Il lavoro del traduttore. Aspetti linguistici e semiotici
Autori e curatori
Argomenti
Livello
Studi, ricerche. Textbook, strumenti didattici
Dati
pp. 112,      1a edizione  2013   (Codice editore 1058.40)
Peer reviewed content
Peer Reviewed Content

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 15,00
Disponibilità: Discreta


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788820456078

In breve
In cosa consiste il lavoro del traduttore? Esiste una verità della traduzione? Cosa si perde e cosa si guadagna in una traduzione? Ed è vero che il processo di traduzione è potenzialmente infinito? Queste sono alcune delle domande a cui il volume tenta di rispondere, riflettendo sul tema con l’aiuto di strumenti linguistici e semiotici.
Presentazione del volume

In che cosa consiste propriamente il lavoro del traduttore? Esiste una verità della traduzione? Quali sono gli aspetti che mostrano il valore di una traduzione? E ancora: che cosa si perde e che cosa si guadagna in una traduzione? Ed è vero che il processo di traduzione è potenzialmente infinito?
Queste sono alcune delle domande a cui tenta di rispondere il presente volume che raccoglie riflessioni sul tema condotte dall'autore con l'aiuto di strumenti linguistici e semiotici.
Il libro è scorrevole e costellato di numerosi esempi, letterari e non, che esplicitano importanti aspetti del funzionamento del lavoro traduttivo e spiegano come la pratica della traduzione aiuti a comprendere i processi di costruzione del significato che ogni mente compie. Poiché si traduce sempre: per comprendere un quadro, per leggere una fotografia, per interpretare un comportamento, per giudicare un codice vestimentario o, più semplicemente, per comprendere una frase e per trasformare un nostro pensiero in parole.

Mauro Ferraresi è docente di Linguistica dei testi alla Faculté de traduction et d'interprétation dell'Università di Ginevra e insegna Sociologia dei Consumi all'Università IULM di Milano. È studioso dei fenomeni linguistici, sociosemiotici e socioeconomici della comunicazione. Tra le sue pubblicazioni: L'inventiva nel racconto. Sulla semiotica della narrazione (1987); I segni dell'invenzione (1990); L'arte della parola. Come parlare in pubblico (1995); Il packaging. Oggetto e comunicazione (1999); Merci di culto (con Fulvio Carmagnola, 1999); Pubblicità e comunicazione (2002); La marca. Costruire un'identità, rafforzare una immagine (2003); La società del consumo. Lessico della postmodernità (2005); Marketing esperienziale. Come sviluppare l'esperienza del consumo (con Berndt Schmitt, 2006); I linguaggi della marca (2008).

Indice


Introduzione
Per una traduzione dissimmetrica
(Equivalenze e differenze; Traduzione degli effetti; I principali modelli traduttivi; Traduzione ed esplosione; La dissimmetria traduttiva)
Perduto nella traduzione
(La moda del tradurre; Tradurre l'errore; La traduzione in semiotica; Tradurre o interpretare?; La traduzione partecipata)
La traduzione infinita. Tradurre Peirce (e non solo) con Peirce
(Prassi e metodo; Tradurre Peirce; La traduzione illimitata e l'intraducibile; Tre questioni testuali e l'amore verso il realismo; Testo ed enciclopedia)
Luoghi e non luoghi della traduzione
(Luoghi del significato e luoghi del tradurre; I diversi luoghi del significato; I luoghi nella traduzione; Luoghi e non luoghi; Prestiti, calchi, denotazioni e connotazioni; Considerazioni conclusive)
La verità nella traduzione
(Verità e traduzione; Peirce e la traduzione; La verità è pubblica; Ancora su equivalenze e differenze; La veridizione; Veridizione e traduzione: il caso della traduzione di Proust; Verità pubblica e veridizione)
Riferimenti bibliografici.