La forma aperta

L'ermeneutica della vita nell'opera di O.F. Bollnow

Autori e curatori
Contributi
Alfredo Marini
Collana
Argomenti
Livello
Studi, ricerche. Textbook, strumenti didattici
Dati
pp. 256,   1a ristampa 2013,    1a edizione  2008   (Codice editore 495.204)

La forma aperta. L'ermeneutica della vita nell'opera di O.F. Bollnow
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 25,00
Disponibilità: Limitata




Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856801255
Informazioni sugli e-book

Clicca qui per provare l'e-book
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 17,50
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856864120
Disponibile anche in:
Informazioni sugli e-book


Clicca qui per provare l'e-book

In breve

Un’introduzione all’opera di Bollnow, autore della tradizione ermeneutica, ampiamente noto in ambito europeo e in Estremo Oriente. Bollnow ha sostenuto il progetto diltheyano di una filosofia del mondo storico, confrontandolo con le correnti filosofiche dominanti nel dibattito filosofico tedesco. Nella ricostruzione del suo pensiero si mostra come il progetto di un’antropologia filosofica, la riflessione pedagogica, e l’ultima fase del suo pensiero siano unitariamente comprensibili partendo dall’idea di un’ermeneutica della vita come forma aperta.

Presentazione del volume


Otto Friedrich Bollnow è un autore della tradizione ermeneutica ancora poco noto in Italia. Al pari di autori come Georg Misch, Hans Nohl, Josef König, Helmuth Plessner e Hans Lipps, anche l'opera di Bollnow si inscrive nella tradizione di pensiero ermeneutico che risale a Dilthey. Le sue opere hanno goduto di un'ampia circolazione in ambito europeo e di una larghissima diffusione in Estremo Oriente.
Bollnow ha sostenuto il progetto diltheyano di una filosofia del mondo storico ponendolo a confronto con le correnti filosofiche dominanti nel dibattito filosofico tedesco. Ha dialogato con gli autori della sua generazione, Jaspers e Heidegger su tutti; ha tenuto vivo il ricordo per l'opera di Lipps; e poi si è confrontato con Gadamer, Hartmann, Plessner, da ultimo anche con autori più giovani come Habermas. Muovendosi liberamente in un ambito di confine tra antropologia, ermeneutica e fenomenologia, Bollnow ha anticipato tanti aspetti della problematica filosofica contemporanea, dall'idea di un'antropologia filosofica, alla pedagogia del ciclo di vita, fino anche a un'ermeneutica dell'interculturalità.
Nella sua opera si intrecciano così in maniera indissolubile e originale una quantità di sollecitazioni filosofiche, che estendono di molto gli originari impulsi filosofici d'impronta diltheyana. Il presente volume vuole introdurre all'opera bollnowiana e al tempo stesso offrirne un'interpretazione unitaria. Nella ricostruzione del pensiero bollnowiano si mostra come il progetto di un'antropologia filosofica, la riflessione pedagogica, e anche l'ultima fase del suo pensiero siano unitariamente comprensibili a partire dall'idea di un'ermeneutica della vita intesa come forma aperta.

Salvatore Giammusso è professore associato di storia della filosofia presso il Dipartimento di filosofia "A. Aliotta" dell'Università di Napoli "Federico II". Ha pubblicato in Italia e all'estero diversi lavori su temi di antropologia filosofica, fenomenologia ed ermeneutica. Tra le pubblicazioni in volume si segnalano Potere e comprendere. La questione dell'esperienza storica e l'opera di Helmuth Plessner, Milano, Guerini, 1995, e La comprensione dell'umano. L'idea di un'ermeneutica antropologica dopo Dilthey, Soveria Mannelli (CZ), Rubbettino, 2000. Ha curato l'edizione di scritti di E. Meyer, Storia e antropologia, Napoli, Guida, 1991 e delle lezioni di K. Düsing, Hegel e l'antichità classica, Napoli, La città del sole, 2000; insieme a H.-U. Lessing ha curato l'edizione di saggi e discorsi di H. Plessner, Vorträge und Aufsätze. Politik - Anthropologie - Philosophie, München, Fink, 2000.

Indice



Alfredo Marini, Premessa - Sulla scia di Wilhelm Dilthey
Ringraziamenti
Introduzione
Comprendere la vita
(L'antinomia di vita e concetto: il saggio su Jacobi; Dilthey; La Lebensphilosophie; La tensione tra vita ed esistenza)
Comprendere l'umano
(Ermeneutica della vita psichica; I fenomeni della vita morale)
Educare e comprendere
(L'unità di filosofia e pedagogia; Il metodo di una pedagogia antropologica; Continuità e discontinuità nel processo educativo; I temi della pedagogia antropologica; Uno sguardo retrospettivo)
Il senso del comprendere
(La filosofia delle Geisteswissenschaften; Comprendere il comprendere; L'ermeneutica nel contesto del sapere; Dall'ermeneutica filosofica a una filosofia ermeneutica; Le idee chiave di un'ermeneutica della vita)
Conclusione - La forma aperta
(Le relazioni vitali e il comprendere; Conseguenze dell'ermeneutica: il caso della psicologia)
Bibliografia
Indice dei nomi: