La rigenerazione urbana di Aalborg

Alessandra Badami

La rigenerazione urbana di Aalborg

Un modello di sviluppo sostenibile per il futuro delle città

Progettare città sostenibili e resilienti è diventata una questione centrale nel dibattito urbanistico per fronteggiare i rischi e le criticità che hanno messo in crisi l’attuale modello di sviluppo urbano. Il primo documento internazionale che ha affrontato in modo olistico il tema dello sviluppo urbano sostenibile è stata la Carta di Aalborg (1994) e proprio da Aalborg il libro parte per mettere a fuoco i principi e le strategie che possono orientare il progetto per il futuro delle città. Imparare da Aalborg significa riscrivere il DNA delle città all’insegna della sostenibilità.

Edizione a stampa

33,00

Pagine: 256

ISBN: 9788835136897

Edizione: 1a edizione 2022

Codice editore: 1862.231

Disponibilità: Buona

Le città consumano la maggior parte delle risorse del pianeta e sono le principali responsabili dell'inquinamento globale e dei cambiamenti climatici. Sempre più spesso gli ambienti urbani causano disuguaglianze, emarginazione, rischi per la salute, perdita dei valori culturali e dell'identità storica. Progettare città sostenibili e resilienti è diventata una questione centrale nel dibattito urbanistico per fronteggiare i rischi e le criticità che hanno messo in crisi l'attuale modello di sviluppo urbano.
Il primo documento internazionale che ha affrontato in modo olistico il tema dello sviluppo urbano sostenibile è stata la Carta di Aalborg (1994) e proprio da Aalborg il libro parte per mettere a fuoco i principi e le strategie che possono orientare il progetto per il futuro delle città.
Per reagire alla crisi economica e occupazionale locale e per fronteggiare l'emergenza ambientale globale, Aalborg si è data un progetto ambizioso: mutare la sua identità da città industriale e portuale a città della ricerca e della conoscenza. Questa radicale metamorfosi è stata avviata e sostenuta da piani urbanistici e progetti di rigenerazione urbana che hanno trasformato "la città dei camini fumanti" in una città attraente, ricca di opportunità e in armonia con la natura.
Il libro descrive come progettare una città sostenibile e più a misura d'uomo traendo ispirazione dai progetti di rigenerazione urbana di Aalborg; oltre a presentare soluzioni innovative per la città, i progetti hanno dato risposta anche a questioni di carattere generale come l'adattamento ai cambiamenti climatici, la transizione alle energie rinnovabili, la conservazione della natura e la qualità degli ambienti urbani.
Il lettore scoprirà che un fiume riportato alla luce può diventare un corridoio ecologico; che una cava abbandonata può offrire un microhabitat favorevole all'insediamento umano; che una ex centrale elettrica può diventare una nuova centralità dedicata alla salute e allo sport; che un waterfront non è soltanto una linea di confine tra il mare e la città ma può diventare un luogo denso di funzioni e significati.
L'esperienza di Aalborg invita ad accogliere ciò che il suo esempio può insegnarci; imparare da Aalborg significa riscrivere il DNA delle città all'insegna della sostenibilità.

Alessandra Badami, architetto e PhD in Pianificazione urbana e territoriale, è professore associato di Urbanistica presso il Dipartimento di Architettura dell'Università degli Studi di Palermo. Svolge attività di ricerca sui temi dello sviluppo urbano sostenibile, della rigenerazione urbana, dell'innovazione sociale e della valorizzazione del patrimonio culturale.

Indice
Introduzione
(Metodologia della ricerca)
Principi di pianificazione urbana e territoriale in Danimarca
(Il sistema di pianificazione territoriale danese; La Lov om planlægning; Temi emergenti della pianificazione urbana e territoriale)
La transizione di Aalborg da città portuale e industriale a città della ricerca e della conoscenza
(Cenni sull'evoluzione storica della città di Aalborg; Il Catalogo della Città Bycatalog; Il Catalogo dei Fiordi Fjordkatalog; La pianificazione urbanistica comunale)
La rigenerazione del waterfront
(Il processo di rigenerazione dei waterfront di Aalborg e Nørresundby; Lindholm Strandpark; Vestre Havnepromenade; Ex-cantiere navale Ø-Gadekvarteret; DAC, Dansk Andels Cement; L'ex-mattatoio Danish Crown; Nordhaven, Nørresundby; Il waterfront centrale di Aalborg. Prima fase; La seconda fase di rigenerazione del waterfront centrale di Aalborg. Musikkens Hus e il nuovo campus universitario; Østre Havn; Vestre Fjordpark; Spritten; Stigsborg Harbourfront)
La salute pubblica come impegno istituzionale
(L'approccio Healthy Settings nella progettazione urbana; Nordkraft da centrale elettrica a centro della salute; Partenariato gestionale pubblico/privato; Intrattenimento, socializzazione e attività di ristorazione; Attività di formazione professionale e universitaria; Cultura e intrattenimento; Sport, salute e attività assistenziali)
Vivere la natura dentro la città. L'apertura del fiume Østerå
(Il fiume Østerå Lo sbocco del fiume nel Limfjord tra Musikkens Hus e Østre Havn; Il corridoio ecologico urbano)
Rigenerare il patrimonio industriale dismesso
(Dalla contaminazione industriale alla contaminazione culturale; Eternitten; Trasformare una cava dismessa in un nuovo ambiente urbano; Eternitten Village 21; Il ripristino dei cicli della natura)
Conclusioni
Ringraziamenti
Bibliografia.

Collana: Urbanistica

Argomenti: Urbanistica e pianificazione territoriale

Livello: Studi, ricerche

Potrebbero interessarti anche