Il vigile di quartiere a Milano

Percorsi formativi e operativi: un approccio criminologico

Autori e curatori
Contributi
Gabriele Albertini, Roberta Bisi, Raffaella Sette
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 160,   2a ristampa 2007,    1a edizione  2003   (Codice editore 290.1.2)

Il vigile di quartiere a Milano. Percorsi formativi e operativi: un approccio criminologico
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 17,50
Disponibilità: Buona


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788846452092

Presentazione del volume

L'estremo dinamismo delle nostre società implica una modificazione continua dei rapporti sociali. In un contesto di moltiplicazione delle relazioni aumenta il senso di frammentazione che si riflette anche nello spazio urbano dove allignano insicurezza e processi di vittimizzazione, elementi questi che connotano la convivenza quotidiana.

È in un simile contesto che la polizia municipale è chiamata a rivedere le politiche di lotta contro l'insicurezza nelle città, politiche che passano attraverso il rinnovo della gestione urbana e il suo adattamento alle problematiche sociali. Attraverso questa innovazione si esprime l'esigenza di realizzare un legame permanente tra cittadinanza e istituzioni quale premessa necessaria per giungere ad una miglior conoscenza della città e per migliorare il rapporto di fiducia tra cittadini e amministrazioni locali.

Il comune di Milano ha prontamente accettato questa sfida ed ha posto tra i suoi obiettivi prioritari la realizzazione di programmi per corsi di formazione e di aggiornamento per i vigili di quartiere nella consapevolezza che il futuro, gli obiettivi, i progetti diventano le nuove unità di misura con cui confrontare l'adeguatezza tra azioni, conoscenze e realtà.

In una fase in cui il vigile di quartiere assume sempre più la caratteristica di un operatore attento e partecipe alle nuove fenomenologie, la formazione iniziale e l'aggiornamento professionale divengono prioritari e fondamentali.

Non può allora mancare l'apporto del mondo della cultura, dell'Università, dell'opinione pubblica che, unitamente a tutti i cittadini, fruiscono di un bene, la sicurezza appunto, che il vigile di quartiere persegue avvalendosi di strumenti idonei per affrontare le questioni attinenti il controllo del territorio.

Augusto Balloni, professore ordinario di criminologia presso la facoltà di Scienze politiche dell'Università di Bologna, è presidente del corso di diploma universitario in "Scienze criminologiche applicate" e del corso di laurea in "Operatore della sicurezza e del controllo sociale". È autore di numerose pubblicazioni nell'ambito della criminologia, della psicologia e della sociologia della devianza. Per i nostri tipi, ha pubblicato Criminologia applicata per la investigazione e la sicurezza (con R. Bisi) 2001 e Criminologia e sicurezza (a cura di)1998.

Indice


Gabriele Albertini , Prefazione
Augusto Balloni,
Introduzione
Roberta Bisi, L'incontro con i vigili
(Il Test per l'ammissione al corso e i seminari propedeutici; I vigili di quartiere si interrogano; Un questionario per il vigile di quartiere; I corsi di formazione)
Augusto Balloni, Introduzione alla criminologia
(Le teorie in criminologia; Spazio di vita e reati contro il patrimonio; Linee di intervento in tema di criminalità urbana)
Raffaella Sette, Sicurezza urbana e centri di victim support
(Percorsi operativi; Le reti di sostegno alle vittime)
Augusto Balloni, Osservazioni conclusive e prospettive
Bibliografia di riferimento
Allegati
(Questionario rivolto al vigile urbano di quartiere; Risultati dell'elaborazione dei questionari; Scheda di rilevazione dati "Segnalazioni vigili di quartiere"; Dati emersi dall'analisi del contenuto delle schede "Segnalazioni vigili di quartiere"; Scheda rilevazione dati "Filo Diretto"; Dati emersi dall'analisi del contenuto delle schede del "Filo Diretto"; Corso di formazione di base per vigili di quartiere).