolta: verso innovazioni di tecniche e di politiche.






newsletter facebook rss

Linkedin Facebook Twitter RSS Informatemi