Le barriere della democrazia

Potere, politica, popolo

Autori e curatori
Collana
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 148,      1a edizione  2021   (Codice editore 1520.823)

Le barriere della democrazia Potere, politica, popolo
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 19,00
Disponibilità: Limitata


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788835121299

In breve

Sotto forma di appunti, questo volume affronta alcuni dei principali problemi della democrazia moderna, le ragioni che bloccano l’esercizio della sovranità del popolo unitamente alle distorsioni del potere politico e alla dominanza inarrestabile del sistema dei partiti.

Presentazione del volume

Sotto forma di appunti, questo lavoro affronta alcuni dei principali problemi della democrazia moderna, le ragioni che bloccano l'esercizio della sovranità del popolo unitamente alle distorsioni del potere politico e alla dominanza inarrestabile del sistema dei partiti.
Il testo insiste sulla necessità di bloccare il processo di occupazione delle istituzioni da parte delle forze politiche organizzate ma affronta anche il tema della democrazia dei Capi di Stato, rimarcando la divaricazione netta fra i propositi dei custodi della Repubblica - con i loro principi ispiratori fondati sull'interesse generale, il bene comune, la difesa della dignità della persona e i bisogni essenziali dei cittadini - e le realtà governative e parlamentari che li disattendono da decenni.
Si pone inoltre all'attenzione dei cittadini l'esigenza di ricercare progetti e programmi socio-economici e culturali profondamente innovativi insieme a nuove forme di democrazia e di rappresentanza degli interessi popolari, per rigenerare i valori etici e politici, per scongiurare il corto circuito fra partiti e stato, per evitare conseguenze catastrofiche alle nuove generazioni.
Il volume si chiude con una riflessione su capitalismo e socialismo, fra destra antieuropea, che esibisce un'anacronistica e balbettante ostilità all'Europa del progresso e della solidarietà, e una sinistra mai in armonia con se stessa e il paese, priva di una visione di futuro socialista, moderno, aperto e liberale. Sinistra piatta, ormai a vocazione borghese, irrilevante, prigioniera del capitalismo auto correttivo e auto perpetuante, pervasa da correnti ispirate a troppi personalismi che la rendono minoranza fra le forze politiche, ormai tutte minoritarie.

Franz Foti è docente di Comunicazione Pubblica e Istituzionale dell'Università Statale dell'Insubria dal 2001. Ha insegnato anche Fondamenti Teorici e Sociali della Modernità. Giornalista, ha collaborato con "Il Corriere della Sera" ed è blogger di Huffington Post. È stato Direttore della Comunicazione del Provveditorato agli Studi di Milano sino al 2010 e Coordinatore dei Corsi per giornalisti pubblicisti dell'Ordine regionale della Lombardia dal 2003 al 2007. Tra le sue pubblicazioni, Milano metropoli frammentata (1992), Politica senza classe (2011), I disarmati (2013), Teorie e Tecniche della Comunicazione (2014), Appunti di Comunicazione Politica e d'Impresa (2016), La Società Totale (2020), Comunicazione XXI (2020).

Indice

Le barriere della democrazia
La barriera
Crisi di sistema e crisi della politica
La democrazia dei presidenti della Repubblica
I Presidenti del Consiglio dal 1861 a oggi
I Governi dal 1943 ad oggi
Sistema, qualcosa che ci sfugge
Antagonismi convergenti e disagio sociale
La mediocrità, un rischio per il futuro
La libertà vive nella conoscenza
I danni socio-esistenziali della decrescita della conoscenza
L'ignoranza
La governabilità e le differenze
La differenza, fattore di civiltà e di democrazia
La democrazia
La democrazia si nutre di consenso
Funzionalità della democrazia
Stato, governo e partiti
Equivoci da chiarire
La nozione di "forma politica"
Le forme istituzionali
Il corto circuito fra partiti e stato
Dallo Stato nella Società alla Società nello Stato
Il potere
Il potere psicologico
Il potere dei media e il Web
Il potere politico
Politica e politicismo, due strade da separare
Il Popolo
L'utile e l'utilità sociale
Confusione e incertezza, due condizioni da evitare
L'obbedienza e la compiacenza, armi del potere
La corruzione
L'opportunismo
Cambiare lo Stato e la mentalità comune, serve un'etica pubblica
Destra e sinistra nella modernità
La destra.