Paesaggi d'acqua

A cura di: Andrea Iacomoni

Paesaggi d'acqua

Questo libro, nell’intento di ricostruire una nuova complessità – funzionale, morfologica, sociale – tra la città e l’acqua, riporta una multiforme fenomenologia di riflessioni che coinvolgono porti, assi fluviali e waterfront, che includono i temi della sostenibilità ambientale, dello spazio pubblico, del recupero e la messa in valore del patrimonio naturale: principi che connotano variegati paesaggi d’acqua.

Edizione a stampa

42,00

Pagine: 296

ISBN: 9788835119944

Edizione: 1a edizione 2022

Codice editore: 1740.154

Disponibilità: Discreta

Pagine: 296

ISBN: 9788835139423

Edizione:1a edizione 2022

Codice editore: 1740.154

Possibilità di stampa: No

Possibilità di copia: No

Possibilità di annotazione:

Formato: PDF con DRM per Digital Editions

Informazioni sugli e-book

Quella "parte di territorio" derivante dall'azione simultanea di natura e uomo, che definiamo paesaggio, contiene sia la storia del luogo, sia le vicende e la cultura delle genti che lo hanno popolato, in quanto istantanea di un insieme dinamico in cui questi elementi si relazionano. Per questa concomitanza intrinseca di identità, storia, cultura, da tempo vi poniamo grande attenzione, con uno sguardo attento alle sue molteplici forme, che coinvolgono la tradizione e le trasformazioni in atto, selezionandone le componenti, sia con gli occhi dell'utente che con strumenti scientifici e professionali. Tuttavia, se consideriamo il paesaggio come una sommatoria di "vari paesaggi", considerandone le caratteristiche urbane, rurali, collinari, fluviali, costiere, certamente riscopriamo un paesaggio italiano contraddistinto da una dimensione territoriale in cui l'acqua è un elemento fondamentale con cui si sono sempre confrontate le dinamiche evolutive urbane e territoriali. Via di comunicazione e limite permeabile, "l'acqua è da sempre un elemento in grado di determinare lo sviluppo delle città e influenzarne la storia", con un considerevole patrimonio di spazi con il quale confrontarsi: fiumi, canali, laghi e soprattutto il mare. Elementi che, oggi, rappresentano un fondamento per la difesa del suolo, secondo canoni aggiornati al climate change, che coinvolgono le trasformazioni urbanistiche, indirizzate alla sostenibilità, alla conservazione di valori e identità, al disegno del territorio, ma anche alle politiche di rigenerazione urbana e paesaggistica. Di conseguenza il libro, nell'intento di ricostruire una nuova complessità - funzionale, morfologica, sociale - tra la città e l'acqua, riporta una multiforme fenomenologia di riflessioni che coinvolgono porti, assi fluviali e waterfront, che includono i temi della sostenibilità ambientale, dello spazio pubblico, del recupero e la messa in valore del patrimonio naturale, principi che connotano variegati paesaggi d'acqua.

Andrea Iacomoni, architetto e PhD, è ricercatore e docente di progettazione urbanistica presso il Dipartimento PDTA della Sapienza Università di Roma. Ha insegnato Progettazione nelle Università di Firenze, Genova, Pisa e Roma La Sapienza. Consulente di varie amministrazioni e membro di commissioni comunali, è docente in vari master e scuole di specializzazione. Suoi progetti hanno ricevuto premi, sono stati esposti in mostre e pubblicati in libri e riviste di settore. Ha diretto Architetture città e territorio eMacramè, e collabora con Il Giornale dell'Architettura e Ananke. È autore di numerosi testi e libri sui diversi temi del progetto tra cui la pianificazione, la rigenerazione urbana, lo studio del paesaggio, le dinamiche insediative, la valorizzazione dei centri storici e del patrimonio edilizio.

Laura Ricci, Prefazione. La prospettiva ambientale della rigenerazione urbana. Piani e progetti per la città pubblica, tra assetti paesaggistici e transizione ecologica
Daniele Lorenzini,
Introduzione. Rignano sull'Arno: territorio e comunità
Andrea Iacomoni, Il progetto come possibile sinergia tra enti pubblici e università
Parte I. Una riflessione sulle infrastrutture
Ilaria Delponte, Blu. Verdi. Grigie. Tre infrastrutture o gradazioni di colore?
Michele Roda, Connessioni ambientali. Forme e occasioni per i paesaggi contemporanei
Alessandro Sgobbo, Efficacia idraulica delle infrastrutture verdi e blu: una modellazione planner friendly
Andrea Iacomoni,
Reti infrastrutturali e rigenerazione urbana
Elisa Spilotros,
La pianificazione territoriale delle infrastrutture verdi e blu
Parte II. Paesaggi d'acqua e rigenerazione urbana. Modelli a confronto
Romeo Farinella, Città d'acqua e paesaggi fluviali. Prospettive resilienti
Alessandra Battisti, Fabrizio Tucci, Il progetto di rigenerazione sostenibile dei waterfront
Carolina Giaimo, Valeria Vitulano, Torino: il progetto urbanistico dei parchi urbani e fluviali
Andrea Iacomoni, La rigenerazione urbana attraverso le vie d'acqua
Fabio Lucchesi,
Paesaggi fluviali: dalla tutela al progetto della trasformazione
Pasquale Mei, Il tema del waterfront come occasione di rigenerazione urbana. Il modello di Hafencity ad Amburgo
Egidio Raimondi,
Firenze e il suo fiume tra identità e resilienza
Rosario Pavia,
La difficile riqualificazione dei waterfront
Parte III. Il parco fluviale di Rignano sull'Arno. Una ipotesi progettuale
Andrea Iacomoni, Tematiche e luoghi per una progettazione interdisciplinare
Roberto Lembo, Rignano: l'Arno, il ponte, la sua comunità
Riccardo Ciocca,
La vegetazione ripariale: una risorsa fluviale
Claudia Lombardi,
Ambiti fluviali e rischio idraulico
Fabio Nardini,
Rignano nel Piano Paesaggistico Regionale
Stefano Casali,
L'area di studio nella pianificazione territoriale e urbanistica locale (PTCP, PS, RU)
Elisa Spilotros,
Il parco fluviale di Rignano sull'Arno
Mauro Badii,
I progetti pubblici nell'area di studio
Manfredi Leone,
Fiumi tra progetto e piano. Soluzioni per lo spazio pubblico fluviale
Giovanni Multari, Michelangelo Pugliese,
Strategie e luoghi possibili per il parco fluviale di Rignano sull'Arno
Andrea Iacomoni, Francesca Rossi,
Attraverso l'Arno. Dal parco fluviale al parco territoriale
Giuseppe Boi, Roberto Podda, Ri-Conoscere / Ri-Nominare / Ri-Fondare. Principi per la pratica del progetto urbano
Comitato Scientifico,
Postfazione
Alessandra Casu,
Il nome della cosa
Gli autori.

Contributi: Mauro Badii, Alessandra Battisti, Giuseppe Boi, Stefano Casali, Riccardo Ciocca, Ilaria Delponte, Romeo Farinella, Carolina Giaimo, Roberto Lembo, Claudia Lombardi, Daniele Lorenzini, Fabio Lucchesi, Leone Manfredi, Pasquale Mei, Giovanni Multari, Fabio Nardini, Rosario Pavia, Roberto Podda, Michlangelo Pugliese, Egidio Raimondi, Laura Ricci, Michele Roda, Francesca Rossi, Alessandro Sgobbo, Elisa Spilotros, Fabrizio Tucci, Valeria Vitulano

Collana: Studi urbani e regionali

Argomenti: Architettura del paesaggio - Urbanistica e pianificazione territoriale - Infrastrutture e trasporti

Livello: Studi, ricerche

Potrebbero interessarti anche