L'insicurezza dell'era digitale.

Tra cybercrimes e nuove frontiere dell'investigazione

Autori e curatori
Livello
Studi, ricerche. Textbook, strumenti didattici
Dati
pp. 128,      1a edizione  2011   (Codice editore 262.23)

L'insicurezza dell'era digitale. Tra cybercrimes e nuove frontiere dell'investigazione
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 16,00
Disponibilità: Discreta




Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856841558
Informazioni sugli e-book

Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 12,99
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856870930
Disponibile anche in:
Informazioni sugli e-book



In breve

La “rivoluzione digitale” ha rappresentato anche una sorta di “rivoluzione criminale”: le tecnologie informatiche difatti si sono confermate terreno fertile per le nuove espressioni del crimine organizzato, richiedendo un’operazione di contrasto che sia un giusto mix di leggi adeguate, efficaci azioni di polizia e un livello crescente di pubblica consapevolezza.

Utili Link

Conquiste del Lavoro Il cyberspazio illegale (di Enzo Verrengia)… Vedi...

Presentazione del volume

Se è vero che il crimine accompagna l'umanità dagli albori della sua storia evolutiva adattandosi - nelle forme come nei contenuti - alla mutevole realtà sociale, allora, in tal senso, la "rivoluzione digitale" ha rappresentato anche una sorta di "rivoluzione criminale": dopo i primi istanti di incertezza, le tecnologie informatiche si sono confermate fertile terreno in cui le nuove espressioni del crimine organizzato occupano uno spazio sempre maggiore, direttamente proporzionale all'aumento dell'utilizzo del pc.
Le cosiddette "autostrade informatiche", in realtà, non differiscono molto dalle autostrade adibite alla circolazione dei veicoli: così come abbiamo sempre più bisogno di arterie ben progettate e realizzate, di auto sicure, di segnaletica chiara ed efficace, di automobilisti abili e competenti, di auto-velox e di agenti rilevatori degli illeciti, allo stesso modo abbiamo bisogno, nel settore informatico, di un giusto mix di leggi adeguate, efficaci azioni di polizia e un livello crescente di pubblica consapevolezza.

Piero Lorusso , avvocato cassazionista e patrocinante presso le Magistrature Superiori, si occupa di diritto penale amministrativo e insegna presso l'Università "Sapienza" di Roma.

Indice



Introduzione
Crimini informatici. Il panorama europeo
(Modelli di risk management)
Rilevanza penale del commercio on-line
(Spamming e Phishing)
Netstrike, intercettazione abusiva e falso informatico
Cyberterrorismo
Cybercrime e infanzia
I pericoli del cybersex
Cyberstalking
Internet e il diritto all'oblio
Aspetti sociologici del cyber crime
L'informatica forense e l'indagine digitale
Conclusioni.
Riferimenti bibliografici.