Come studiare le relazioni familiari?

Titolo Rivista: RIVISTA DI PSICOTERAPIA RELAZIONALE
Autori/Curatori: Margherita Lanz, Rosa Rosnati
Anno di pubblicazione: 2001 Fascicolo: 14 Lingua: Italiano
Numero pagine: 12 P. Dimensione file: 66 KB
DOI:
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più clicca qui

Qui sotto puoi vedere in anteprima la prima pagina di questo articolo.

Se questo articolo ti interessa, lo puoi acquistare (e scaricare in formato pdf) seguendo le facili indicazioni per acquistare il download credit.
Acquista Download Credits per scaricare questo Articolo in formato PDF

anteprima articolo

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association, Inc (PILA)associazione indipendente e non profit per facilitare (attraverso i servizi tecnologici implementati da CrossRef.org) l’accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche

Il presente contributo intende offrire una panoramica delle principali problematiche legate allo studio della famiglia in modo da fornire a tutti coloro che, a diverso titolo, si trovano a studiare la famiglia strumenti di riflessione ed operativi per condurre una ricerca familiare valida ed attendibile. Studiare la famiglia significa considerare un oggetto che per sua natura è relazionale. Il ricercatore è così chiamato a mettere a punto disegni di ricerca che siano in grado di render ragione della natura relazionale della famiglia. Le ricadute metodologiche che ne derivano sono molteplici poiché la traduzione in termini operativi del concetto di relazione non è immediata.

    Impossibile comunicare con Crossref: The remote server returned an error: (400) Bad Request.

Margherita Lanz, Rosa Rosnati, Come studiare le relazioni familiari? in "RIVISTA DI PSICOTERAPIA RELAZIONALE " 14/2001, pp , DOI: