La buona compagnia

Studi sulla letteratura italiana del Settecento

Autori e curatori
Collana
Argomenti
Livello
Dati
pp. 256,      1a edizione  1991   (Codice editore 1417.3)

La buona compagnia. Studi sulla letteratura italiana del Settecento
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 35,00
Condizione: fuori catalogo
Disponibilità: Nulla
Codice ISBN: 9788820469146

Presentazione del volume

I saggi raccolti in questo volume si propongono di descrivere, partendo da un anno decisivo, il 1764, il percorso compiuto dal pensiero riformatore d'area settentrionale in diversi campi della cultura italiana del Settecento e si offrono, quindi, alla lettura di tutti coloro che abbiano interesse ad approfondire i temi fondamentali - storici, letterari e artistici - del secolo dei lumi.

Il trattato Dei delitti e delle pene e la rivista "Il Caffè" vengono esaminati sia all'interno delle personalità che li dettarono e li promossero sia nel loro significato di rottura nel complesso quadro della seconda metà del secolo. Accanto si pone lo studio su R giorno con un indugio sui risultati formali della poesia che non esclude un'indagine sul difficile rapporto che il Parini ebbe con gli uomini del "Caffè". Come la questione del rinnovamento teatrale trovò negli appunti del poemetto un suo fugace ma vivacissimo momento e nelle pagine della rivista milanese una meditata discussione, così essa ritorna, sempre legata al grande e diffuso progetto riformistico, nel capitolo sul Goldoni.

Gli ultimi due saggi portano verso la fine del secolo, allorché gli eventi misero alla prova tutta la tensione verso il nuovo e il progresso cui i decenni precedenti avevano mirato: la vicenda politica del Cesarotti e la poesia encomiastica nei suoi canoni formali e nei suoi contenuti sono interpretate come aspetti emblematici di un tormentato periodo storico.

Sergio Romagnoli insegna lingua e letteratura italiana nell'Università di Firenze. E' autore di numerose opere e curatore di molte edizioni, fra cui, oltre a quelle citate nella Premessa al presente volume, ricordiamo: I. Nievo, Opere (Milano-Napoli, 1952) e Ippolito Nievo scrittore rusticale (Padova, 1966); F. De Sanctis, Lezioni e saggi su Dante (Torino, 1955 e 1967) e Lezioni zurighesi sul Petrarca e altri scritti (Padova, 1955); Studi sul De Sanctis (Torino, 1962); P. Calepio, Descrizione de' costumi italiani (Bologna, 1962); Momenti di vita civile e letteraria (Padova, 1968); Narratori e prosatori del Romanticismo in Storia della letteratura italiana (Milano, 1968); Il Novecento in Antologia della letteratura italiana (Milano, 1968); A. Manzoni, Fermo e Lucia (Milano, 1973); Spazio pittorico e spazio letterario da Parini a Gadda in Storia d'Italia, Annali, V (Torino, 1982); I. Nievo, Antiafrodisiaco per l'amor platonico (Napoli, 1983); Introduzione a V. Alfieri, Tragedie (Firenze, 1985); I. Nievo, Le confessioni d'un italiano (Venezia, 1990).

Indice

Premessa
1. Illuministi settentrionali
2. Cesare Beccaria
1. L'amicizia con i fratelli Verri
2. La prima prova
3. « Dei delitti e delle pene »
4. La collaborazione al « Caffè »
5. Le ricerche sullo stile
6. Gli scritti d'economia e di amministrazione
3. « Il Caffè»
4. Nel laboratorio teatrale di Carlo Goldoni (« Il teatro comico »)
5. Il teatro e « Il Caffè »
6. Giuseppe Parini primo pittor del signoril costume
7. Melchiorre Cesarotti politico
8. Impegno e forma nella cultura letteraria estense
Indice dei nomi






newsletter facebook rss

Linkedin Facebook Twitter RSS Informatemi