Da Antigone a Sakineh

Culture femminili e soggettività

Contributi
Anna Agueci, Nathera Ahmad, Lucia Ajovalasit, Carmela Amato, Mariella Annino, Antonia Arcuri, Clelia Bartoli, Rosalia Billeci, Claudia Bongiorno, Rita Calabrese, Licia Callari, Nadeje Candeh, Marcella Croce, Maria Rosa D'Anna, Epifania Giambalvo, Roberto Lagalla, Amalia Leone, Simona Mafai, Vincenza Malatino, Monsur Mollik Hossain, Maria Luisa Mondello, Delphine Nunes, Hélène Pasta, Alessandra Salerno, Marzia Zambito
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 208,      1a edizione  2011   (Codice editore 772.13)

Da Antigone a Sakineh. Culture femminili e soggettività
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 29,00
Disponibilità: Discreta


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856840698

In breve

Il volume si rivolge a professionisti e studiosi, nonché a quanti si interessano a temi riguardanti il genere e i diritti umani, ponendo interrogativi che vogliono sollecitare una riflessione sulle questioni della coercizione, esplicita e mascherata, ma anche della libertà e dell’autonomia della donna.

Utili Link

Quaderni di Gestalt Recensione (di Marisa Smiraglia)… Vedi...

Presentazione del volume

I diritti umani interrogano costantemente la quotidianità degli individui e modificano sia le pratiche del vivere sociale, sia le rappresentazioni delle condizioni essenziali per definire la condizione umana.
Le autrici affrontano molteplici tematiche riguardanti la realizzazione di sé, i percorsi di individuazione, il registro femminile nella definizione delle regole civili e dei fenomeni culturali, le scelte di genitorialità, le tipologie di coppia non tradizionali, la medicina di genere, le pari opportunità nella professione, la scelta migratoria, gli stereotipi sessuali, le esperienze di emancipazione e quelle dell'associazionismo.
Gli aspetti dell'attualità sono rappresentati emblematicamente dalle donne migranti, da quelle che riescono a opporsi alla violenza e dalla vicenda della cittadina iraniana Sakineh Mohammadi Ashtiani che, accusata di adulterio, ha rischiato la condannata a morte per lapidazione, portando a una mobilitazione internazionale in favore di processi equi che garantiscano i diritti umani. Figure come Bertha von Suttner e Virginia Woolf, così come Etra e Antigone, costituiscono modelli di consapevolezza di sé, che fanno valere il diritto della relazione sul diritto del potere.
Il testo si rivolge a professionisti e studiosi, nonché a quanti si interessano a temi riguardanti il genere e i diritti umani, ponendo interrogativi che vogliono sollecitare una riflessione sulle questioni della coercizione, esplicita e mascherata, ma anche della libertà e dell'autonomia.

Angela Maria Di Vita è professore ordinario di Psicologia Dinamica presso la Facoltà di Scienze della Formazione dell'Università degli studi di Palermo. È delegato del rettore per le politiche sociali e la tutela dei diritti umani. I suoi filoni di ricerca attuali riguardano i contesti della genitorialità, l'abuso sessuale e l'identità di genere.
Paola Miano , psicoterapeuta, è professore associato di Psicologia Dinamica presso la Facoltà di Scienze della Formazione dell'Università degli studi di Palermo. Attualmente si occupa di famiglie disfunzionali, abuso sessuale, condizione intersessuale e identità di genere.

Indice



Roberto Lagalla, Presentazione
Angela Maria Di Vita, Introduzione
Parte I. Le radici del femminile
Angela Maria Di Vita, Il diritto alla felicità come dimensione etica
Antonia Arcuri, Le figlie di Shahrazàd alla ricerca di un'identità, tra diritti e sogni negati
Rosalia Billeci, Mito, conflitto e creatività
Licia Callari, Il diritto alla sepoltura e il lutto delle madri dalle Supplici di Euripide
Rita Calabrese, Bertha von Suttner e le altre
Paola Miano, Angela Maria Di Vita, Simbologie del femminile e artefatti culturali
Maria Luisa Mondello, Il femminile nella cultura occidentale tra maternità, minorità e in quanto al sessuale...
Parte II. Le declinazioni del femminile
Maria Rosa D'Anna, Medicina di genere: sviluppi e prospettive
Mariella Annino, Le molestie sul lavoro: discriminazioni di genere
Clelia Bartoli, Per due centimetri a settemila chilometri da un figlio. Il razzismo istituzionale passa anche dall'idoneità alloggiativa
Alessandra Salerno, Libertà e scelta nella coppia moderna
Paola Miano, Scardinare gli stereotipi di genere attraverso l'analisi delle condizioni intersessuali
Marcella Croce, Il mondo delle donne iraniane. Dentro e fuori le mura di casa
Parte III. Le pratiche del femminile
Simona Mafai, L'aspro cammino delle donne per la libertà
Claudia Bongiorno, Uomini e donne contro la violenza
Vincenza Malatino, Quali diritti? Storie di violazioni e di abusi in Libia
Carmela Amato, Anna Agueci, Lune migranti, protagoniste del cambiamento
Lucia Ajovalasit, L'ANDE (Associazione Nazionale Donne Elettrici): 65 anni di vita associativa per dare alle donne una coscienza politica ed affermare i loro diritti
Epifania Giambalvo, L'universalità dei diritti umani
Note sugli autori.