Irving Fisher e l'analisi della ricchezza. Tasso d'interesse e potere d'acquisto della moneta
Autori e curatori
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 148,      1a edizione  2013   (Codice editore 365.1042)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 20.00
Disponibilità: Discreta




Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788820458072
Informazioni sugli e-book

Clicca qui per provare l'e-book
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 14.00
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788891702272
Disponibile anche in:
Informazioni sugli e-book


Clicca qui per provare l'e-book

In breve
L’opera di Irving Fisher si è concentrata sul concetto e la natura dell’interesse, come elemento originario di costituzione del valor capitale e della ricchezza economica. Lo studio delle modalità di valutazione di questa grandezza e delle variazioni nel tempo della ricchezza economica ha occupato quindi un’ulteriore parte, molto rilevante, degli studi dell’autore statunitense.
Presentazione del volume

La vastissima produzione scientifica di Irving Fisher si è concentrata sul concetto e la natura dell'interesse, come elemento originario di costituzione del valor capitale e della ricchezza economica.
Lo studio delle modalità di valutazione di questa grandezza e delle variazioni nel tempo della ricchezza economica ha occupato quindi un'ulteriore parte, molto rilevante, degli studi dell'autore statunitense.
In merito al primo argomento, il volume raffronta la concezione dell'interesse di Fisher con quelle di alcuni preclari economisti del diciannovesimo e ventesimo secolo, fino a leggere i moderni modelli teorici della finanza in funzione della concezione dell'interesse in essi implicita.
Per lo studio delle variazioni della ricchezza nel tempo, invece, dopo aver evidenziato gli elementi fondativi del metodo di analisi e costruzione dei numeri indici seguito dall'autore, il libro propone un confronto teorico e quantitativo, con i metodi attualmente in vigore nei sistemi di contabilità nazionale in Europa e negli Usa.

Gabriele Serafini è docente di storia del pensiero economico presso la Facoltà di Economia dell'Università degli studi Niccolò Cusano - Telematica Roma.

Indice


Introduzione
L'interesse nell'opera di Irving Fisher
(La natura dell'interesse; Le variabili da cui dipende il valor capitale; La distribuzione temporale del reddito; Valor capitale e produttività; L'interesse e i fattori della produzione; Il meccanismo di determinazione del tasso d'interesse)
Reddito, consumo e investimento
(Reddito e impazienza di consumo; Saggio dell'interesse, utilità marginale ed equilibrio; Il principio dell'opportunità d'investimento; Fisher, Walras e Keynes: alcune considerazioni introduttive; Efficienza marginale e opportunità d'investimento)
Le teorie dell'interesse come valore o rendimento
(La duplice evoluzione del concetto d'interesse; Il rendimento finanziario in quanto capitale o importo aggiuntivo; L'interesse nella moderna teoria della finanza; Il principio del valore attuale)
Una lettura fisheriana dei modelli di valutazione finanziaria
(Le variabili coinvolte nei modelli finanziari; Il modello del costo del capitale di Modigliani e Miller; Il modello dei flussi di cassa attesi; Il modello di Gordon e Shapiro; Il modello CAPM)
Le origini e il metodo della Contabilità nazionale
(Storia dei contributi per la creazione della Contabilità nazionale; Il concetto di reddito e il metodo della Contabilità nazionale; Il contributo teorico di Irving Fisher; Il reddito e l'intervento pubblico; Le variazioni nel tempo degli aggregati contabili)
Il contributo di Irving Fisher e le applicazioni dei numeri indice in una economia moderna
(Introduzione; La scelta del numero indice adeguato; Introduzione alla valutazione edonica nel PIL degli USA; La dimensione della valutazione edonica; Le tipologie merceologiche; Alcuni cenni ai problemi teorici sottostanti)
Bibliografia.