LIBRI DI GIOVANNI PIERETTI

La ricerca ha estratto dal catalogo 57 titoli

Giovanni Pieretti, Gabriele Manella

Uscire stabilmente dalle dipendenze.

Indagine territoriale di follow-up sul lavoro di Arca

Lo studio proposto nel volume ha una portata “storica” perché smentisce le fin troppo ricorrenti teorie sulla cronicità in merito alle sostanze psicotrope che circolano da almeno tre decenni. La tossicodipendenza è certamente “una brutta bestia”, ma se affrontata con costanza e con il supporto di una buona rete territoriale può davvero essere domata, come testimonia il caso di Arca – Centro Mantovano di Solidarietà.

cod. 1562.48

Natale Bottura, Sergio Bovi

Comunità terapeutica e comunità locale

Dalla vulnerabilità alla condivisione

Riportare la società a misura d’uomo, uscire dalla logica incrementale del successo e del consumo e ridare vita alla dimensione collettiva sono tra le cose migliori che le comunità terapeutiche tendono a fare, valendosi in realtà di quel millenario patrimonio di cultura contadina di cui il nostro paese è dotato. Le radici delle comunità terapeutiche poggiano sulle radici più profonde della cultura rurale italiana. Prima che sia del tutto tardi, è ora di ritrovarle.

cod. 1563.57

Maurizio Bergamaschi, Danilo De Luise

Operare con le persone senza dimora

Emarginazione urbana grave e lavoro sociale

Questo volume vuole contribuire alla riflessione sulle problematiche legate all’emarginazione urbana grave, a partire dall’esperienza di San Marcellino – Genova – Opera Sociale dei Gesuiti e di quella delle realtà e dei docenti del corso Operare con le persone senza dimora. Il testo intende sollecitare una riflessione pubblica sull’universo eterogeneo delle persone senza dimora, sulle azioni e attività intraprese e da intraprendere, sugli operatori che quotidianamente si spendono e sulle nuove sfide che il lavoro sociale è chiamato ad affrontare in questo ambito.

cod. 1561.111

Marco Padula, Giovanni Pieretti

Fare territorio in Appennino

Studio multidisciplinare in un'area interna reatina

Il volume presenta un progetto di collaborazione tra Ce.P.Ci.T. e ITC-CNR che si è focalizzato sullo studio del territorio reatino, un’area problematica che per varie ragioni può rappresentare un importante driver di sviluppo per il nostro Paese. Il testo dà conto delle fasi di ricerca e intervento del progetto, dei suoi risultati positivi e dei suoi aspetti critici, avvalendosi di spunti storici, antropologici, sociologici ed economici oltre che di studi preliminari pedologici, geologici, geo-morfologici, selvicolturali e agronomici dell’area.

cod. 1562.51

Pietro Campus, Annaclaudia Gardellini

Il biologico: tra poetica e politica.

Paradigma per il Futuro

I principi dell’agricoltura biologica sono affrontati nel volume da profili e competenze che nella loro diversità permettono di osservarla non più e non solo come un metodo di produzione ma come un insieme di principi e valori che dovrebbe indicare un approccio giusto del nostro abitare la Terra.

cod. 1562.46

Natale Bottura, Giovanni Pieretti

Si scrive lavoro, si legge uomo

Umanesimo e impresa

Prendendo spunto dall’ambito lavorativo, il volume propone una riflessione sulle condizioni socio-culturali dei nostri giorni, sulla quotidianità e sulle istituzioni dei nostri territori, sui segni di disagio che caratterizzano una parte importante della nostra popolazione.

cod. 1561.102

Gabriele Manella

Per una rinascita delle aree interne

Una ricerca nell'Appenino Bolognese

L’Appennino Bolognese, in special modo le Valli del Reno e del Setta, costituiscono un territorio particolare sotto molti profili. La ricerca qui presentata, svolta in quest’area, combina l’analisi e l’interpretazione dei dati con alcune possibili proposte derivanti dall’identificazione di elementi strategici su cui puntare nei prossimi anni. Il tutto basandosi sulla “cassetta degli attrezzi” della sociologia dell’ambiente e del territorio, nei suoi aspetti qualitativi (osservazione diretta, interviste) e quantitativi (analisi di dati statistici, cartografie).

cod. 1562.41

Giovanni Pieretti

Democrazia e cittadinanza attiva

Le Case del Popolo nella società contemporanea

Attraverso un approccio multi-disciplinare, il volume intende delineare un possibile percorso di sviluppo per le Case del Popolo, al fine di posizionarle in un ruolo centrale nel processo di crescita sia sociale che economico contemporaneo, come fu nel passato, ma in linea con le necessità e i bisogni della società attuale.

cod. 1563.56

Giovanni Pieretti

I grandi anziani

Una ricerca nel quartiere San Donato di Bologna

Le condizioni di vita e i bisogni dei cittadini ultraottantenni di due subaree (“San Donnino” e “Il Pilastro”) di un importante quartiere della periferia di Bologna, San Donato. Attraverso interviste a domicilio all’universo over 80 di tali aree, il testo racconta il senso di identità e appartenenza che i “grandi vecchi” manifestano, smentendo molti luoghi comuni sulle periferie urbane contemporanee.

cod. 1563.50

Giovanni Pieretti, Enzo Grossi

Dalla drug addiction al benessere dell’individuo quale fenomeno socio-ambientale

SOCIOLOGIA URBANA E RURALE

Fascicolo: 106 / 2015

Nel presente articolo gli autori descrivono un nuovo modello teorico-interpretativo rispetto al dibattuto tema delle dipendenze patologiche e quindi al correlato ambito della prevenzione, in grado di alterare lo stato psichico e fisico dell’individuo, pregiudicandone il funzionamento sociale ed economico oltre che, naturalmente, lo stato di salute. Fino ad ora le politiche di contrasto hanno focalizzato l’attenzione su una strategia secondo parametri normativi, ovvero leggi, e tecnico puntuali, come nel caso dei servizi pubblici e di privatosociale (SerT e Comunità terapeutico-riabilitative, in primis). Gli autori illustrano come sia necessario passare da un approccio tecnicistico ad uno olistico, allargando la visione ad una prospettiva di prevenzione e cura collegata alla relazione tra ambiente sociale e benessere dell’individuo, quale potenziale strategia di welfare pro-attivo, ritenendo come cornice generale l’art. 32 della Costituzione che ha per oggetto il diritto alla salute.

Giovanni Pieretti, Marianna Brizzi

Tra ricreazione e formazione: il caso dei centri giovani della provincia di Bolzano

SOCIOLOGIA URBANA E RURALE

Fascicolo: 104 / 2014

Le politiche di sviluppo per i giovani adottate a partrire dagli anni ’80 hanno visto configurare spazi a loro dedicati, i centri giovani. Questi luoghi si muovono lungo due assi di intervento, ricreativo e formativo. Il contributo è indirizzato ad illustrare alcune evidenze raccolte in una ricerca condotta nella Provincia Autonoma di Bolzano nel 2009 rispetto ai centri giovani. Tale ricerca ha promosso evidenze rispetto alla caratterizzazione tipologica di tali spazi, definendone il perimetro degli interventi e fornendo spunti per la progettazione di strategie ed azioni future indirizzate alla crescita della capacità ed abilità dei giovani.

Giovanni Pieretti, Enzo Grossi, Guido Ferilli, Blessi Giorgio Tavano

Aree urbane, ambiente naturale e benessere. Il caso della città di Milano.

SOCIOLOGIA URBANA E RURALE

Fascicolo: 99 / 2012

Gli autori portano in evidenza il peso dell’ambiente urbano, inteso nella sua dimensione di ecosistema urbano, rispetto alla qualità della vita ed al benessere della popolazione. L’analisi viene svolta rispetto ad un campionamento statisticamente significativo realizzato sulla popolazione di Milano nel 2010, nel quale sono stata rilevate alcune delle determinanti che la letteratura indica quali preminenti nella formazione del benessere sociale degli individui, (reddito, genere, consumi culturali, distanza di residenza dalle aree verdi). Le evidenze dimostrano attraverso il ranking delle principali variabili che costruiscono il benessere di una persona, la funzione di ogni possibile determinante registrato, soffermando l’attenzione rispetto al ruolo delle aree verdi nella costruzione di reti relazionali e capitale sociale.

Giovanni Pieretti

Oltre la crisi il bene comune

SOCIOLOGIA URBANA E RURALE

Fascicolo: 99 / 2012

L’autore analizza le problematiche legate all’ambiente e la crisi climatica in atto suggerendo una nuova prospettiva sociologica al tema. Proprio a seguito dell’intervista a Colin Campbell, l’autore, sottolinea come non sia un caso il suo passaggio dalla sociologia generale e delle religioni alle tematiche ambientali. Si avverte infatti la necessità di contribuire a ri-creare un senso del collettivo. Il contributo si conclude ritornando al senso primario sotto cui nasce la sociologia, ovvero; pensare e poi segnalare delle soluzioni ai problemi dell’uomo.

Calvosa Fiammetta Mignella, Giovanni Pieretti

Introduzione

SOCIOLOGIA URBANA E RURALE

Fascicolo: 97 / 2012

Marco Castrignanò, Giovanni Pieretti

Consumo di suolo e urban sprawl: alcune considerazioni sulla specificità del caso italiano

SOCIOLOGIA URBANA E RURALE

Fascicolo: 92-93 / 2010

Il contributo presenta alcune riflessioni sul rapporto tra il modello insediativo dello urban sprawl e il consumo di territorio in Italia. L’accrescimento di aree urbane a bassa densità nel nostro paese risulta sganciato dai trends demografici e viene letto come il principale responsabile del consumo della risorsa suolo. Dal punto di vista sociologico, il fenomeno della città diffusa sembra inoltre allontanarsi dai tratti peculiari della forma urbana che non può prescindere da un certo grado di densità e compattezza.