Spazio urbano e immigrazione in Italia.

Paola Briata

Spazio urbano e immigrazione in Italia.

Esperienze di pianificazione in una prospettiva europea

Che tipo di strumenti di governo del territorio sono stati mobilitati nei “quartieri etnici” delle città italiane? Come sono state affrontate questioni di convivenza, integrazione territoriale e coesione sociale? Il volume si sofferma sulle politiche attivate in alcuni quartieri del Nord Italia che sono stati al centro dell’attenzione delle cronache nazionali e internazionali, inquadrando l’esperienza italiana nel dibattito europeo e proponendo alcuni percorsi innovativi di ricerca e azione.

Edizione a stampa

19,00

Pagine: 132

ISBN: 9788820462628

Edizione: 2a ristampa 2017, 1a edizione 2014

Codice editore: 1862.181

Disponibilità: Discreta

Pagine: 132

ISBN: 9788891702166

Edizione:1a edizione 2014

Codice editore: 1862.181

Possibilità di stampa: No

Possibilità di copia: No

Possibilità di annotazione:

Formato: PDF con DRM per Digital Editions

Informazioni sugli e-book

L'immigrazione è ormai anche in Italia un fenomeno strutturale che, oltre le retoriche emergenziali, necessita di essere governato. I territori dell'immigrazione si presentano come "città delle differenze", luoghi di convivenza multietnica e multiculturale, dove italiani e stranieri condividono lo spazio urbano.
Che tipo di strumenti di governo del territorio sono stati mobilitati nei "quartieri etnici" delle città italiane? Quale ruolo per queste aree nelle agende di sviluppo urbano? Come sono state affrontate questioni di convivenza, integrazione territoriale e coesione sociale? E ancora, come parlare di luoghi spesso associati al degrado e alla povertà, superando uno sguardo stigmatizzante, senza occultarne i problemi? Su quali risorse potrebbe fare leva l'azione pubblica per intervenire?
Il volume si sofferma sulle politiche attivate in alcuni quartieri del Nord Italia che sono stati al centro dell'attenzione delle cronache nazionali e internazionali, inquadrando l'esperienza italiana nel dibattito europeo e proponendo alcuni percorsi innovativi di ricerca e azione.

Paola Briata, PhD, è Marie Curie Research Fellow presso la Bartlett School of Planning, University College London dove insegna Development Projects: Regeneration. Si occupa di pianificazione territoriale e politiche urbane con particolare attenzione ai contesti multietnici. Insegna Urban Policy al Politecnico di Milano. Tra le sue pubblicazioni: Sul filo della frontiera. Politiche urbane in un quartiere multietnico di Londra (2007) e Città in periferia. Politiche urbane e progetti locali in Francia, Gran Bretagna e Italia (con Massimo Bricocoli e Carla Tedesco, 2009).



Introduzione
Quartieri "etnici", integrazione territoriale e sviluppo urbano
(Scelte di campo, luoghi e sguardi; Immigrati e governo del territorio in quattro centri storici; Regolazione dello spazio: strumenti)
Il governo della mescolanza che c'è: l'esperienza torinese nel dibattito attuale
(Un progetto integrato per Porta Palazzo; Oltre la sicurezza? The Gate: dal progetto speciale all'innovazione istituzionale; I limiti del percorso torinese oggi)
Immigrati e governo del territorio: temi e problemi delle mixing policy
(Laboratorio Italia?; Logiche e razionalità delle politiche della mescolanza; Concentrazione etnica, sicurezza, ruolo dell'azione pubblica)
Voci e pratiche: verso un'agenda di ricerca in prospettiva europea
(Narrazioni, assunzioni, politiche; Aperture: altri modi di osservare e descrivere la "città delle differenze"; Le risorse dei quartieri multietnici)
Conclusioni
Riferimenti bibliografici.



Potrebbero interessarti anche