Orgoglio e dispiacere. La Gran Bretagna e la tratta degli schiavi

Titolo Rivista: PASSATO E PRESENTE
Autori/Curatori: Gabriele Turi
Anno di pubblicazione: 2007 Fascicolo: 72 Lingua: Italiano
Numero pagine: 14 P. 5-18 Dimensione file: 73 KB
DOI:
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più clicca qui

Qui sotto puoi vedere in anteprima la prima pagina di questo articolo.

Se questo articolo ti interessa, lo puoi acquistare (e scaricare in formato pdf) seguendo le facili indicazioni per acquistare il download credit.
Acquista Download Credits per scaricare questo Articolo in formato PDF

anteprima articolo

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association, Inc (PILA)associazione indipendente e non profit per facilitare (attraverso i servizi tecnologici implementati da CrossRef.org) l’accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche

In the Editorial Gabriele Turi analyzes the celebrations in Great Britain of the bicentenary of the 1807 law that abolished the slave trade. He discusses the different positions taken by the government, local authorities and the church. The official position of the British government has been to express its displeasure over English colonial policy based on the slave trade, but not to go so far as to proffer explicit apologies, in order to avoid possible claims for compensation; nor has it contributed to clarify the confusion that continues to exist between the abolition of the slave trade and of slavery. In this sense, British policy appears less courageous than that adopted recently by other former colonial powers, in particular France.

    Impossibile comunicare con Crossref: The remote server returned an error: (400) Bad Request.

Gabriele Turi, Orgoglio e dispiacere. La Gran Bretagna e la tratta degli schiavi in "PASSATO E PRESENTE" 72/2007, pp 5-18, DOI: