Iniziative per la valorizzazione della produzione agricola. Analisi in una comunità lariana
Contributi
Stefano Bocchi, Luigi Andrea Brambilla, Renato Corti, Andrea D'Angelo, Anna Gaviglio, Alessandro Gaviraghi, Tommaso Maggiore, Lorenzo Noè, Alberto Pirani, Giorgio Zanatta
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 232,   figg. 13,     1a edizione  2002   (Codice editore 746.11)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 35.50
Disponibilità: Discreta


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788846439918

Presentazione del volume

Nelle zone montane e pedemontane del Lario l'agricoltura rischia di scomparire. Per far sopravvivere questo tessuto economico indispensabile per la salvaguardia dell'ambiente, per il mantenimento dell'equilibrio socio-economico e per il perpetuarsi di una tradizione agricola ormai secolare, è necessario un mutamento degli obiettivi d'impresa e dell'approccio al mercato.

In tale contesto nasce l'esigenza di individuare condizioni di "successo" a livello operativo dell'agricoltura locale.

La sperimentazione di un nuovo sistema foraggero-zootecnico che consenta produzioni di qualità e una accettabile salvaguardia dell'ambiente è il filo conduttore di questo libro.

Viene valutata la possibilità di un cambiamento dell'ordinamento produttivo verso l'utilizzo del pascolo diretto con conseguente valorizzazione del patrimonio delle malghe come naturale completamento alla foraggicoltura collinare e dei fondovalle e si pone l'attenzione anche all'allevamento ovicaprino ad integrazione o sostituzione di quello caratteristico di queste zone: il bovino da latte.

Viene, inoltre, condotta un'approfondita ricerca in ogni stadio della filiera agroalimentare - produzione, distribuzione e consumo - riguardante la possibilità di adottare il metodo di produzione biologico alle produzioni zootecniche da latte locali.

L'esistenza di una sensibilità generale del mercato verso prodotti potenzialmente "meno inquinanti" fa pensare che l'agricoltura biologica può diventare un'alternativa possibile in quanto propone, accanto alla certezza della "assenza" di inquinanti alimentari, una gestione dell'ambiente sicuramente più equilibrata in grado di costituire un elemento di potenziale valorizzazione del territorio.

Tommaso Maggiore , Dipartimento Produzione vegetale, Università degli Studi, Milano.

Alberto Pirani , Dipartimento di Economia e politica agraria, agroalimentare e ambientale, Università degli Studi, Milano.

Indice


Parte I. Analisi tecnica del sistema foraggero e dell'allevamento bovino da latte
(Introduzione; Metodologia di indagine)
Comprensori d'indagine
(Territorio; Pedologia; Clima; La vegetazione; Le aziende)
I prati
(Composizione floristica; Numero ed epoche di sfalcio; Modalità di gestione; Produzione; Qualità del foraggio; Caratteristiche degli allevamenti)
I pascoli
(Premessa; Area d'indagine; I pascoli dell'Alpe di Torno e dell'Alpe di Borgo; Area d'indagine; Caratteristiche ambientali; Alpe di Torno; Caratteristiche vegetazionali; Qualità pastorale; Considerazioni gestionali; Alpe del Borgo; Caratteristiche vegetazionali; Qualità pastorale; Considerazioni gestionali; Conclusioni; Alpe Costa del Palio; Area d'indagine; Caratteristiche ambientali; Caratteristiche vegetazionali; Qualità pastorale; Miglioramento gestionale e unità gestionali omogenee; Alpe Lierna; Il pascolo del Cornizzolo; Premessa; Area d'indagine; Caratteristiche ambientali; Caratteristiche vegetazionali; Qualità pastorale; Considerazioni gestionali)
La pecora Brianzola: il recupero di una popolazione autoctona
Conclusioni
Parte II. Analisi economica e di mercato
Introduzione
(Obiettivi della ricerca; Aspetti metodologici)
Produzione
(La metodologia; Il costo di produzione del latte; Provincia di Como; Provincia di Lecco)
Distribuzione
(Cenni sull'evoluzione della distribuzione alimentare italiana; La distribuzione dei prodotti biologici; I principali canali di vendita del compatto biologico; Il compatto lattiero-caseario biologico; L'indagine nei punti vendita specializzati; Punto vendita; Prodotti; Vendite; Rifornimento dei prodotti; Clientela; Tipologie dei prodotti biologici lattiero-caseari)
Consumo
(I cambiamenti nel comportamento del consumatore; La sensibilità ambientale in Italia; Un'ipotesi italiana di segmentazione del mercato; L'atteggiamento dei consumatori verso i prodotti di origine biologica; Un'indagine presso la grande distribuzione; Il consumatore nei punti vendita specializzati)
Conclusioni
Considerazioni finali