Itinerari bibliografici.

Storie di libri, di tipografi e di editori

Autori e curatori
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 224,   3a ristampa 2006,    1a edizione  2001   (Codice editore 1615.12)

Itinerari bibliografici. Storie di libri, di tipografi e di editori
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 19,50
Disponibilità: Buona


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788846429865

Presentazione del volume

Gli itinerari bibliografici non sono altro che un riflesso, proiettato sulle coordinate del tempo e dello spazio, degli itinerari della mente, di cui il libro è specchio e immagine.

I saggi di questa raccolta, pur essendo nati non da scelte mirate ma da circostanze occasionali, imposte con sempre maggiore insistenza alla ricerca e al vivere accademico, sono unificati e resi più organici sia da un comune riferimento alla produzione editoriale a stampa nel lungo arco di tempo che va, dopo la stagione rinascimentale, dalla fine del XVII secolo ai giorni nostri, sia dal comune interesse all'area medio padana per raggiungere, da qui, l'Italia e l'Europa.

Senza voler proporre una sola ed esclusiva linea di lettura, si desidera tuttavia rilevare che si è sempre cercato di prestare attenzione al ruolo centrale della mente e dei suoi itinerari in compagnia dei libri nelle tre fasi fondamentali della produzione, della circolazione e della ricezione da parte dei lettori. Si tratta di togliere il velo che ci impedisce di cogliere, sotto l'incalzare degli avvenimenti, la presenza, vigile e attiva, della mente umana, non solo nei processi di ideazione e di scrittura, ma anche in quelli, in apparenza meno creativi, della stampa, della distribuzione, della vendita e, infine, della stessa lettura.

Gli itinerari bibliografici qui proposti sono stati raggruppati in quattro capitoli dedicati, rispettivamente, all'editoria ecclesiastica nell'età dell'erudizione, al rinnovamento grafico operato da Giambattista Bodoni, alle angustie e alle iniziative di tipografi ed editori attivi in area emiliana e romagnola tra Otto e Novecento e, infine, a frammenti di cultura e di memoria nella tipografia del Novecento.

Giorgio Montecchi insegna Bibliografia e Biblioteconomia presso la Facoltà di lettere e filosofia dell'Università degli Studi di Milano. Tra i suoi principali contributi in questo settore si ricordano Aziende tipografiche, stampatori e librai a Modena dal Quattrocento al Settecento , Modena, Mucchi Editore, 1988; Il libro nel Rinascimento. Saggi di bibliologia , Milano, Editrice La Storia, 1994 (seconda edizione: Roma, Viella, 1997); ha diretto la sezione su I beni bibliografici dell' Atlante dei beni culturali dell'Emilia Romagna , a cura di Giuseppe Adami e Jadranka Bentini, Bologna, Rolo Banca, 1996, vol. IV, pp. 14-126; infine, nell'ambito delle celebrazioni verdiane a Milano, ha curato la mostra e il catalogo La città dell'editoria. Dal libro tipografico all'opera digitale , Milano, Skira, 2001.

Indice


L'editoria ecclesiastica nell'età dell'erudizione
(Itinerari editoriali delle opere di padre Bartolomeo Barbieri; Benedettini ed editoria nell'età dei lumi e dell'erudizione)
Il rinnovamento grafico di Giambattista Bodoni
(Le fonti e il magistero tipografico di Giambattista Bodoni; Bodoni tipografo: l'impaginazione)
Tipografi ed editori in Emilia e in Romagna tra Otto e Novecento
(Paolo Galeati e l'arte della stampa; Le prime iniziative editoriali della Deputazione modenese di Storia Patria; Cesena e la Romagna tra editoria e committenza dopo l'Unità d'Italia; L'azienda editoriale di Angelo Fortunato Formiggini)
Frammenti di cultura e di memoria nella tipografia del Novecento
(Giovanni Mardersteig. Bodoni e l'Umanesimo grafico; I libri di Franco Riva nella cultura tipografica del Novecento; La cultura di un tipografo: Ladislas Mandel; Le metamorfosi del libro nell'era digitale).