Laboratorio agricoltura.

Stato e prospettive nella provincia di Macerata attraverso l'analisi censuaria

Contributi
Silvano Ramadori, Franco Sotte
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 256,      1a edizione  2004   (Codice editore 365.331)

Laboratorio agricoltura. Stato e prospettive nella provincia di Macerata attraverso l'analisi censuaria
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 27,50
Disponibilità: Discreta


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788846460547

Presentazione del volume

La conoscenza e l’interpretazione delle dinamiche economiche relative all’agricoltura e allo sviluppo rurale richiede un approccio analitico più vicino al territorio ed ai sistemi locali oggetto dell’indagine. Questo studio ha lo scopo di investigare le trasformazioni intervenute nell’agricoltura della provincia di Macerata: un territorio che, anche a livello nazionale, è noto per la radicata tradizione rurale e per la presenza di un consistente potenziale agricolo.

Nel corso degli ultimi decenni, il sistema socio-economico-territoriale di Macerata ha sperimentato uno sviluppo di tipo distrettuale tra i più consistenti in Italia, mentre l’agricoltura ha mostrato un forte declino in termini occupazionali. Ciò nonostante, la provincia ha conservato caratteristiche demografiche e strutturali tali da essere classificata come “significativamente rurale” sia dall’OCSE che dall’Unione Europea.

Lo studio svolto, che si è basato principalmente sull’elaborazione delle informazioni tratte dai censimenti della popolazione e dell’agricoltura, costituisce lo spunto per una riflessione strategica sul ruolo del primario, nel quadro dello sviluppo complessivo.

Nel quadro dei nuovi scenari competitivi che i processi di globalizzazione dei mercati e l’affermarsi delle nuove tecnologie hanno imposto alla provincia, specie a quella parte di essa che ruota attorno al distretto calzaturiero, si impone una strategia di sviluppo che faccia leva su tutte le risorse dell’economia e del territorio. In questa prospettiva l’agricoltura è chiamata a nuovi ruoli all’insegna della qualità e della multifunzionalità.

Il volume cerca di individuare le variabili cruciali per vincere la sfida e suggerisce alcune linee guida per un coerente piano di sviluppo agricolo e rurale.

L’Associazione “Alessandro Bartola” Studi e ricerche di economia e di politica agraria, è una istituzione non profit, fondata ad Ancona nel 1995. L’Associazione promuove e realizza studi, ricerche, attività scientifiche e culturali nel campo delle materie che interessano l’agricoltura e le sue interrelazioni con il sistema agro-alimentare, il territorio, l’ambiente e lo sviluppo delle comunità locali.

Indice


Silvano Ramadori, Presentazione
Introduzione
La ruralità nel contesto provinciale
(Il territorio; La popolazione; Le abitazioni)
I caratteri strutturali dell’azienda agricola e l’utilizzo dei fattori produttivi
(L’azienda agricola; La superficie agricola utilizzata; Il lavoro; La meccanizzazione)
Le coltivazioni agricole
(I seminativi; Le coltivazioni legnose agrarie; Prati permanenti e pascoli; La silvicoltura)
La zootecnia
(Le aziende zootecniche; Gli allevamenti)
La multifunzionalità e i servizi all’agricoltura
(L’agriturismo; Il contoterzismo)
Le linee di programmazione in agricoltura
(I nuovi orientamenti della PAC; La programmazione in agricoltura; Il Piano di Sviluppo Rurale; La pianificazione territoriale)
Le prospettive di sviluppo locale
(Aspetti demografico-occupazionali; L’azienda agricola e la sua dimensione; Il conduttore agricolo; Il credito agrario; La montagna e le iniziative di sviluppo; Le aree protette; Il territorio rurale, una realtà da preservare; Il rischio idrogeologico; Dalle produzioni agricole tipiche, di qualità e biologiche alla specializzazione produttiva; Fra pubblico e privato; Alcune considerazioni conclusive)
Approfondimenti tematici
Appendice statistica