L’attualità di un ufficio giudiziario monocratico e di prossimità dedicato alla protezione dei minori

Titolo Rivista: MINORIGIUSTIZIA
Autori/Curatori: Giovanni Campese
Anno di pubblicazione: 2019 Fascicolo: 4 Lingua: Italiano
Numero pagine: 10 P. 11-20 Dimensione file: 83 KB
DOI: 10.3280/MG2019-004002
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più clicca qui

Qui sotto puoi vedere in anteprima la prima pagina di questo articolo.

Se questo articolo ti interessa, lo puoi acquistare (e scaricare in formato pdf) seguendo le facili indicazioni per acquistare il download credit.
Acquista Download Credits per scaricare questo Articolo in formato PDF

anteprima articolo

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association, Inc (PILA)associazione indipendente e non profit per facilitare (attraverso i servizi tecnologici implementati da CrossRef.org) l’accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche

Il vigente sistema normativo in materia di protezione delle persone minori di età è caratterizzato dalla coesistenza di più organi giudiziari: il tribunale per i minorenni, il tribunale ordinario collegiale e il giudice tutelare. Un tale assetto ha dato luogo all’intersecarsi di plurime competenze, generando problemi di coordinamento con conseguenti interventi legislativi, anche recenti. La concreta esperienza giudiziaria rivela peraltro la persistente attualità e utilità delle funzioni svolte dal giudice tutelare, quale organo monocratico e di prossimità. La monodisciplinarietà di questo ufficio giudiziario ben si giustifica con l’esigenza di sintesi e di immediatezza di intervento nella soluzione di concrete problematiche giuridiche. Essa è comunque compensata dalla generale facoltà, prevista dall’art. 344, comma 2, cod. civ., di richiedere l’assistenza degli organi della pubblica amministrazione e di tutti gli enti i cui scopi corrispondono alle sue funzioni.

Giovanni Campese, L’attualità di un ufficio giudiziario monocratico e di prossimità dedicato alla protezione dei minori in "MINORIGIUSTIZIA" 4/2019, pp 11-20, DOI: 10.3280/MG2019-004002