PROJECT MANAGER (IL)

PROJECT MANAGER (IL)

Rivista di Project, Program e Portfolio Management

4 fascicoli all'anno, ISSN 2037-7363 , ISSNe 2037-7657

Prezzo fascicolo (inclusi arretrati): € 24,00

Prezzo fascicolo e-book (inclusi arretrati): € 20,50

Canoni 2022

Biblioteche, Enti, Società

Atenei

Riviste online (con arretrati, accesso perpetuo, formula plus)

Abbonamento Privati

La lettura di ogni numero della Rivista equivale a 2,5 PDU (Professional Development Unit) per le certificazioni PMI, che devono essere ripartite tra le tre categorie del "Talent Triangle" secondo quanto specificato nell'ultima pagina di ciascun numero

Il Project management si è inizialmente diffuso come strumento di pianificazione e controllo delle attività di un progetto in alcuni settori specifici (impiantistica, grandi opere pubbliche e private) per poi progressivamente estendersi in molti altri ambiti lavorativi, dall’infomation technology, al settore dei servizi, alle Pubbliche Amministrazioni, alle organizzazioni operanti nel sociale.
Per governare i processi attraverso cui l’opera può portarsi a compimento, al project manager sono richieste specifiche conoscenze e competenze: un linguaggio comune, sempre più condiviso negli standard internazionali, la capacità di operare in diversi ambiti geografici e aziendali, il riconoscimento sempre maggiore nelle cosiddette "soft skills" (abilità umane di comportamento e di relazione con gli altri). Il project manager si è pertanto caratterizzato progressivamente come un professionista capace, affidabile ed etico, oltre che in grado di garantire la realizzazione degli obiettivi e risultati attesi del progetto. In parallelo, alle diverse organizzazioni - che promuovono, guidano o realizzano progetti - si richiede l’utilizzo di specifiche tecniche e metodologie oltre all’applicazione di "modelli di maturità", che si riconoscono nelle migliori "best practice" e soprattutto richiedono un contesto con una diffusa cultura di gestione progetti.
La Rivista il Project Manager nasce quindi per promuovere ed approfondire questi temi sui quali intende coinvolgere tutti i soggetti interessati al project management, dai responsabili diretti ai team leader, dai componenti un gruppo di progetto agli sponsor, ai cultori della materia, nei diversi ambiti di interesse e di applicazione. In questa prospettiva la rivista intende diffondere tale cultura, promuovere le certificazioni e favorire il riconoscimento dei ruoli professionali coinvolti nei sistemi aziendali di project management, caratterizzati da responsabilità, metodi e valori comuni. Con il sottotitolo della rivista si vuole anche richiamare la definizione allargata che porta ad includere nella disciplina del project management almeno altre due tematiche: la gestione dei programmi e del portafoglio di progetti, che rivestono grande importanza nella attuazione delle stesse strategie aziendali. La Rivista si compone di diverse sezioni tematiche, indirizzate alle diverse aree, e rubriche specializzate per argomenti, ospitando i contributi di esperti e "practioner" in materia, dando voce alle esperienze ed alle iniziative delle associazioni e delle comunità professionali che in Italia si interessano al project management , informando sulla evoluzione delle metodologie e sulle novità bibliografiche.

Direttore: CV Enrico Mastrofini
Direttore scientifico: CV Pier Luigi Guida
Comitato Scientifico: Antonio Calabrese, Guido Capaldo, Maurizio Dal Maso, Gianluca di Castri, Marco Gentili, Sergio Gerosa, Vito Introna, Federico Minelle, Alberto Nepi, Darci Prado, Marco Sampietro
Redazione: Claudia Spagnuolo (coordinamento redazionale), CV Alessandro Cagliesi,CV Antonella Chirichiello, CV Gennaro Di Bonito, CV Andrea Fraticelli, CV Carlo Messineo, CV Federica Polce, CV Claudia Spagnuolo (Coordinamento redazionale), CV Franco Stolfi, CV Michele Tricarico

Per contattare la Redazione: Via Savoia n. 80 - 00198 - Roma. E-mail: redazione@ilprojectmanager.it; pubblicità: pubblicita@ilprojectmanager.it

FrancoAngeli è consapevole dell’importanza - per accrescere visibilità e impatto delle proprie pubblicazioni - di assicurare la conservazione nel tempo dei contenuti digitali. A tal fine siamo membri delle due associazioni internazionali di editori e biblioteche - Clockss e Portico - nate per garantire la conservazione delle pubblicazioni accademiche elettroniche e l’accesso futuro nel caso in cui venissero a mancare le condizioni per accedere al contenuto tramite altre forme.

Sono repository certificati che offrono agli autori e alle biblioteche anche la garanzia dell’aggiornamento tecnologico e di formati per permettere di fruire in perpetuo e nel modo più completo possibile dei full text.

Per saperne di più: Home - CLOCKSS ; Publishers – Portico.

La circolazione della rivista mira a valorizzarne l’impatto presso il mondo professionale e delle istituzioni.

Fascicolo 52/2022

Editoriale

L'ospite

Professione PM

Pubblica amministrazione

Sostenibilità

Case study

Maturità di PM

Approcci agili al Project Management

In biblioteca

News & eventi