Gestione del prodotto e sostenibilità

Le imprese di fronte alle nuove prospettive delle politiche ambientali comunitarie e delle IPP (Integrated Product Policy)

Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 208,      1a edizione  2002   (Codice editore 420.38)

Gestione del prodotto e sostenibilità. Le imprese di fronte alle nuove prospettive delle politiche ambientali comunitarie e delle IPP (Integrated Product Policy)
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 25,00
Disponibilità: Discreta


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788846437136

Presentazione del volume

La Politica Integrata di Prodotto (IPP) è considerata da alcuni paesi dell'UE e dalla Commissione europea come una fondamentale direttrice per lo sviluppo di politiche mirate al miglioramento degli impatti ambientali connessi alla produzione e al consumo dei prodotti, attraverso un approccio innovativo che coordini e integri gli strumenti oggi più diffusi (Ecolabel e marchi ecologici, informazione al consumatore, LCA, Green Procurement, EMAS e ISO 14001, ecc.). La rilevanza che la IPP va assumendo a livello europeo è testimoniata dalla pubblicazione di un Libro verde della CE, volto a definire il quadro di riferimento per una strategia comunitaria in materia.

Il volume riporta i risultati di una ricerca volta a identificare le opportunità e le prospettive di sviluppo della gestione ambientale di prodotto, sia sul piano delle policy che nell'ambito delle strategie aziendali.

Giuseppina Carnimeo svolge attività di ricerca presso lo Iefe dell'Università Bocconi ed è docente presso i Master post-laurea in Economia e management dell'Università Bocconi, in Gestione e controllo dell'ambiente della Scuola S. Anna di Pisa e in Gestione integrata dell'ambiente dell'Università di Pavia. Dal 1999 al 2002 ha partecipato a progetti pilota finalizzati alla promozione dell'Ecolabel europeo in Italia e all'approfondimento delle tematiche relative alla Integrated Product Policy.

Marco Frey è professore associato di Marketing presso l'Università di Cassino. Insegna Economia e gestione dell'innovazione presso l'Università di Roma "Tor Vergata" ed Economia e gestione ambientale presso l'Università Bocconi. Direttore di ricerca presso lo Iefe e docente della Scuola di direzione aziendale. È stato Eisenhower Fellow nel 2000 ed è commissario della Fondazione Cassa di risparmio delle provincie lombarde. In quindici anni di ricerca ha pubblicato numerosi volumi e articoli sulle tematiche ambientali e della sicurezza.

Fabio Iraldo è laureato in Discipline economiche e sociali presso l'Università Bocconi e dottore di ricerca in Politiche pubbliche del territorio presso l'Istituto universitario di Architettura di Venezia. Attualmente è direttore di ricerca dello Iefe, Università Bocconi e docente di Marketing ed ecologia presso la stessa università. Svolge inoltre attività didattica nell'ambito di alcuni master post laurea sulle tematiche della gestione ambientale e insegna Organizzazione delle aziende di servizi presso l'Università di Cassino.

Indice


Premessa e ringraziamenti
L'approccio dell'integrazione
(Introduzione; Significati di "integrazione" e ambiti di applicazione; La Integrated Product Policy; Il Life Cycle Thinking; La corresponsabilizzazione degli attori)
La gestione del prodotto: attori e ciclo di vita
(Introduzione; Pre-produzione; Produzione; Distribuzione e logistica; Consumo ed uso; Smaltimento e recupero; Conclusioni)
Gli strumenti di politica ambientale
(Introduzione; Le politiche di prodotto "comando e controllo"; Gli strumenti economici; Ecolabel e certificazioni di prodotto; Emas e Iso 14001; Green public procurement; Accordi volontari; L'evoluzione degli strumenti di policy verso l'integrazione: tre casi studio; L'integrazione in Danimarca; La dimensione territoriale dell'integrazione: il distretto di Sassuolo; Integrare le politiche pubbliche nel mercato: il Green Procurement)
Gli strumenti della gestione ambientale d'impresa
(Introduzione; Life Cycle Analysis (LCA); Life Cycle Design; Sistemi di Gestione Ambientale (SGA); Strumenti di comunicazione e informazione ambientale; I bilanci ambientali; Rapporti ambientali; Dichiarazioni ambientali Emas; Strumenti di comunicazione di prodotto; Le logiche di prodotto e del ciclo di vita nel sistema di gestione ambientale: un approfondimento; Tracce di integrazione fra processo e prodotto negli strumenti volontari; Le nuove frontiere: i sistemi digestione ambientale "orientati al prodotto"; La LCA come "cavallo di Troia" delle logiche product-oriented; L'integrazione fra LCA e sistema digestione: alcune suggestioni; L'integrazione tra prodotto e processo: l'esperienza di ABB)
Conclusioni