Delegati in Piemonte

Una ricerca in cento fabbriche

Autori e curatori
Contributi
V. Foa, E. Benenati, G. Bianchi, M. Franchi, P. Marcenaro, G. Muraro, V. Rieser
Livello
Dati
pp. 360,      1a edizione  1986   (Codice editore 550.5)

Delegati in Piemonte. Una ricerca in cento fabbriche
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 45,50
Condizione: fuori catalogo
Disponibilità: Nulla
Codice ISBN: 9788820443344

Presentazione del volume

"I consigli sono una parte inseparabile della storia presente, dell'immaginario e del materiale degli ultimi quindi anni, e sono insieme un pezzo della storia di sempre, dall'aspirazione del lavoratore a governare esso, senza subire leggi o arbitri esterni, il suo patrimonio essenziale, il tempo, o meglio i tempi della sua vita, a partire dal lavoro. Del resto questa bivalenza, questa ambiguità, è solo una (anche se forse la principale) delle bivalenze e ambiguità che i consigli dividono con tutta la storia del movimento operaio e di cui il materiale qui raccolto offre larga testimonianza" (dall'Introduzione di Vittorio Foa).

L'idea della ricerca, di cui qui si espongono i risultati, è nata nella seconda metà del 1982, da un dibattito tra i ricercatori dell'Ires-Cgil Piemonte e i dirigenti nazionali della Cgil stessa.

Il lavoro di rilevazione ha avuto luogo nella prima metà del 1983, ed entro l'anno ne è stata compiuta una prima elaborazione. Le rielaborazioni presentate in questo libro seguono sostanzialmente le linee di quei primi "rapporti di ricerca": sarebbe infatti stato artificioso rivedere i risultati della ricerca alla luce del "senno di poi", maturatosi nella fase nuova che - per i delegati e per il sindacato - si è aperta in modo più esplicito e lacerante col febbraio 1984. Si tratta quindi di una ricerca e di una elaborazione "datate", ma non per questo necessariamente inutili o superate: starà al lettore giudicare.

Il libro si articola in quattro parti. Nella prima si espongono, in estrema sintesi, i risultati ricavati dal questionario relativo al funzionamento e all'attività di ciascun cdf nel suo complesso, compilato sulla base di un'intervista a uno o più delegati sufficientemente impegnati e rappresentativi del cdf stesso.

Nella seconda parte si espongono i risultati del questionario somministrato ai singoli delegati degli stessi cdf.

La terza parte si è basata su una cinquantina di interviste in profondità con delegati torinesi.

Infine, l'ultima parte del libro, che prende lo spunto da un confronto tra delegati modenesi e piemontesi, nasce non solo dall'interesse della comparazione tra situazioni diverse, ma dal fatto che una parte della ricerca torinese è stata esplicitamente impostata a partire dai risultati della precedente ricerca modenese, e in modo da consentire un confronto con essi.

Indice

I QUESTIONARI AZIENDALI,
di Giovanni Bianchi e Bepi Muraro
I QUESTIONARI INDIVIDUALI,
di Vittorio Rieser
• Qualche notazione di metodo
* Limiti e distorsione del campione
* Il questionario precodificato e le sue implicazioni
* Le "variabili indipendenti" e il loro uso
• La situazione e il percorso sociale-familiare
* Sesso, età, titolo di studio
* La provenienza geografica e socio-familiare
* La famiglia attuale e il tenore di vita
* Le relazioni sociali
• La collaborazione e i percorsi lavorativi, sindacali, politici
* L'inquadramento attuale
* Il sindacato di appartenenza
* L'appartenenza politica
* L'anzianità di ruolo
* Percorsi lavorativi, sindacali, politici
• I delegati nel CdF e nel sindacato
* Alcuni dati sui modi di elezione
* Ruolo e incarichi nel Cdf
* Ruolo e incarichi nel sindacato
* Esperienze ed esigenze di formazione sindacale
• Immagini del CdF e dei rapporti di forza
* Valutazioni sulla rappresentatività del Cdf
* L'unità del Cdf e il suo funzionamento interno
* L'immagine dei rapporti di forza
• Bilancio dell'esperienza e immagini del ruolo
* Chi viene scelto per fare il delegato?
* La funzione di tutela e il rapporto con i lavoratori
* Cos'è cambiato per te da quando fai il delegato?
* Prospettive rispetto al ruolo: continuare o smettere?
• Il lavoro, la politica, le immagini della classe
* Valutazione e prospettive sul lavoro
* Opinioni sui problemi di politica sindacale
* Immagini delle classi sociali
QUARANTASETTE INTERVISTE,
di Elisabetta Benenati e Pietro Marcenaro
• Descrizione del lavoro
* Le interviste
* Il "campione"
• L'esperienza come delegato: un bilancio personale
* Gli aspetti negativi
* Prestigio e potere
• Le immagini del futuro
* Alcune scelte di continuità
* Per ora continuo
* Avevo pensato di andarmene, ma
* Disposti a smettere
* Cambiare vita
• Le immagini del sindacato
* L'identificazione
* Il consiglio
* Il delegato come cerniera
* Il sindacato locale e l'azione sindacale in fabbrica
* L'assenza del sindacato locale
• I delegati e gli operai
* La difesa del ruolo
* Il capovolgimento dopo l'autunno 1980. il peggioramento
* La partecipazione
* La rappresentatività del delegato
I DELEGATI TRA RAPPRESENTANZA SINDACALE E PROGETTO POLITICO: UN CONFRONTO TRA MODENA E TORINO,
di Maura Franchi
• Il bilancio di un'esperienza
• I problemi della rappresentanza
• L'orizzonte simbolico
• L'incertezza del progetto
• "Documento programmatico" della ricerca
• Campione delle aziende
• Questionario per il CdF
• Questionario per i delegati
• Traccia per le interviste in profondità