Palcoscenici dell'impero

Titolo Rivista: STORIA URBANA
Autori/Curatori: Raymond F. Betts
Anno di pubblicazione: 2001 Fascicolo: 97 Lingua: Italiano
Numero pagine: 14 P. Dimensione file: 60 KB
DOI:
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più clicca qui

Qui sotto puoi vedere in anteprima la prima pagina di questo articolo.

Se questo articolo ti interessa, lo puoi acquistare (e scaricare in formato pdf) seguendo le facili indicazioni per acquistare il download credit.
Acquista Download Credits per scaricare questo Articolo in formato PDF

anteprima articolo

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association, Inc (PILA)associazione indipendente e non profit per facilitare (attraverso i servizi tecnologici implementati da CrossRef.org) l’accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche

The British were constructors of empire as no other people in the modern era. In the late 19th and early 20th centuries, they sought to give concrete form to their political rhetoric particularly in the public buildings they erected in their Asian possessions. Today, much of what the British put up as testimony to empire has become an architectural legacy of value to the tourist industry fostered by the nation states that emerged from that empire. This essay reviews these developments.

    Impossibile comunicare con Crossref: The remote server returned an error: (400) Bad Request.

Raymond F. Betts, Palcoscenici dell'impero in "STORIA URBANA " 97/2001, pp , DOI: