L' epoca della contingenza.

Tra vita quotidiana e scenari globali

Autori e curatori
Contributi
Erica Antonini, Lorella Cedroni, Roberta Iannone, Maria Cristina Marchetti, Donatella Pacelli, Emanuele Rossi
Livello
Saggi, scenari, interventi. Textbook, strumenti didattici
Dati
pp. 208,      1a edizione  2009   (Codice editore 1420.175)

L' epoca della contingenza. Tra vita quotidiana e scenari globali
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 25,00
Disponibilità: Buona




Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856814057
Informazioni sugli e-book

Clicca qui per provare l'e-book
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 19,99
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856819977
Disponibile anche in:
Informazioni sugli e-book


Clicca qui per provare l'e-book

In breve

Il volume mette in luce alcuni aspetti significativi dell’epoca della contingenza, che preannuncia una cultura per molti aspetti diversa, nella quale si confrontano la rigida forza dell’economia, presentata come forza creatrice di un ordine nuovo, e la “sete di vita” delle nuove generazioni, “dionisiaca”, demolitrice di ogni tradizione e di ogni autorità, ma nello stesso tempo ferma nel godere gli ultimi piaceri della società del benessere.

Presentazione del volume

I processi di globalizzazione hanno ampliato gli spazi significativi della vita individuale ed enfatizzato la "cultura del presente". In mancanza di una cultura globale, l'epoca della globalizzazione è anche l'epoca della contingenza. La contingenza sembra essere il senso e il destino del nostro tempo, l'elemento dominante e determinante della vita quotidiana, capace di modificare radicalmente la percezione della realtà e i rapporti sociali. Anche la politica si riduce a politica della contingenza rivolta a gestire gli effetti spettacolari o emozionali del quotidiano, rinunciando ai progetti di società e limitandosi a riprodurre formule politiche vuote. Ma in sé la contingenza non è politica. È il minimo di difesa dell'esistente. Oppure è manipolazione: ideologia di una cultura del presente.
L'epoca della contingenza preannuncia una cultura per molti aspetti diversa nella quale l'individuo si divide tra l'umanitarismo astratto e totalitario di chi è privo di coscienza storica e l'aggressività di un egoismo avido, desideroso di riappropriarsi di una realtà complessa e di reagire al sovraccarico di stimoli del quotidiano. Si confrontano in essa la rigida forza dell'economia, presentata come forza creatrice di un ordine nuovo, e la "sete di vita" delle nuove generazioni, distruttrice, "dionisiaca", demolitrice di ogni tradizione e di ogni autorità ma nello stesso tempo ferma nel godere gli ultimi piaceri della società del benessere.
Il volume vuole aprire il dibattito su questa nuova cultura e metterne in luce alcuni aspetti significativi.

Carlo Mongardini è professore ordinario di Scienza politica nella Facoltà di Scienze politiche dell'Università "La Sapienza" di Roma. Ha pubblicato numerosi volumi dedicati ai classici della sociologia, a temi di sociologia generale, di sociologia della cultura e di teoria politica. Fra le sue ultime opere, per i nostri tipi, ricordiamo: I confini della cultura tardomoderna (1998), Il pensiero conservatore (con M.L. Maniscalco, 1999), Ripensare la democrazia (2002), Le dimensioni sociali della paura (2004), Capitalismo e politica nell'era della globalizzazione (2007).

Indice



Carlo Mongardini,
Prefazione
Carlo Mongardini, Primi appunti per uno studio della contingenza
Carlo Mongardini, L'Occidente tra cultura del presente e contingenza
Parte I. Contingenza e vita quotidiana
Donatella Pacelli, Contingenza versus cultura della contingenza. Un altro paradosso della modernità
Roberta Iannone, Negoziare stanca. Le relazioni sociali nell'era della contingenza
Parte II. Interpretazioni della contingenza
Lorella Cedroni, Contingenza, verità e politica in Richard Rorty
Erica Antonini, "Per amore della verità", per amore del mondo": Hannah Arendt e la contingenza
Maria Cristina Marchetti, Estetica del presente e tramonto del politico nell'opera di Michel Maffesoli
Emanuele Rossi, Modernità liquida e società della contingenza: L'analisi di Zygmunt Barman
Gli autori.