Broader autism phenotype - bap. Un'esperienza clinica

Titolo Rivista: PSICOBIETTIVO
Autori/Curatori: Marianna Giannitelli, Sara Panunzi, Teresa I. Carratelli
Anno di pubblicazione: 2010 Fascicolo: 3 Lingua: Italiano
Numero pagine: 16 P. 91-106 Dimensione file: 493 KB
DOI: 10.3280/PSOB2010-003006
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più clicca qui

Qui sotto puoi vedere in anteprima la prima pagina di questo articolo.

Se questo articolo ti interessa, lo puoi acquistare (e scaricare in formato pdf) seguendo le facili indicazioni per acquistare il download credit.
Acquista Download Credits per scaricare questo Articolo in formato PDF

anteprima articolo

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association, Inc (PILA)associazione indipendente e non profit per facilitare (attraverso i servizi tecnologici implementati da CrossRef.org) l’accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche

In questo lavoro si passa in rassegna il vivace dibattito internazionale sul ruolo che la genetica svolge nell’autismo e sull’esistenza di un ipotetico Broader Autism Phenotype - BAP. L’obiettivo è individuare le caratteristiche peculiari del BAP, proponendo un caso clinico emblematico di tale fenotipo allargato. Inoltre si è tentato di approfondire quali siano gli aspetti convergenti tra il BAP e il disturbo ossessivo-compulsivo (DOC) in visione della pubblicazione del DSM-V, che prevedrà una nuova categoria, intitolata OCRDs - Ossessive Compulsive-Related Disorders, nella quale il DOC andrà a collocarsi in aree di passaggio fra diverse categorie di disturbi, tra cui l’autismo.

Marianna Giannitelli, Sara Panunzi, Teresa I. Carratelli, Broader autism phenotype - bap. Un'esperienza clinica in "PSICOBIETTIVO" 3/2010, pp 91-106, DOI: 10.3280/PSOB2010-003006