L'auto-aiuto psichiatrico

Salvatore Cesario, Flavia Mariotti, Dimitri Sani

L'auto-aiuto psichiatrico

I processi aspecifici nella psicoterapia

Printed Edition

22.50

Pages: 176

ISBN: 9788846428011

Edition: 2a edizione 2002

Publisher code: 1168.1.30

Availability: Discreta

Questo libro presenta per la prima volta l'auto-aiuto psichiatrico attraverso un'indagine approfondita dei registrati e trascritti di due incontri di auto-aiuto psichiatrico: il primo di essi risale al 1978, agli albori, cioè, dell'auto-aiuto psichiatrico in Toscana, il secondo vent'anni dopo.

Alcuni 'eventi' sono seminati qua e là; quali?

Più volte succede che un utente riesca a sviluppare un intervento psicoterapeutico a favore di un altro utente. Un intervento psicoterapeutico in piena regola; tanto che i suoi risultati possono essere - e lo sono stati - validati.

A proposito della distinzione tra processi aspecifici e specifici nella psicoterapia, l'indagine porta, quindi, alla messa a fuoco dell'aspecificità, non tanto del singolo processo, quanto dell'operatore che, nel caso specifico, è quasi sempre un paziente.

Sicuramente si tratta una una vera e propria svolta nell'ambito della verifica dei processi e dei risultati della psicoterapia, capace di indirizzare l'interesse degli studiosi e degli operatori verso gli aspetti aspecifici.

Ma con quali conseguenze?

Salvatore Cesario , insegna Psicologia Dinamica all'Università di Firenze. Sul tema della verifica, alcuni suoi recenti lavori: La verifica dei risultati nella psicoterapia (Borla, 1996); Nuove vie nella psicoterapia. Tempi, luoghi, imprenditori della psicoterapia (Aracne, 1998); con Giacomo Gradoni, Psicologia dinamica e conversazionalismo (Moretti & Vitali, 1998); Occhio clinico e guessing. Psicologia clinica e logica abduttiva (Borla, 1999); con Stefania Serritella, Il transfert da Freud a Luborsky. La verifica luborskiana di una terapia sistemico-relazionale della famiglia (Borla, 2000).

Flavia Mariotti e Dimitri Sani , iniziano, con questo titolo, la loro attività di ricercatori nell'ambito della psicologia.


Salvatore Cesario, Flavia Mariotti, Dimitri Sani , Introduzione
Flavia Mariotti , L'auto-aiuto psichiatrico
(Evoluzione storica dell'auto-aiuto psichiatrico: il quadro internazionale; Il percorso fiorentino-pratese verso l'auto-aiuto psichiatrico; Un tentativo di definizione; Il ruolo dell'operatore nei gruppi di auto-aiuto; La relazione terapeutica nell'auto-aiuto; L'individuazione di alcuni "processi" dell'auto-aiuto)
Flavia Mariotti , Gli albori dell'auto-aiuto psichiatrico (in Toscana)
(Un resoconto mimetico; Il prevalere del "noi"; La richiesta d'aiuto! Aiutatemi ad aiutare?; Parte l'auto-aiuto; Un intervento di condivisione inter pares?; Come non fare la diagnosi, escludendola; Un bel po' di interventi e perlomeno un risultato (che validiamo); Un "Anch'io" diverso. La condivisione? Anche un risultato!; Lo psichiatra risalta fuori! Segue un intervento psicoterapeutico di un utente. E un risultato!; Conclusioni dal primo resoconto mimetico; Auto-aiuto = extrema ratio in psicoterapia; Il ruolo dello psichiatra; Il ruolo dei tirocinanti e dei laureandi; La funzione degli utenti e dei familiari; Importanza del sostegno = condivisione = ubi consistat; Individuazione di un possibile risultato; Il co-mondo)
Dimitri Sani , Venti anni dopo
(Un resoconto mimetico; Un nuovo membro da adottare; L'assunto di base antipsichiatrico; Acchiappato, a otto anni, dagli psichiatri!; Lapo finisce in cella; Verso Lapo il beniamino del gruppo; Verso il co-protagonismo Lapo-Margherita; Prolegomeni della proposta di un protagonismo sociale extra-gruppale; Lancio spettacolare della proposta suddetta; Dentro il gruppo = nel proprio elemento; Lapo, addottato adotta; Conclusioni dal secondo resoconto mimetico; Le fasi del processo di adozione da parte del gruppo; Procedure dell'auto-aiuto)
Salvatore Cesario , Il paziente, nei gruppi di auto-aiuto psichiatrico, fa interventi psicoterapeutici validabili: l'aspecificità dei processi (psicoterapeutici) sul versante di colui che promuove o eroga i medesimi
(L'evento, ed alcune sue conseguenze, rappresentato dal fatto che il paziente fa degli interventi psicoterapeutici; Outcome research e process research; Come un processo specifico può diventare aspecifico; Weiss: un atto mancato? Cioè, un riconoscimento non consapevole?; Di nuovo su Jerome Frank)

You could also be interested in