La Nuova Griglia Politecnica. Architettura e macchina di progetto
Contributi
Marcella Graffione
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 336,   figg. 40,     1a edizione  2011   (Codice editore 80.51)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 42.50
Disponibilità: Discreta




Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856835205
Informazioni sugli e-book

Clicca qui per provare l'e-book
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 36.00
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856848014
Disponibile anche in:
Informazioni sugli e-book


Clicca qui per provare l'e-book

In breve
Partendo dalla Griglia Urbanistica del Ciam del 1949, un’innovativa elaborazione teorica, senza seguito per la mancanza di strumenti appropriati per l’uso, il volume ripropone la Griglia come centro di un’elaborazione teorica sull’architettura e sul progetto. La Griglia è uno strumento per pensare e per progettare, ma è anche uno strumento di comunicazione e di spettacolarizzazione del progetto.
Presentazione del volume

La Nuova Griglia Politecnica è un'architettura che opera come macchina di pensiero applicata al progetto, un "outil à penser" come diceva Le Corbusier della Griglia Urbanistica elaborata per il Ciam del 1949. Assieme all'Atlante della memoria di Aby Warburg, la Griglia Ciam rappresenta una di quelle importanti e innovative elaborazioni teoriche che la cultura del '900 ha saputo produrre ma che non hanno potuto avere un seguito corrispondente alle aspettative per la mancanza di strumenti appropriati di elaborazione e di uso. Gli studi raccolti in questo libro riprendono tali momenti fortemente propositivi che sembrano attendere l'evoluzione degli studi di informatica per poter essere sviluppati in modo compiuto e li portano sul terreno dell'architettura e della costruzione di macchine di progetto.
La Griglia è una "macchina politecnica" perché mette in gioco la complessità del progetto di architettura non solo in riferimento alle discipline che tradizionalmente concorrono alla sua definizione, ma anche a tutti gli altri saperi che possono entrare con un ruolo attivo nel pensiero che lo costruisce.
La Griglia è "nuova" non solo perché si avvale delle conoscenze e delle reti informatiche, ma perché viene circa due secoli dopo la Grille polytechnique, quel reticolo compositivo che Durand aveva posto alla base della formazione degli architetti nell'École.
La Griglia ha come caratteristica principale quella di porsi come centro di un'elaborazione teorica sull'architettura e sul progetto.
La Griglia è uno strumento per pensare: una macchina di pensiero applicata al progetto d'architettura.
La Griglia è uno strumento per progettare: è la struttura operativa con cui lavorano gli studenti.
La Griglia è uno strumento di comunicazione e di spettacolarizzazione del progetto.
La Griglia è uno strumento per una formazione innovativa al progetto che introduce una nozione di e-learning come forma di apprendimento non legata esclusivamente alla didattica a distanza.

Giancarlo Motta, professore ordinario in Composizione architettonica e urbana alla I Facoltà di Architettura del Politecnico di Torino. Presso il medesimo ateneo è stato Coordinatore del Dottorato di ricerca in Architettura e progettazione edilizia dal 2002 al 2010.
Antonia Pizzigoni, architetto, svolge attività di ricerca e insegna presso la I Facoltà di Architettura del Politecnico di Torino. Ha svolto varie ricerche di rilevante interesse nazionale e internazionale e pubblicato numerosi saggi e monografie.

Indice
Parte I. La Nuova Griglia Politecnica
Giancarlo Motta, Antonia Pizzigoni, Architettura macchina di pensiero
(Tavole Schemi Griglie Tabelloni: una tradizione di macchine di progetto; La Nuova Griglia Politecnica; Architettura macchina di pensiero)
Giancarlo Motta, Antonia Pizzigoni, La Nuova Griglia Politecnica: una macchina di progetto
(La costruzione del progetto come opera; La Griglia: una macchina di pensiero applicata al progetto di architettura; La Griglia: una struttura di base per un nuovo modello politecnico. La Composizione architettonica e le discipline "altre")
Giancarlo Motta, Antonia Pizzigoni, Sperimentazioni
(Analisi e Progetto: dodici operazioni in dodici luoghi; Direzioni di ricerca sull'impiego della Griglia sulla sua evoluzione; Le sperimentazioni didattiche: dalla Griglia Winds alla Nuova Griglia Politecnica)
Parte II. Macchine di progetto
Riccardo Palma, Il programma: spazio del testo e figure del progetto
Antonia Pizzigoni, Il luogo: spazio cartografico e dispositivi del progetto
Giancarlo Motta, La rappresentazione: analisi e costruzione delle immagini di progetto
Marcella Graffione, La memoria: percorsi delle immagini e scelte di progetto