RISULTATI RICERCA

La ricerca ha estratto dal catalogo 155 titoli

Disintegrazione dell’ordine del discorso, dominio della cultura digitale, sconfinamento dello spazio nel tempo e viceversa sono concetti chiave della contemporaneità già presenti in alcuni momenti alti dell’esperienza letteraria novecentesca, rappresentati dalle opere di autori “profeti della software culture” come Joyce, Rilke e Calvino.

cod. 1420.189

Cecilia Guida

Spatial practices

Funzione pubblica e politica dell'arte nella società delle reti

Cosa significa per l’arte spostarsi negli spazi della vita quotidiana e della comunicazione contemporanea? Rileggendo la relazione tra le diverse pratiche artistiche come un rapporto di continuità e di scambio, il testo mostra come le procedure partecipative all’opera nella metropoli anticipino, dialoghino e si completino con quelle degli ambienti comunicativi del Web.

cod. 452.4

Giovanni Fiorentino

Il flaneur e lo spettatore.

La fotografia dallo stereoscopio all'immagine digitale

Un originale confronto tra i testi di Charles Baudelaire e Oliver Wendell Holmes. Entrambi, pur su fronti opposti e con esperienze differenti, colgono la dimensione industriale della fotografia, la nascita del pubblico moderno, la potenza immaginaria delle icone riproducibili all’infinito, la convergenza tra economia, tecnica e consumi spettacolari.

cod. 246.7

Francesco De Biase

I pubblici della cultura.

Audience development, audience engagement

In questo volume esperti in differenti discipline propongono analisi, metodologie e strumenti di lavoro, esperienze e best practices per favorire l’elaborazione di progetti e iniziative volte ad ampliare e a qualificare la partecipazione dei cittadini alla vita culturale.

cod. 1257.43

Alfonso Malaguti, Camilla Gentilucci

La distribuzione pubblica organizzata del teatro.

Prospettive future

Il volume analizza l’orizzonte a cui si rifanno i circuiti teatrali, con teorizzazioni e proposte che intendono dare un concreto contributo per una svolta, per un radicale cambiamento. Le performing arts in generale e l’attività teatrale in particolare devono essere in grado di trovare in se stesse la forza di autoriformarsi e di rinnovarsi.

cod. 2001.108

Alessandro Gilleri, Pierpaolo Bisleri

Lo spettacolo va in scena.

Nozioni di organizzazione e scenotecnica dello spettacolo

Questo testo intende unire i rudimenti necessari per la gestione organizzativo-economica di uno spettacolo a quelli connessi alla sua gestione tecnica, in quanto l’opzione tecnica e scenografica deve esser dipendente da quella economica e non viceversa, per evitare che la gestione collassi.

cod. 1060.256

Arthur Asa Berger

American icons.

Viaggio tra i luoghi più significativi della cultura americana

Da Coney Island a Las Vegas, dal World Trade Center al Grand Canyon, Arthur Asa Berger (uno dei più importanti intellettuali e studioso dei media, della cultura pop, dello humor e del turismo degli ultimi decenni) guarda ai luoghi-icona della cultura americana. Un testo godibile e accessibile in cui Disneyland viene letto secondo Freud, il Mall of America attraverso Baudrillard, Madison Avenue con gli occhi di McLuhan…

cod. 246.5

Jean Baudrillard, Vanni Codeluppi

Miti fatali.

TwinTowers, Beaubourg, Disneyland, America, Andy Warhol, Michael Jackson, Guerra del Golfo, Madonna, Jeans, Grande Fratello

Dieci importanti oggetti della cultura di massa. Dieci affascinanti fenomeni che sono al centro di questo volume e che il sociologo francese Jean Baudrillard ha analizzato in modo originale e profondo.

cod. 246.4

Mimma Gallina, Oliviero Ponte di Pino

Le buone pratiche del teatro.

Una banca delle idee per il teatro italiano. Con 140 buone pratiche schedate e commentate

Un libro indispensabile per capire cosa è successo, cosa sta succedendo e che cosa succederà nel teatro italiano. Racconta la situazione del settore e le possibilità di riforma, intrecciando il contributo che arriva da oltre 130 buone pratiche (esperienze innovative, replicabili e sostenibili) e le riflessioni di un gruppo di specialisti che hanno contribuito con dati, relazioni, inchieste, analisi.

cod. 1257.41

Antonio Di Lascio, Silvia Ortolani

Istituzioni di diritto e legislazione dello spettacolo.

Dal 1860 al 2010, i 150 anni dell'Unità d'Italia nello spettacolo

Il volume presenta un ampio quadro informativo sul complesso delle disposizioni che hanno disciplinato negli anni teatro, musica, danza, lirica e cinema. Un testo utile per chi, a diverso titolo, si occupa di spettacolo all’interno delle istituzioni e degli enti, ma anche per gli amministratori pubblici, per i ricercatori e gli studenti.

cod. 1257.26

Vanni Codeluppi

Mostri

Dracula, King Kong, Alien, Twilight e altre figure dell'immaginario

I mostri suscitano da sempre sorpresa e paura, ma, grazie al lavoro creativo della letteratura e del cinema, occupano uno spazio importante anche nelle nostre società. Attraverso gli scritti elaborati da alcuni importanti studiosi italiani – Alberto Abruzzese, Gianni Canova, Guido Ferraro e Peppino Ortoleva – questo testo ne analizza otto, tra i più noti e amati: Frankenstein, Dracula, Tarzan, King Kong, Zombi, Alien, Joker e Twilight.

cod. 246.3

Ludovica Scoppola

Note di classe.

Ricerca sull'insegnamento della musica nelle scuole

I risultati di un’indagine realizzata nelle scuole secondarie di primo grado del Comune di Roma cha coinvolto oltre mille studenti, con i relativi docenti, attraverso questionari e prove strutturate, per comprendere lo stato dell’arte dell’insegnamento musicale.

cod. 1257.40

Marshall McLuhan

Intervista a Playboy.

Un dialogo diretto con il gran sacerdote della cultura pop e il metafisico dei media

In questa intervista – proposta al lettore italiano per la prima volta singolarmente e in una nuova traduzione – un’introduzione completa ai concetti chiave delle teorie mcluhaniane. Un saggio breve, di rapida e facile lettura, che stupisce ancora oggi per la sua lucidità su molti aspetti della società contemporanea.

cod. 246.2

Consumatori e insieme produttori di cultura, in modo spesso indistinguibile, ragazzi e giovani costituiscono un pubblico del quale in Italia si sa veramente poco. Per la prima volta si mette a fuoco il comportamento degli under 35 in una prospettiva che, partendo dal quadro europeo, arriva a una lettura ravvicinata di una popolazione per molti aspetti invisibile.

cod. 1257.39

Il volume offre una panoramica delle diverse prospettive attraverso cui le relazioni tra arte e città possono essere indagate, scegliendo l’esperienza torinese come caso paradigmatico.

cod. 1257.38

Vanni Codeluppi

L'era dello schermo.

Convivere con l'invadenza mediatica

Un saggio breve, di rapida e facile lettura, per cogliere come sta cambiando il modo di pensare di tutti noi. Il primo volume di una nuova collana sui cambiamenti della cultura contemporanea nel confronto con i nuovi modi della comunicazione e dei consumi.

cod. 246.1

Francesco Paolo Campione

Cultura.

Punto e accapo

Un disegno d’insieme per un profondo rinnovamento del «sistema cultura» in Italia. Il Programma «Cultura. Punto e accapo» è stato elaborato da un gruppo di tecnici operanti in diversi settori della cultura italiana.

cod. 1257.37

Franco Ferrari

Intorno al palcoscenico.

Storie e cronache dell'organizzatore teatrale

Dal Direttore del Teatro Regionale Alessandrino, Direttore del Personale del Teatro Regio di Torino, Direttore organizzativo del Teatro Stabile del Friuli-Venezia Giulia, un’analisi vissuta dall’interno della professione del manager teatrale-musicale: nell’opera, nella prosa, nella danza, nell’arte varia.

cod. 1257.36

Giacomo Daniele Fragapane

Realtà della fotografia.

Il visibile fotografico e i suoi processi storici

Una serie di questioni sulla dimensione implicitamente dialettica della fotografia e sul ruolo che in essa, in forme consapevoli o inconsce, hanno assunto talune figure e modalità del vedere.

cod. 633.10

Rur

Città slow: dall'Italia al mondo.

La rete internazionale delle città del buon vivere

I principi e le esperienze su cui è nato e si è sviluppato il movimento di Cittaslow International, partito dall’Italia alla fine degli anni ’90 e oggi diffuso in 150 città in tutto il mondo. Una realtà poco conosciuta e in continua crescita, su cui il volume getta luce per la prima volta anche grazie ai risultati di un’indagine sulle città della rete.

cod. 1336.13