La terapia sistemica online: tecniche e strumenti

Titolo Rivista: TERAPIA FAMILIARE
Autori/Curatori: Flavia Risari
Anno di pubblicazione: 2021 Fascicolo: 127 Lingua: Italiano
Numero pagine: 24 P. 7-30 Dimensione file: 666 KB
DOI: 10.3280/TF2021-127002
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più clicca qui

Qui sotto puoi vedere in anteprima la prima pagina di questo articolo.

Se questo articolo ti interessa, lo puoi acquistare (e scaricare in formato pdf) seguendo le facili indicazioni per acquistare il download credit.
Acquista Download Credits per scaricare questo Articolo in formato PDF

anteprima articolo

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association, Inc (PILA)associazione indipendente e non profit per facilitare (attraverso i servizi tecnologici implementati da CrossRef.org) l’accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche

L’articolo esplora il tema della terapia sistemica svolta online prendendo in esame la letteratura a disposizione e svolgendo riflessioni a partire dall’esperienza dell’autrice. Vengono esaminate le ragioni per cui la terapia online è talvolta guardata con diffidenza e viene spiegato come questa possa invece essere tanto efficace quanto quella vis à vis e possa permettere ai pazienti di raggiungere il terapeuta anche quando lontani o impossibilitati a recarsi in studio. Attraverso l’analisi di alcuni casi clinici viene dunque descritto su un piano pratico come la terapia sistemica possa essere efficacemente condotta anche via video e vengono forniti alcuni spunti per il superamento di possibili ostacoli legati all’utilizzo degli strumenti tecnologici.

  1. Bacigalupe G. & Lambe S. (2011). Virtualizing intimacy. Information communication technologies and transational families in therapy. Family Process, 50: 12-26. DOI: 10.1111/j.1545-5300.2010.01343.x
  2. Barak A., Hen L., Boineil-Nissim M. & Shapira N. (2008). A comprehensive review and meta-analysis of the effectiveness of Internet-based psychotherapeutic interventions. Journal of Technology in Human Services, 26(2): 109-160. DOI: 10.1080/15228830802094429
  3. Bergström J., Andersson G., Ljótsson B., Rück C., Andréewitch S., Karlsson A. & Lindefors N. (2010). Internet versus group-administered cognitive behaviour therapy for panic disorder in a psychiatric setting: a randomised trial. BMC psychiatry, 10(1): 54. DOI: 10.1186/1471-244X-10-54.
  4. Cambiaso G. & Mazza R. (2018). Tra intrapsichico e intergenerazionale. La psicoterapia individuale al tempo della complessità. Milano: Raffaello Cortina Editore.
  5. Canevaro A. (2009). Quando volano i cormorani. Terapia individuale sistemica con il coinvolgimento dei familiari significativi. Roma: Borla Editore.
  6. Canevaro A., Selvini M., Lifranchi F. & Peveri L. (2008). La terapia individuale sistemica con il coinvolgimento dei familiari significativi. Psicobiettivo, 1: 143-166. DOI: 10.1400/113630.
  7. Cipolletta S. (2015). Quando la relazione è online. Riflessioni su sedute terapeutiche via Skype. Costruttivismi, 2: 78-87. DOI: 10.23826/2015.01.078.087.
  8. Dausch B.M., Miklowitz D.J, Nagamoto H.T., Adler L.E & Shore J.H. (2009). Family-focused therapy via videoconferencing. Journal of telemedicine and telecare, 15(4): 211-214. DOI: 10.1258/jtt.2009.081216
  9. Locatelli M. (2013). Panoramica e proposte di utilizzo degli strumenti di feedback nella relazione terapeutica a distanza. La Psicodiagnosi in Psicoterapia, Rivista di Studi e Ricerche, 3: 65-80.
  10. Loriedo C. & Acri F. (2009). Il setting in psicoterapia. Lo scenario dell’incontro terapeutico nei differenti modelli clinici di intervento. Milano: FrancoAngeli.
  11. Mancuso F. (2019). La terapia online: innovazione e integrazione tecnologica nella pratica clinica. Cognitivismo clinico, 16(2): 193-207. DOI: 10.36131/COGNCL20190206.
  12. Manfrida G., Albertini V. & Eisenberg E. (2017). Connessi: raccomandazioni e tecniche per promuovere la relazione terapeutica online con strumenti internet. Esperienze italiane. Ecologia della Mente, 40(2): 200-224. DOI: 10.1712/2856.28816.
  13. Manfrida G., Albertini V. & Eisenberg E., a cura di (2020). La clinica e il web. Risorse tecnologiche e comunicazione psicoterapeutica online. Milano: FrancoAngeli.
  14. Moritz S., Schilling L., Hauschildt M., Schröder J. & Treszl A. (2012). A randomized controlled trial of internet-based therapy in depression. Behaviour research and therapy, 50(7-8): 513-521. DOI: 10.1016/j.brat.2012.04.006
  15. Reynolds A.J., Stiles W.B., Bailer A.J. & Hughes M.R. (2013). Impact of exchanges and client-therapist alliance in online-text psychoterapy. Cyberpsychology, Behavior, and Social Networking, 16: 370-377. DOI: 10.1089/cyber.2012.0195
  16. Robinson P. & Serfaty M. (2008). Getting better byte by byte: a pilot randomised controlled trial of email therapy for bulimia nervosa and binge eating disorder. European Eating Disorders Review: The Professional Journal of the Eating Disorders Association, 16(2): 84-93. DOI: 10.1002/erv.818
  17. Rochlen A.B., Zack J.S. & Speyer C. (2004). Online Therapy: Review of Relevant Definitions, Debates, and Current Empirical Support. Journal of clinical psychology, 60(3): 269-283. DOI: 10.1002/jclp.10263
  18. Selvini M., a cura di (1985). Cronaca di una ricerca. L’evoluzione della terapia familiare nelle opere di Mara Selvini Palazzoli. Roma: La Nuova Italia Scientifica.
  19. Selvini Palazzoli M., Boscolo L., Cecchin G. & Prata L., a cura di (1975). Paradosso e controparadosso. Milano: Feltrinelli.
  20. Selvini Palazzoli M., Cirillo S., Selvini M. & Sorrentino A.M., a cura di (1998). Ragazze anoressiche e bulimiche. La terapia familiare. Milano: Raffaello Cortina Editore.
  21. Sorrentino A.M. (2008). Il genogramma come strumento grafico per ipotizzare il funzionamento mentale del paziente. Terapia Familiare, 88: 59-91. DOI: 10.1400/113780.
  22. Sorrentino A.M. (2012). L’incontro terapeutico e gli interrogativi diagnostici: un’esperienza di reciprocità. Terapia familiare, 99: 35-53. DOI: 10.3280/TF2012-099002.
  23. Stofle G.S., a cura di (2001). Choosing an online therapist. Harrisburg: White Hat Communications.
  24. Suler J. (2001). Assessing a person’s suitability for online therapy: The ISMHO clinical case study group. Cyberpsychology and Behavior, 4(6): 675-679. DOI: 10.1089/109493101753376614.
  25. Suler J. (2004). The online disinhibition effect. Cyberpsychology and Behavior, 7: 321-326. DOI: 10.1089/1094931041291295.
  26. Titov N., Andrews G. & Schwencke G. (2009). An RCT comparing effect of two tipes of support bon severity of symptoms for people completing Internet-based cognitive behavior therapy for social fobia. Australian and New Zeland Journal of Psychiatry, 43(10): 920-926. DOI: 10.1080/00048670903179228.
  27. Vaart R., Witting M., Riper H., Kooistra L., Bohlmeijer E.T. & van Gemert-Pijnen L.J. (2014). Blending online therapy into regular face-to-face therapy for depression: content, ratio and preconditions according to patients and therapists using a Delphi study. BMC Psychiatry, 14(1): 355. DOI: 10.1186/s12888-014-0355-z
  28. Van der Kolk B., a cura di (2015). Il corpo accusa il colpo. Mente, corpo e cervello nell’elaborazione delle memorie traumatiche. Milano: Raffaello Cortina Editore.
  29. Vásquez Muriel J.G. (2012). Reflexión sobre cómo los psicólogos perciben las intervenciones psicológicas online. Revista Virtual Universidad Católica del Norte, 35: 346-365.
  30. Watzlawick P., Beavin J.H. & Jackson D.D., a cura di (1967). Pragmatica della comunicazione umana. Roma: Astrolabio.
  31. Yalom I.D., a cura di (2002). Il dono della terapia. Vicenza: Neri Pozza Editore.

Flavia Risari, La terapia sistemica online: tecniche e strumenti in "TERAPIA FAMILIARE" 127/2021, pp 7-30, DOI: 10.3280/TF2021-127002