Governo e costituzione in Hegel. Le "Lezioni di filosofia del diritto"
Autori e curatori
Contributi
Giuseppe Duso
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 192,   1a ristampa 2019,    1a edizione  2006   (Codice editore 499.18)
Peer reviewed content
Peer Reviewed Content

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 23.00
Disponibilità: Discreta


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788846475534

Presentazione del volume

Per le Lezioni di Filosofia del diritto che Hegel tenne fra il 1817 e il 1831 è ormai a disposizione un quadro di fonti soddisfacente, la cui ricchezza rischia di non essere pienamente compresa per via del condizionamento di letture consolidate, che alternativamente contrappongono le Lezioni ai Lineamenti come “vera” espressione del pensiero politico del filosofo, oppure le considerano semplici “aggiunte” al testo pubblicato.
Questo lavoro intende percorrere una nuova strada, in quanto si propone di leggere le Lezioni interrogandosi sugli sviluppi e le modificazioni nell’assetto sistematico della dottrina dello Stato, e cerca per questo d’individuare, mediante un’analisi rigorosa dei testi, i luoghi di ripensamento e di evoluzione nella concezione hegeliana della costituzione. In questo modo le Lezioni non vengono più contrapposte ai Lineamenti, ma sono considerate come un tentativo di “comprensione del reale”, secondo l’ottica propria del pensiero politico di Hegel, costitutivamente aperto alla sua continua rideterminazione. Soprattutto nelle versioni più tarde della filosofia del diritto si registra, in parallelo con l’interesse sempre più forte verso la realtà costituzionale inglese, una nuova centralità assunta dall’area semantica e concettuale del “governo”. Questo termine non ha tanto il significato di “potere esecutivo”, come avviene nell’ambito della moderna dottrina dello Stato, ma è piuttosto segno di un ripensamento complessivo del modo d’intendere la politica che, assieme alla rilevanza costituzionale assunta dalla pluralità delle diverse forme di aggregazione, indica una via possibile per il superamento del concetto di sovranità.

Pierpaolo Cesaroni è laureato in Filosofia e sta frequentando la Scuola di Dottorato in Filosofia – indirizzo di Filosofia politica e storia del pensiero politico – presso l’Università di Padova.

Indice


Giuseppe Duso, Prefazione
Abbreviazioni
Il problema delle fonti nella filosofia di Hegel e le lezioni di Filosofia del diritto
(Esposizione enciclopedica e insegnamento universitario; Le lezioni di Filosofia del diritto; Esiste una filosofia del diritto definitiva?; La situazione delle fonti)
La Rechtsphilosophie fino ai Lineamenti di filosofia del diritto
(Dall’impero ai «regni tedeschi effettivi»: il problema dello Stato moderno; L’articolarsi della filosofia del diritto: dal primo corso di lezioni ai Lineamenti; Realtà, razionalità, eticità; Il potere del principe:oltre la forma politica)
La Verfassung im Besonderen nelle lezioni degli anni Venti
(La società civile fester Boden dello Stato; La Verfassung im Besonderen: Stato e corporazione; Statualità e politica: la prospettiva degli ultimi corsi di lezione)
Stato politico, governo e costituzione nell’ultimo Hegel
(Lo Stato politico nella Rechtsphilosophie; Cosa rende Stato lo Stato? Il fondamento etico del politico nei corsi degli anni Venti; Legislativo e governo nei corsi degli anni Venti; L’esposizione dello Stato nell’Enciclopedia del 1827-30)
Conclusione
Indice dei nomi.