Il tempo e lo spazio nell'universo anoressico - una relazione

Titolo Rivista: RIVISTA ITALIANA DI GRUPPOANALISI
Autori/Curatori: Alba Matteoni
Anno di pubblicazione: 2011 Fascicolo: 1 Lingua: Italiano
Numero pagine: 13 P. 83-95 Dimensione file: 510 KB
DOI: 10.3280/RIG2011-001006
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più clicca qui

Qui sotto puoi vedere in anteprima la prima pagina di questo articolo.

Se questo articolo ti interessa, lo puoi acquistare (e scaricare in formato pdf) seguendo le facili indicazioni per acquistare il download credit.
Acquista Download Credits per scaricare questo Articolo in formato PDF

anteprima articolo

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association, Inc (PILA)associazione indipendente e non profit per facilitare (attraverso i servizi tecnologici implementati da CrossRef.org) l’accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche

La nascita della persona alla propria soggettività è collegata alla possibilità di operare una cesura nei confronti della continuità offerta dalle figure genitoriali interne, in particolare dalla madre. Questo lavoro narra la complessa relazione con una paziente anoressica per un tratto di percorso caratterizzato dalla difficoltà a operare tale cesura e, conseguentemente, ad abitare uno spazio e un tempo definiti entro cui ascoltare e prendersi cura di sé, della propria corporeità. L’ascolto dei propri desideri comporta un grosso travaglio perché apre all’Altro, alla separazione dalle istanze genitoriali interne, alla trasformazione.

Alba Matteoni, Il tempo e lo spazio nell'universo anoressico - una relazione in "RIVISTA ITALIANA DI GRUPPOANALISI" 1/2011, pp 83-95, DOI: 10.3280/RIG2011-001006