La formazione integrata: nuovi modelli e sviluppo del territorio

Collana
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 240,      1a edizione  2001   (Codice editore 829.7)

La formazione integrata: nuovi modelli e sviluppo del territorio
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 22,50
Disponibilità: Discreta


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788846426659

Presentazione del volume

Chiunque si accingesse oggi ad osservare il pianeta esteso e complesso dell'istruzione e della formazione nel nostro Paese, rimarrebbe colpito dalla mole impressionante di provvedimenti di riforma che negli ultimi anni sono stati deliberati.

Si tratta di un orientamento innanzitutto culturale prima ancora che istituzionale e giuridico. Perché la discontinuità con il passato non sta soltanto nell'innovazione di struttura (riforma del sistema scolastico, legge di avvio alla parità, riforma della formazione professionale e dell'apprendistato, nuovo sistema di educazione degli adulti e formazione continua) ma nell'approccio che si riferisce a tutti i provvedimenti.

Con il concorso delle parti sociali e politiche, il sistema formativo italiano ha registrato in questi ultimi anni uno straordinario processo di riforma che ha investito l'assetto ordinamentale, i curricoli, i modelli organizzativi. Di questo processo in parte così avanzato e in parte ancora aperto a scadenze e scelte di grande importanza, questa pubblicazione, che nasce dalla ricerca preparatoria del Convegno sulla Formazione che cambia, inserito nel corso del Progetto ISAS ForFor, illustra i tratti salienti, le innovazioni più significative, i problemi aperti.

Anche se questo scenario non ha confronti con il passato, va detto che non bastano le leggi per cambiare le cose. Occorre anche cambiare mentalità, cultura e organizzazione. Occorrono persone capaci di far comprendere il valore dello studio legato alla vita, al lavoro, al territorio. Per troppo tempo la cultura è sembrata "qualcosa" distante e persino ostile al lavoro. Le nostre considerazioni si portano sul lavoro che nel cambiare richiede sempre più sapere e competenze, e che della persona così formata alle nuove professionalità fa la risorsa più preziosa.

Dario Missaglia , fa parte della Segreteria nazionale della Federazione Formazione e Ricerca della CGIL, Giudice onorario presso il Tribunale dei minori di Roma. Esperto dei problemi della Scuola, ha curato numerose pubblicazioni. Collabora con riviste specializzate del settore.

Sergio Zoppi , si occupa di sviluppo economico, con particolare riferimento al Mezzogiorno. Si interessa di funzioni direttive e dell'organizzazione di strutture complesse, con particolare riguardo alle pubbliche amministrazioni. È stato presidente del Formez e sottosegretario di stato nei governi Prodi e D'Alema. Insegna Scienza dell'amministrazione presso l'Università "S. Pio V" di Roma. È autore di vari libri e numerosi saggi.

Gianna Gilardi , fa parte del Dipartimento politiche attive del lavoro della CGIL Nazionale. Ha un rapporto di collaborazione, in qualità di esperta di processi formativi, con la facoltà di Scienze dell'educazione dell'Università Roma Tre. Collabora con l'ISAS nel settore "Formazione" del Progetto "SPES NOVA".

Indice


Dario Missaglia , Verso l'integrazione dei sistemi di istruzione e formazione
(Il quadro delle nuove opportunità; La prima fase. La scuola di base; La seconda fase. La scuola superiore e l'orientamento; La terza fase. La formazione superiore; L'evoluzione del sistema dell'istruzione; Dagli anni novanta ai nostri giorni; Dalla crisi alla riforma; L'accordo per il lavoro del settembre 1996; La legge sull'autonomia scolastica; I limiti dell'autonomia e problemi aperti; Il Patto di Natale per lo sviluppo e l'occupazione; La riforma del riordino dei cicli scolastici; Il Masterplan)
Sergio Zoppi , La Formazione tecnico-professionale superiore integrata. Dimensione nazionale, competenze e responsabilità regionali
(Formazione superiore integrata e nuovo sviluppo; Favorire l'accesso ai lavori della conoscenza; Integrazione dei sistemi e centralità del mercato del lavoro; L'Ifts; Il ruolo dei livelli istituzionali nell'avvio della sperimentazione; I caratteri generali della sperimentazione; Gli standard formativi minimi e la valutazione; I primi dati sulla sperimentazione; Parternariato istituzionale, competitività e sviluppo)
Gianna Gilardi , La riforma della formazione professionale e dei servizi per l'impiego
(Riforma della formazione professionale: aspetti evolutivi, scenari, vincoli e prospettive per la professionalità dei lavoratori; Gli elementi costitutivi del nuovo scenario; Le riforme avviate; I legami tra i nuovi assetti istituzionali della formazione e la riforma dello Stato; I vincoli comunitari e la Strategia economica europea (See); Gli attori sociali e il loro coinvolgimento; Patti territoriali e Patti formativi; L'integrazione dell'offerta formativa; Obbligo scolastico e obbligo formativo; Il segmento Ifts; L'alternanza e la formazione continua; La Fondazione per la formazione continua e la legge 236/93; La promozione della qualità dell'offerta formativa; Il Piano di azione nazionale per l'occupazione e il Fondo sociale europeo 2000-2006; La riforma dei servizi per l'impiego)
Appendice
Patrizia Costanzo
, Sintesi e schemi dei principali processi di innovazione in atto nel sistema di istruzione
(L'autonomia scolastica e provvedimenti collegati; Ieri e oggi: le nuove dinamiche del sistema; Gli assi fondamentali del processo innovativo; Il piano dell'offerta formativa: struttura e indicatori; Territorio e scuola dell'autonomia: strategie per l'integrazione; I contenuti essenziali per la formazione di base; Riordino dei cicli scolastici. Testo della Legge quadro e schema operativo)
Gianna Gilardi , Selezione di accordi significativi realizzati all'interno della Riforma
(Le reti scolastiche: l'esperienza dell'Itcs Carlo Levi di Roma; Accordo tra 1'Assessorato alle politiche educative e giovanili del Comune di Roma e 10 istituti di istruzione secondaria superiore di Roma; Patto per lo sviluppo del Piemonte; Modena: Accordo per la costituzione del Polo di eccellenza formativo per il settore tessile e abbigliamento dell'area modenese; Contratto d'area di Terni-Narni-Spoleto; Patto territoriale Sangro Aventino; Patto territoriale per l'occupazione dell'Agro Nocerino Sarnese; Accordo consorzio imprese dell'abbigliamento; Regione Lombardia. Legge regionale 15 gennaio 1999; Regione Emilia-Romagna. Legge regionale 27 luglio 1998; Regione Marche. Legge regionale 38 del 9 novembre 1998; Identità e diritti degli atipici. Accordo sul lavoro parasubordinato sottoscritto tra la Giunta regionale Emilia-Romagna, le organizzazioni sindacali confederali e leassociazioni Alai, Nidil, Cpo).








newsletter facebook rss

Linkedin Facebook Twitter RSS Informatemi

Pubblicità