Il bambino e le cose

Diritti e doveri dei minori nella società dei consumi

Autori e curatori
Contributi
Francesco Barciulli, Furio Bouquet, Roberto Canziani, Renate Cogoy, Fabrizio Devescovi, Massimo Dogliotti, Marina Donati, Piero Dorfles, Arturo Falaschi, Mauro Giacca, Marco Guadagni, Gianni Iudica, Giulio Lughi, Enzo Marigonda, Pier Giuseppe Monateri, Anna Rezzara, Giuseppe Ricci, Cristina Riva Crugnola, Maria Rita Saulle, Gianfranco Scarselli, Giuliana Stecchina, Romano Vecchiet, Roberto Weigmann, Paolo Zatti, Patrizia Ziviz
Collana
Argomenti
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 272,      1a edizione  1993   (Codice editore 1520.203)

Il bambino e le cose. Diritti e doveri dei minori nella società dei consumi
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 33,50
Condizione: fuori catalogo
Disponibilità: Nulla
Codice ISBN: 9788820477158

Presentazione del volume

Si parla spesso di bambini, nei giornali e alla TV; se ne parla però, quasi esclusivamente sotto i profili dell'abbandono o della violenza. E' un'attitudine insieme utile e pericolosa.

Utile perché gli episodi in questione non sono certo inventati: sovente si tratta anzi di storie scandalose o commoventi; ed è plausibile che, da quelle denunce, politici, intellettuali, giudici saranno spinti ad attivarsi per migliorare la realtà dell'infanzia nel nostro paese.

Pericolosa perché l'eccesso di attenzione verso le storie "cruente" rischia di fuorviare, in molti casi, le prospettive dell'interprete: facendo passare in secondo piano i lati più normali e ordinari, quelli appartenenti alla dimensione quotidiana dell'esistenza infantile - e favorendo un concentrarsi di iniziative verso le risposte più contingenti (magari soluzioni di carattere esclusivamente punitivo o sensazionalistico).

In realtà, nella vita dei minori non esistono unicamente le occasioni del dolore; non c'è solo pianto e lutto, non tutte le solitudini sono irrimediabili.

Gran peso hanno anche i piccoli malesseri, il bello e il brutto che è legato al mondo degli oggetti, alla società dei consumi. Nella maggioranza dei casi esistono anzi (fortunatamente) solo questi ultimi aspetti: i disagi delle creature normali, le difficoltà e i turbamenti "civili" di ogni bambino.

Punto d'arrivo di una ricerca collettanea, questo volume nasce proprio dall'esigenza, avvertita da alcuni studiosi, di misurare il peso che momenti del genere possono avere nella giornata di un minore - approfondendo il ruolo che il diritto dovrebbe svolgere quanto alla salvaguardia dei giovani contro la seduttività, il linguaggio, le trappole più o meno frivole (e perciò terribilmente serie) dei tempi odierni:

Paolo Cendon è professore di Istituzioni di diritto privato all'Università di Trieste. Fra i suoi libri più recenti: Il prezzo della follia, Le parole del diritto, Un altro diritto per il malato di mente, I dieci comandamenti, I bambini e i loro diritti, la responsabilità dello psichiatra. E' direttore del "Commentario al codice civile".

Indice

• Profili generali
* La trasgressione, di Gianni Iudica
* Elogio della noia, di Renate Cogoy
* L'ambiente, di Roberto Weigmann
* Gli animali, di Paolo Zatti
* La Convenzione della Nazioni Unite sui diritti dei bambini, di Maria Rita Saulle
* Bambini di altri mondi, di Marco Guadagni
• Il bambino tra scienza e diritto alle soglie del Duemila
* Le manipolazioni genetiche, di Mauro Giacca e Arturo Falaschi
* Manipolazioni genetiche e diritto, di Pier Giuseppe Monateri
* Problemi di bioetica, di Furio Bouquet
* Le tecniche di fecondazione assistita, di Gianfranco Scarselli, Giuseppe Ricci e Francesco Barciulli
• Il bambino e l'impresa
* Oggetti di consumo e bambini-consumatori, di Enzo Marigonda
* I prodotti difettosi, di Paolo Cendon e Patrizia Ziviz
* I farmaci, di Massimo Dogliotti
* La banca, di Fabrizio Devescovi
* L'assicurazione, di Marina Donati
• Giochi e mass media
* Oggetti inanimati, gioco e forme di simbolizzazione della prima infanzia, di Cristina Riva Crugnola
* I fumetti tra infanzia e adolescenza, di Enzo Marigonda e Anna Rezzara
* Dal Grande Fratello al Grande Puffo. Note sul rapporto tra bambini e televisione, di Piero Dorfles
• La cultura
* I testi narrativi e la formazione dell'immaginario, di Giulio Lughi
* Il filosofo e le streghe, di Roberto Canziani
* Le biblioteche, di Romano Vecchiet
* La musica, di Giuliana Stecchina Pittaro